Virtus Roma, Maresca non basta: cade con Latina 79-86

Virtus Roma, Maresca non basta: cade con Latina 79-86

Commenta per primo!

Sa di occasione sprecata la partita che questa sera ha visto cadere la Virtus Roma contro la Benacquista Latina, in una partita che gli ospiti hanno dominato quasi per intero e che ha visto Roma pericolosamente simile a quella di inizio stagione.

Latina ha giocato una partita intelligente, semplice ma efficace, in cui triple ragionate e ben piazzate sono state protagoniste e chiave di vittoria: Tavernelli è il migliore in campo con i suoi 23 punti, supportato da ottimi Mei, Pastore e Stanback che hanno dato fondamentale supporto per il positivo risultato finale. Roma dal canto suo inizia abbastanza bene ma subito è chiaro che qualcosa non va a livello mentale: la squadra gira poco, ha poche idee e le realizza anche male. Il momento migliore è quando Maresca prende in mano il gruppo e con un parziale di 11-0 riapre da solo la partita: non bastano però i 27 punti del capitano a portare a casa una vittoria che sarebbe stata importante per allontanarsi definitivamente dal fondo classifica e dormire sonni tranquilli. L’approccio di Roma è stato morbido, il supporto della squadra non è stato sufficiente e quello che si è visto è che questo gruppo, pur essendo nettamente migliorata, ha ancora delle lacune caratteriali da risolvere che ancora sono chiaramente un problema. La Virtus però ha anche dimostrato con le sue cinque vittorie di fila e la partita con Siena di poter dare di più, così come ha dimostrato nelle sconfitte che quando manca la concentrazione è un attimo perchè crolli quel che è riuscita a costruire…qual’è la vera faccia di questa Roma solo il campo potrà decretarlo.

LA CRONACA:

I primi punti sono di Alan Voskuil, ma Latina subito risponde e i primi minuti scorrono punto a punto. Maresca e Olasewere provano a far scappare la Virtus ma Mei e Stanback sono bravi a non lasciar sfuggire gli avversari, riportando in punteggio sempre in parità. Latina trova con Pastore il suo primo vantaggio con un minuto del quarto ancora da giocare, ed è brava a mantenerlo fino alla fine approfittando delle difficoltà al tiro di Roma (18-21 al 10′). Gli ospiti tornano in campo carichissimi e sei punti consecutivi di Tavernelli danno loro un ampio vantaggio di sette lunghezze; Casagrande cerca di sbloccare la Virtus ma poi si prende un antisportivo che vanifica i suoi sforzi, e Roma è costretta a rincorrere. Voskuil con i suoi punti cerca di sbloccare la squadra, ed è solo grazie a lui e alle sue iniziative individuali che la Virtus risorge a nuova vita, ritrovando una parità che non riesce però a mantenere, permettendo così alla Benacquista di chiudere con un tiro allo scadere che vale il 41-48 all’intervallo lungo.
E’ ancora Latina ad avere in mano l’inerzia della partita, pur con qualche miglioramento di Roma, nello specifico di Callahan e Benetti, che però ancora non basta a superare gli avversari: in un paio di minuti la Benacquista vola via e Roma è costretta con un timeout a fermare la loro fuga (48-62 al 25′). E’ molto difficile ora rallentare la scatenata squadra ospite e la sua calorosa e numerosa tifoseria, e il gioco dei romani continua ad essere poco lucido e poco efficace, permettendo agli avversari di chiudere in vantaggio anche questo quarto (61-71 al 30′). Un guizzo di vita arriva per la formazione capitolina col capitano Giuliano Maresca, che prende in mano con coraggio e decisione tutta la squadra, e con una serie di spettacolari canestri si mangia punto per punto lo svantaggio, riaprendo i giochi sul 71 pari e con 6 minuti ancora da giocare; Latina però non ha intenzione di lasciarsi sfuggire questa gara, e Ihedioha e Mosley fanno vedere a tutti che sono ancora vivi e affamati di vittoria. Alla fine a trionfare è la fame di vittoria degli ospiti: Roma si spegne nel momento più importante e perde 79-86.

 

ACEA VIRTUS ROMA-BENACQUSTA LATINA 79-86 (18-21; 41-48; 61-71)

Virtus Roma: Olasewere 12, Maresca 27, Leonzio 5, Callahan 5, Benetti 4, Voskuil 14, Casagrande 7, Bonfiglio 5

Benacquista Latina: Veccia 2, Tavernelli 23, Tagliabue 4, Ihedioha 11, Mei 13, Pastore 10, Stanback 17, Mosley 6

 

SALA STAMPA:

Coach Gramenzi: “Siamo contenti di aver vinto questa partita, è una bella soddisfazione: è andata come volevamo e come l’abbiamo pensata. Sapevamo di rischiare su Maresca e lui è stato bravissimo, ma poi abbiamo aumentato la pressione e abbiamo vinto un derby. Fa sempre piacere questo, e questi due punti ci lasciano una certa tranquillità: sono contenta e ringrazio i ragazzi per la partita fatta, e i tifosi per essere venuti perchè sembrava di giocare in casa ed è stato bellissimo.”

Coach Caja: “I nostri avversari hanno vinto tirando con percentuali importanti e con canestri che abbiamo concesso essendo troppo morbidi. Noi abbiamo reagito bene ma purtroppo sulla parità abbiamo gestito male e non siamo mai riusciti a mettere il naso avanti…ci siamo un po’ condannati e loro ne hanno saputo approfittare. La squadra a me è piaciuta però, abbiamo combattuto e abbiamo dimostrato vogliamo di vincere e volontà di provarci…però ci sono mancate le alternative e la fiducia in attacco.”

Fotogallery a cura di Federico Rossini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy