Una buona Assigeco non lascia scampo ad una spenta Omegna

Una buona Assigeco non lascia scampo ad una spenta Omegna

Commenta per primo!

Assigeco – Paffoni Omegna          85 – 66           (26-17; 25-19; 16-17; 18-13) 

Assigeco: Fultz 16; Jackson 10; Sandri 17; Austin 10; Poletti 15; Chiumenti 10; Vencato 3; Rossato 2; Donzelli 2; Dincic ; Rota ; Bordato. All.: Alex Finelli. Vice Andrea Bonacina.

Paffini Omegna: Zanelli 2; Moore 8; Casella 11; Smith 22; Iannuzzi 15; Cappelletti ; Terenzi ; Gurini 4; Vildera 2; Galmarini 2; Benach. All. Alessandro Magro. Vice: Loris Barbiero.

Codogno (LO) – ‘Allons enfants de la Patrie…’. Il blu al posto del verde nel tricolore. La commozione palpabile e l’emozione in gola. Serriamo gli occhi, deglutiamo il dolore, ci abbandoniamo alla palla a due.

Primo possesso dell’Assigeco, primi due punti di Moore e prima tripla di Jackson. Si parte energici, Casella punisce con una tripla un errore di Sandri, che si rifà subito pagando con la stessa moneta. Lotta feroce tra Austin e Smith sotto gli anelli. Iannuzzi si fa trovare puntuale per due volte dall’invito di Zanella ad aprire il fondo della retina. E’ Chiumenti che chiude il periodo con sei punti, prima dalla lunetta, poi con un gancio e una schiacciata. 26-17.

Si riparte con Vencato e Donzelli in campo che subito si lanciano a punti in entrata e in schiacciata. Omegna fatica ad arrivare al ferro. Stasera i rossoblu lavorano bene in quella fase difensiva che tanto è mancata a Trapani e che tanto coach Finelli invoca per poter migliorare prestazioni e risultati. Casella da tre riduce lo strappo che sotto i colpi di Sandri e Poletti si allarga fino al + 12 con 3’ da giocare. L’Assigeco gioca bene in post basso con Poletti e Chiumenti e il punteggio viaggia. Entra anche Rossato che lavora bene a contenere Moore. Il tempo si chiude con il centro dalla distanza di Sandri sulla sirena. 51-36.

Primo tempo che evidenzia una buona tranquillità dell’Assigeco a controllare la gara. 50% al tiro contro la lieve dose di zona rossoverde e una buona difesa che mette spesso in difficoltà Iannuzzi e Smith, sono un buon viatico per ben approcciare i secondi 20’, che iniziano con una buona circolazione di palla a favore di Smith, bravo a farsi spazio e muovere il numeratore. Jackson riporta avanti i suoi e Iannuzzi sempre in difficoltà contro un roccioso Poletti. Ancora Poletti imbeccato da Fultz e Sandri che in entrata veloce appoggia con precisione. Iannuzzi trova la retina volentieri in questo spezzone di quarto e Fultz recupera una palla che trasforma in punti. Coach Finelli chiede più pressione dagli esterni e coach Magro apprezza i primi due punti di Zanelli, ai liberi. Iannuzzi stoppa Jackson e Smith si fa trovare due volte pronto sotto l’anello, ma il parziale rimane a favore dei locali 67-53 prima di affrontare gli ultimi 10’.

E’ Fultz che punge due volte da tre per il massimo vantaggio rossoblu 73-55 dopo 2’di gioco. Sorride anche Rossato e coach Magro, sotto di venti, vuole parlare coi suoi. All’uscita dal T.O. Vencato e Austin fanno accademia. Il tempo scorre e la gara sembra non aver più molto da dire.

L’Assigeco cancella la prova opaca riportata dalla Sicilia, con un’energica prestazione che non lascia scampo ad Omegna. I rossoverdi non bissano le buone prove giocate con Barcellona e con Siena, forse pressati dalla serata di vena di capitan Chiumenti e compagni. Finisce 85-66 con la buonissima prova di Smith (22p.ti; 12rimb) per gli ospiti e di Fultz (16p.ti; 8ast) per i locali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy