Vince Trapani, l’Assigeco si sgretola sotto i colpi di Okoye

Vince Trapani, l’Assigeco si sgretola sotto i colpi di Okoye

ssigeco – Pallacanestro Trapani       61–72    

Commenta per primo!

Assigeco – Pallacanestro Trapani       61–72         (16-21; 9-15; 24-20; 12-16)

Assigeco: Fultz 12; Rossato 2; Chiumenti 6; Austin 19; Poletti 18; Vencato 2; Donzelli ; Bordato ; Dincic ; Rota; Sandri 2. All.: Alex Finelli. Vice Andrea Bonacina.

Pallacanestro Trapani: Mays 19; Viglianisi 10; Ganeto 2; Okoye 21; Renzi 17; Chessa 3; Gloria ; Molteni ; Fontana ; Costadura . All.: Ugo Ducarello. Vice: Matteo Jemoli.

Codogno (LO) – Ancora una volta si parte con i roster falcidiati da infortuni o malanni vari. Per gli ospiti Tommasini, Filloy e Griffin marcano visita; per l’Assigeco al rientro di Sandri e Fultz fa da pesante contraltare l’assenza di un Jackson colpito da un virus intestinale.

E’ Rossato direttamente dalla palla a due a bucare la prima retina, subito imitato da Chiumenti e da una schiacciata di Austin. Le triple di Mays e di Okoye che bissa subito da due. Pari. I centri di Mays e Poletti, continuano a mantenere la parità. Renzi da sotto per il primo vantaggio granata. Poi è Mays che non finalizza il gioco da tre, ma allunga il vantaggio. Ha un buon impatto l’ingresso in gioco di Fultz, che va a punti a rintuzzare il gioco da tre di Renzi che come un ballerino porta avanti i suoi. Okoye mette il fisico e termina il quarto con un vantaggio esterno. 16-21 per un periodo veloce e sicuramente autoritario di Trapani che concede poco e capitalizza gran parte delle opportunità.

Rossato sulla tracce di Mays, è costretto al fallo. Una palla persa dai rossoblu è trasformata da Mays in due punti che costringono coach Finelli al T.O. Ancora Okoye a voler dimostrare l’energia siciliana. Fultz da tre, Okoye risponde con la stessa moneta e Vencato dalla lunetta fa 2/2. Un paio di palle gestite male dall’Assigeco e Trapani allunga a+10. Palla persa da Trapani, ma i locali non ne approfittano. A 4’23’’ 20-28 e troppi gli errori rossoblu e grandi le difese granata. Austin riesce a bucare l’arcigna difesa. Ganeto e Viglianisi giocano bene la palla, ma il ferro rewspinge, Renzi a rimbalzo con due punti di potenza. Entra Sandri, dopo due turni da infortunato, per Donzelli. Viglianisi e Austin da tre, Mays che nel pitturato cattura anche un rimbalzo e poi fa 2/2 ai liberi a fissare il finale di tempo sul 25-36.

Un vantaggio assolutamente meritato dai trapanesi che senza paura si muovono bene e sull’asse Mays-Renzi, raccolgono consensi e punti. Okoye incide pesantemente sul rendimento dei suoi: decisamente un inserimento pregiato nelle fila di Trapani. Per Casalpusterlengo poco peso nella manovra offensiva e non sempre perfetta la fase difensiva. Fultz cerca di fare la differenza, ma non tutti i suoi compagni stasera rispondono nel modo migliore alle stimolazioni dell’agonismo, che spesso è solo dei granata di coach Ducarello.

Popetti sbaglia da fuori. Renzi da sotto, no. Risponde Austin, ma sono sempre -11 per i locali. Poletti accorcia, ma Okoye la mette da tre. Renzi a rimbalzo non sbaglia mai. Fultz da tre, sbaglia poco. Risponde Viglianisi dalla lunga. E’ il momento decisivo della gara Chiumenti stoppa un gran palla. E’ la fiera delle triple che fanno esplodere il Campus. L’Assigeco si fa sotto, ma Trapani sbaglia poco e Mays è sempre pronto a le distrazioni dei rossoblu. Okoye pressa Rossato che pesta la linea laterale. Renzi schiaccia a 1’50’’ dalla sirena. E Mays va ancora da tre il+9. Poletti accorcia e l’ultimo tentativi di Fultz dalla distanza si schianta sul ferro per il 49-56 di fine periodo.

Si ricomincia con un pericoloso -7 per Casalpusterlengo. Austin danza nel pitturato e Viglianisi è costretto al fallo. Alleyhop di Mays per Okoye al primo minuto. Splendido. Okoye fa di tutto, è essenziale per il gioco granata. La palla gira veloce, Viglianisi dà una palla dorata a Renzi che non può che appoggiarla nella retina. 49-60 a7’16’’. Ancora Okoye a rimbalzo per un tocco da due punti. Granata assatanati e rossoblu che sembrano pedalare controvento. La zona e il press di Casalpusterlengo, sembrano non turbare Trapani, che va da tre con Viglianisi. E’ la tripla di Mays a 2’ dalla fine che segna la resa di Assigeco.

Un’Assigeco che lascia il parquet con il grande rammarico di non aver saputo approfittare della situazione ottimale e staccare il biglietto per un posto di prestigio in classifica. Grande merito a Trapani che non dimostra certo di arrivare da un nero di quattro sconfitte. Grande Okoye, vero trascinatore, ma Mays e Renzi non sono da meno. Per l’Assigeco una prova indecifrabile con i lunghi Poletti, Chiumenti e Austin che recuperano 32 dei 43 rimbalzi, ma che non sanno imporsi e trascinare il gruppo, che probabilmente sente la mancanza di Jackson più di quanto pesino le assenze di Trapani. I siciliani riprendono fiducia dopo un brutto periodo e se la squadra risponde così, non potranno essere che soddisfazioni. L’Assigeco perde l’ennesima occasione. Mantiene una posizione accettabile, ma con questa perde una chance importante per un posto al sole. Fra due giorni a Reggio Calabria per Trapani rinata e a Verbania contro Omegna per l’Assigeco bastonata.

Fotogallery a cura di Marco Picozzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy