Uno strepitoso Collins non basta alla Sigma, vince Brescia

Uno strepitoso Collins non basta alla Sigma, vince Brescia

Commenta per primo!

E sono 3. Brescia fa tris e continua nel suo cammino senza sconfitte, mantenendo così la vetta della classifica. Ospiti che restano in partita fino alla fine guidati da un magnifico Andrè Collins (26pt per lui), prima di arrendersi alla Leonessa che chiude con ben 5 elementi in doppia cifra.

BRESCIA: Di Bella, Fultz, Giddens, Slay, Rinaldi

BARCELLONA: Collins, Maresca, Filloy, Young, Fantoni

BRESCIA A +1 DOPO 10 MINUTI –  Nella terza giornata di DNA Gold la Centrale del Latte Brescia ospita una delle favorite per la vittoria finale, la Sigma Barcellona. Entrambe a punteggio pieno, vedremo chi avrà la meglio e riuscirà a strappare i 2 punti in palio. Mani fredde per entrambe le formazioni che trovano il primo canestro dal campo, ad opera di Alexander Young, solo dopo 3 minuti. Di Bella vuol mettere subito le cose in chiaro e manda a bersaglio due triple. Brescia sembra più tonica e sul 10 pari cavalca Robert Fultz che, in tre azioni, mette a segno un parziale personale di 9-0. Solo Young e Collins provano a tenere a contatto la sigma che si riporta a -3 a 1:30 dalla fine con Toppo che scarta il cioccolatino di Collins e appoggia comodamente al vetro. Brescia perde un po’ di fluidità offensiva e ne approfitta Andre Collins che allo scadere infila il buzzer beater del -1.

BELLA PARTITA, BASSO PUNTEGGIO –  Di Bella prova a scuotere i suoi con un paio di canestri ma Young non sbaglia un colpo dalla lunga distanza e mette a segno un’altra tripla. Brescia é più reattiva in difesa e riesce a recuperare un paio di palloni con Loschi e Bushati ed a trasformarli in canestri in transizione. Ma la Sigma non ci sta, parziale di 6-0 con Maresca che firma 4 punti in un amen e Fantoni che fa 2/2 dalla lunetta. Dall’altra parte Tamar Slay sbaglia un paio di canestri facili prima di riscattarsi segnando un jumper in allontanamento e la tripla sullo scadere del quarto che valgono il +6 Leonessa. Le squadre vanno a riposo sul 38-32, punteggio basso che non rispecchia la grande intensità vista in campo nella prima metà di gara.

BUSHATI TRASCINA BRESCIA AL +8 –  Brescia parte bene con Giddens a segno col jumper dalla media, poi complice qualche palla persa di troppo Collins, Young e Filloy firmano un parziale di 8-0 riportando Barcellona a -1 sul 42-41 con 6 minuti; Martelossi non può far altro che chiamare time out. Al rientro in campo Brescia prova a scacciare i fantasmi con tre triple dei suoi due americani, Giddens e Slay. La Sigma però non vuole saperne di arrendersi e va a segno con Toppo e Collins. Dall’altra parte della barricata Franko Bushati segna 6 degli ultimi 7 punti della Leonessa, compreso il lay-up allo scadere che fa balzare in piedi tutti i 2000 accorsi al pala San Filippo per godersi questo spettacolo. La Leonessa conduce di 8 lunghezze (58-50).

BARCELLONA NON MOLLA MA BRESCIA STRAPPA IL TERZO SUCCESSO – Inizia l’ultima frazione di gioco e Giuliano Maresca accorcia subito le distanze, gli risponde Fultz con la rubata e il canestro facile in contropiede. Toppo ferma Bushati, lanciato in contropiede, in maniera troppo irruenta e costringe gli arbitri a chiamare il fallo antisportivo. Dall’altra parte Di Bella si vede fischiare un antisportivo per un normale fallo di gioco su Young; 2/2 dalla lunetta per Young e tripla di Pinton (66-59). Barcellona barcolla ma non molla, poi si accende Andre Collins che, nonostante l’asfissiante difesa di Fabio Di Bella, mette a segno tre canestri pazzeschi riportando la Sigma a -1. Slay prova a trascinare i suoi con 4 punti di fila, ma Collins non molla e  ne segna altri due. Con 1:40 da giocare, sul 71-68 il battibecco tra Collins e Bushati costa caro a Barcellona in quanto a Young (che era intervenuto a difesa del compagno spingendo Bushati) e Bushati viene fischiato un doppio tecnico, 5° fallo per l’americano che finisce così la sua gara. Predichizzi esagera con le proteste e si guadagna un fallo tecnico, 1/2 di dalla lunetta di Bushati (72-68). Di Bella spende un buon fallo su Collins che fa 2/2, 72-70 con 9 secondi da giocare. Giddens mette a segno altri due liberi (74-70) e Barcellona con poco più di 3 secondi si affida a Collins che però manda la tripla dall’angolo lunga sul secondo ferro. Vince Brescia che ora si trova a quota 6 punti in classifica dopo 3 giornate.

MVP BasketInside: Franko Bushati (11 punti, 2 rimbalzi, 2 assist, 1 palla recuperata)

Centrale Del Latte Brescia 74 – 70 Sigma Barcellona (19-18, 38-32, 58-50, 74-70)

BRESCIA: Di Bella 15, Fultz 12, Giddens 12, Slay 16, Rinaldi 0?, Procacci ne, Bushati 11, Loschi 4, Maspero 0, Cuccarolo 4?. All. Martelossi

CAPO D’ORLANDO: Young 13, Dispenzeri ne, Toppo 6, Maresca 10, Natali 0, Collins 26, Filloy 4, Iurato ne, Pinton 3, Fantoni 8.? All. Perdichizzi

Fotogallery a cura di Riccardo Cherubini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy