Varese giustizia Brindisi sulla sirena

Varese giustizia Brindisi sulla sirena

Dopo la vittoria sulla sirena a Reggio Emilia, Varese vince di nuovo segnando sulla sirena (o probabilmente leggermente fuori tempo) e sconfigge una Enel Brindisi tenace che non molla e si riporta sotto nel minuto finale nonostante i 4 punti di svantaggio sembrassero irrecuperabili in 30” e in situazione di fallo sistematico. Eroe della serata Randy Childress, autore non solo del canestro sulla sirena, ma anche di 36 punti complessivi con 5/7 da 3, 15/16 dalla lunetta e una mirabile freddezza nel finale. Questo è il Childress che i tifosi varesini avrebbero voluto vedere per tutta la stagione, ma che, per problemi fisici e forse anche per l’età, ha giocato da Childress solo metà stagione. Cambia poco in testa alla classifica: vince ancora Veroli in casa contro Roseto e vince Soresina, che però, a -6 con solo due partite da giocare, è definitivamente tagliata fuori dalla lotta per il primo posto. Domenica prossima Veroli ospiterà Jesi e Varese andrà a Soresina; in caso di passo falso della capolista, Veroli vincendo avrebbe la possibilità di rendere decisiva l’ultima giornata, in cui avverrà al PalaWhirlpool proprio lo scontro diretto tra i varesini e i laziali.

Parte molto forte la Cimberio con quattro tiri da 3 a segno nei primi minuti (due di Childress, uno di Lauwers e uno di Dickens) che fissano il punteggio sul 12-4. Varese continua a macinare gioco fino al 20-9, poi è caos: comincia una serie di palle perse con conseguenti contropiedi che riporta gli ospiti sul 20-13 alla fine del primo quarto.

Continuano le palle perse,soprattutto per opera di Childress e di Martinoni (netti problemi di ricezione per il giovane varesino), ma è tutta la squadra a non girare, sbagliando anche le cose più elementari. Brindisi si riporta sotto fino al 22-21. Varese a questo punto rinizia a segnare, mentre Brindisi continua il momento buono. Alla sirena del secondo quarto infatti Varese è in vantaggio di solo un punto (34-33). 16 palle perse all’intervallo per i padroni di casa.

La partita rimane in equilibrio per tutto il terzo quarto. Parte forte Varese dall’arco, ma Brindisi risponde colpo su colpo con Lestini e Killingsworth, praticamente nullo a rimbalzo, ma abilissimo nel trovare la via del canestro nel pitturato. Brindisi si porta addirittura ripetutamente in vantaggio, ma un appoggio a canestro di Passera sulla sirena fissa il punteggio sul 54 pari al termine del terzo quarto.

Varese in apertura di quarto quarto trova con facilità la via del canestro, tanto che, dopo quattro punti di Galanda, una tripla di Lauwers porta i biancorossi sul +5 (61-56). Ma Brindisi risponde con Hatten e Gkioulekas e, grazie a parecchie scelte assurde di Passera in fase di playmaking, si trova addirittura in vantaggio sul 63-66. Timeout Pillastrini e Passera in panchina. Con Childress in regia Varese si ritrova e si riporta in vantaggio. Sul +1 Childress spara la bomba del 72-68 con 1’ da giocare. Brindisi comincia a fare fallo sistematico (peraltro senza mai cercare la palla, sarebbero dovuti essere tutti falli antisportivi, ma gli arbitri in Legadue sono quelli che sono…) e Childress fallisce un solo libero su 8 tentativi nel solo minuto finale. Brindisi tuttavia trova spesso e volentieri la via del canestro e, sull’81-76, Hatten segna la bomba del -2. Mancano 11” al termine e il pubblico di Masnago aspetta l’ennesimo fallo sistematico senza cercare la palla, anche se inspiegabilmente non antisportivo. Ed effettivamente l’attesa dei tifosi del PalaWhirlpool non è vana: un giocatore ospite spintona Nikagbatse. L’arbitro fischia…sfonda del tedesco di Varese! Oltre il danno, pure la beffa: Hatten realizza una splendida tripla e Brindisi è in vantaggio con 1 secondo e 23 centesimi da giocare. Che fare? Semplice, palla a Childress che penetra e appoggia al vetro (molto probabilmente a tempo già scaduto) per la vittoria numero 20 del campionato di Varese. 83-82 il risultato finale.

Pagelle:
Cimberio Varese: Passera 2 (2p), Antonelli n.e., Galanda 5 (4p), Gergati 6 (2p), Martinoni 5 (4p), Cotani 7,5 (11p), Nikagbatse 5 (0p), Lauwers 7 (9p), Childress 10+ (36p), Dickens 7,5 (15p).
Enel Brindisi: Virgilio n.e., Parente 4,5 (0p), Killingsworth 6,5 (16p), Binetti 6 (8p), Feliciangeli 6 (5p), Cardinali 6 (6p), Hatten 7 (24p), Gkioulekas 6,5 (9p), Mocavero 6 (4p), Lestini 6,5 (10p).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy