Vince l’Assigeco, ma Rieti sfiora il colpaccio

Vince l’Assigeco, ma Rieti sfiora il colpaccio

Commenta per primo!

Assigeco – NPC Rieti             79–77               (23-13; 16-20; 25-18; 15-26)

Assigeco: Fultz 6; Jackson 29; Sandri 2; Austin 19; Poletti 12; Chiumenti 10; Vencato 1; Rossato ; Donzelli ; Bordato ; Dincic ; Rota. All.: Alex Finelli. Vice Andrea Bonacina.

NPC Rieti: Parente 18; Pepper 10; Benedusi 5; Buckles 13; Mortellaro 20; Feliciangeli 5; Longobardi 5; Hidalgo 1; Ponziani ; Auletta. All. Luciano Nunzi. Vice: Alessandro Rossi e Paolo Matteucci.

Codogno (LO) – Si gioca per lasciare quota sedici in classifica ed avere la differenza punti a favore. Per l’Assigeco missione compiuta solo nel risultato. Ma quanta fatica! Gara giocata a buoni livelli per tutti i 40’ dipinge fin dall’inizio una Assigeco ben determinata a non lasciare nulla all’avversario. Poletti coriaceo, Jackson sempre presente a far pulsare l’azione rossoblu e Austin che rappresenta la voglia di vincere dei locali. Parente e compagnia, ben guidati da coach Nunzi, non demordono e non lasciano mai nulla al caso. Limitato Pepper, sono Mortellaro e Parente a guidare la rimonta dell’ultimo periodo che per poco non portava dolcissimi, golosi frutti celesteamaranto. Rieti ha creduto fino in fondo di riuscire a portare a casa il risultato. L’Assigeco sembrava sicura vincente, ma ancora una volta il tasto della continuità ha stonato clamorosamente. I rossoblu di casa prendono i due punti, ma dovranno parlarne, dovranno decidere se veramente vogliono essere guidati a diventar grandi o se vogliono rimanere nel limbo di una classifica che ad ogni appuntamento potrebbe risucchiarli verso il baratro.

Quintetti canonici in campo e prima immagine dell’incontro che ritrae Parente a stringere d’assedio Fultz. La seconda è di Buckles che mette i primi due punti dell’incontro. La terza è di Austin che apre le marcature rossoblu e subito, in sequenza veloce, Jackson che va da tre dall’angolo. Filtz e ancora Jackson dalla distanza e Mortellaro da sotto. 12-4 a metà periodo. Con Pepper che fa 1/2 dalla lunetta. La palla che gira bene nella metà campo d’attacco Assigeco con Poletti che va da due e Sandri da tre per 16-5 a 4’ 12’’, costringe coach Nunzi al T.O. Mortellaro si destreggia bene nel pitturato avversario, Benedusi un po’ meno e Poletti allarga ancora la retina. Capitan Chiumenti, che fa rifiatare Poletti, prende le misure a Mortellaro e Longobardi entra per Benedusi. Austin schiaccia e ribadisce in entrata. Parente si libera bene e fissa il finale di quarto 23-13.

Sandri duro su Pepper, Austin sicuro e deciso sotto canestro, Chiumenti col gancio e Jackson da tre. Partenza volitiva di Assigeco, ma Rieti lotta su ogni listello di parquet. Hidalgo per Pepper e Rossato per Sandri. Le rotazioni cominciano a rendersi utili. Chiumenti e Mortellaro da sotto non sbagliano e il secondo fallo di Rossato dà semaforo verde al rientro di Sandri. Mortellaro ben imbeccato da Benedusi che ricambia subito e le distanze che si accorciano. Tecnico a Feliciangeli e Fultz, che lascia per Vencato. E arriva il momento di Daniel Donzelli. Poletti è un bulldozer infuriato e sfugge, con punti, a Mortellaro. Parente va da tre con 2’’ a disposizione. Pepper non sbaglia dalla carità, Jackson nemmeno. Donzelli tiene Pepper, che non arriva all’anello. Buckles ne fa solo due su un gioco da tre e chiude il tempo su 39-33.

Si riprende con i quintetti migliori e c’è subito una palla persa dei rossoblu e un centro di Mortellaro. Due errori di Austin dalla lunetta e sempre Austin che va a punti. Ripartenze veloci e Poletti non si fa pregare, Fultz ruba palla e la mette dalla distanza. Coach Nunzi va al T.O. E Mortellaro a punti. Jackson da tre fa esplodere il ‘PalaCurioni’. Due volte in 15’’!!! Austin in ricciolo e il break sembra farsi serio. Bukles dà una boccata d’ossigeno ai celesteamaranto, ma subito Austin ristabilisce le distanze. 56-40 a 3’48’’. Mortellaro da una parte e Poletti dall’altra. Austin ha tanta voglia di vincere e sbaglia poco. L’antisportivo a Bukles frutta due punti di Chiumenti. Anche Pepper e Bukles non sbagliano in lunetta e il punteggio si fissa 64-51 a fine quarto.

Ultimi 10’. Feliciangeli che spara da tre. Jackson anche. Si lotta sotto le plance e Longobardi su Chiumenti va al terzo fallo. Hidalgo guida bene l’offensiva di Rieti, ma per il finale entra Parente che subito buca da tre. Mortellaro accorcia le distanze e costringe coach Finelli a parlarci sopra. 69-62 a 5’01’’ è il frutto del contro break di Rieti. Il capitano Feliciangeli due punti d’esperienza e Mortellaro prende fallo per due liberi utili al punteggio. Austin e Jacson hanno le mani ferme dalla linea della carità. Assigeco sempre avanti, ma che fatica. 75-70 a 1’42’’. Parente accorcia dopo i liberi di Jackson. Finale concitato e con palla recuperata da Jackson che va a mettere due punti pesantissimi per una vittoria che riporta il sorriso al Campus dopo la scialba prova della sconfitta con Barcellona. Finale 79-77.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy