Whiting giustizia la Fastweb, Veroli-Imola la finale

Whiting giustizia la Fastweb, Veroli-Imola la finale

Commenta per primo!

 

Crespi manda in campo Hickman, Taylor, Ferrero, Fantoni e Nnamaka; Lasi risponde con Masoni, Whiting, Amici, Bruttini e Ringstrom. Imola cerca subito Ringstrom sotto canestro: lo svedese prima costringe Casale al fallo segnando un libero e poi serve un perfetto assist per un appoggio al vetro di Whiting. Casale trova il primo canestro con una bella penetrazione di Fantoni, poi Ferrero realizza subendo il fallo, ma sbaglia il tiro libero (4-3). Dopo un fallo in attacco di Ringstrom arriva il primo acuto di Taylor, che si procura un fallo e segna due liberi. Poco dopo è ancora Taylor a punire Imola: rimbalzo offensivo dopo un errore di Fantoni e canestro dalla media. Bruttini parte male con due errori e un’infrazione di passi, poi si riscatta e segna cinque punti in un solo minuto. Casale ha qualche difficoltà nella circolazione della palla e questo causa tre palle perse nei primi sei minuti, Masoni ne approfitta segnando in contropiede con il fallo. Malaventura, appena entrato al posto di Taylor che ha commesso il suo secondo fallo, segna un gran canestro in allontanamento. La tripla di Ringstrom riporta tuttavia Imola in vantaggio (13-16). Whiting si schianta contro la difesa avversaria e Ferrero sul ribaltamento di gioco libera Chiotti per l’appoggio. Dopo una serie di tiri liberi, Hickman segna in tap-in dopo un errore di Malaventura. Whiting segna un gran canestro da tre e replica poco dopo dalla media. L’ultimo canestro del quarto è una tripla di Malaventura che chiude il quarto sul 22-27 per Imola.

Parte subito forte Imola con Bruttini, che prima segna in avvitamento e poi fa 2/2 dalla lunetta. Fantoni cattura un rimbalzo offensivo dopo un errore di Hickman e segna (24-31). Bruttini riceve palla sotto canestro e riesce a servire magnificamente Yankiel Moreno che, arrivando dalla linea di fondo, segna in appoggio. In questi primi 15’, Casale è in difficoltà soprattutto a causa degli errori degli esterni che da fuori fanno fatica a trovare la via del canestro. Difetta anche la difesa, che concede ad Amici di schiacciare comodamente in contropiede. L’Aget si dimentica Hickman sul perimetro e l’americano di Casale non perdona, ma nell’azione successiva risponde Amici sempre dalla lunga distanza (27-38). Yankiel Moreno riesce a battere senza problemi il suo diretto avversario e a servire Laganà che segna con il fallo. Casale non aumenta l’intensità difensiva e Pierich si perde completamente Whiting, che appoggia al ferro senza essere contrastato. Casale continua a tentare dalla lunga e, dopo un errore di Pierich, trova il canestro con Taylor (32-43). Inquietante 8/17 da 2 e 4/15 da 3 per la Fastweb  nei primi 17’ di gioco. Nnamaka e Taylor accorciano le distanze, costringendo Lasi al timeout (36-45). Masoni sbaglia un lancio per Amici, che riesce comunque a raccogliere la palla prima che esca e si inventa un canestro dall’angolo. Un tiro da tre sbagliato da Whiting chiude il primo quarto sul risultato di 36-48. 11 punti per Whiting, 10 per Ringstrom e 9 per Taylor.

La terza frazione di gioco si apre con un 2/2 dalla lunetta di Taylor. Imola parte male perdendo palla e Casale può quindi trovare punti facili con una schiacciata di Fantoni in contropiede. Imola perde un altro pallone con un fallo in attacco di Ringstrom e Casale si riavvicina ulteriormente con una tripla di Simone Pierich. I passi di Martin Ringstrom permettono a Casale e a Taylor di trovare un canestro e fallo. Il primo canestro per l’Aget arriva dopo tre minuti di gioco con una tripla di Amici. Fantoni riesce a controllare perfettamente il corpo sotto canestro e a segnare. Tuttavia Davide Bruttini si conferma uno degli uomini più attivi tra gli emiliani e segna con il fallo. Imola è in chiara difficoltà e fa fatica a costruire il gioco, Casale invece fa circolare splendidamente la palla creando dei buoni tiri. Fantoni schiaccia, ma risponde ancora Bruttini segnando da tre punti. La Fastweb crea ancora un ottimo tiro quando Hickman libera Fantoni sotto canestro (52-56). Whiting commette un fallo in attacco, causando l’ennesima palla persa del terzo quarto per la Aget. Al 5’ del terzo quarto Lasi è costretto al timeout per provare ad arginare la rimonta dei piemontesi. Taylor segna in avvicinamento; Casale domina soprattutto a rimbalzo offensivo, Fantoni ne prende uno, ma sbaglia il tiro. Imola continua a faticare a creare gioco e forza senza trovare il canestro, con due tiri sbagliati allo scadere dei 24. Casale pareggia al 28’ con un libero segnato da Hickman. Imola perde altri due palloni con un passaggio sbagliato e un’infrazione di passi, ma riesce comunque a chiudere in vantaggio per 57-59 la terza frazione di gioco.

In apertura di quarto quarto, Yankiel Moreno è scatenato e prima segna in appoggio, poi in penetrazione subisce il quarto fallo di Ferrero e segna i due liberi. In rapida successione anche Moreno e Pierich commettono il loro quarto fallo. Dopo soli due minuti di quarto quarto Casale ha già commesso cinque falli di squadra. Moreno riesce ancora a subire un fallo e segna entrambi i liberi (57-65). Hickman si sblocca segnando da tre punti, mentre Imola ricomincia ad avere problemi di circolazione di palla per colpa di un attacco statico; Moreno prende in mano la situazione diventando la prima soluzione offensiva dell’Aget. Casale in piena rimonta commette una mortifera infrazione di cinque secondi sulla rimessa. Imola torna in lunetta e Bruttini fa 2/2. Le due squadre faticano a trovare la lucidità in attacco e sia Moreno sia Hickman sbagliano due passaggi. Imola si prende un altro tiro sullo scadere dei 24 secondi, ma Ringstrom sbaglia. Casale continua ad essere più presente a rimbalzo e Tommaso Fantoni, dopo aver catturato un rimbalzo offensivo, segna. Dall’altra parte Imola torna in lunetta e la mano di Trent Whiting non trema. In questi momenti si fanno vedere i giocatori di maggiore esperienza: Matteo Malaventura trova la tripla dall’angolo (65-69). Amici sotto canestro commette fallo su Fantoni, il quale reagisce; gli arbitri tornano sui propri passi e trasformano il fallo di Amici in antisportivo. 2/2 di Fantoni e Casale pareggia con Taylor (69-69). Dopo un altro attacco statico di Imola, Malaventura segna un’altra tripla e adesso Casale è avanti; Lasi chiama un timeout. Un capolavoro di Whiting in penetrazione sblocca la Aget, che si riporta in vantaggio con due liberi di Bruttini (72-73 al 38’). Hickman commette il suo terzo fallo e, dopo un timeout chiamato da Crespi, Masoni fa 2/2. Quando manca un minuto, Moreno sbaglia allo scadere dei 24, ma è Masoni il più lesto a rimbalzo; dopo un’azione elaborata, Ringstrom sbaglia da tre con trenta secondi sul cronometro. Hickman sbaglia la tripla del pareggio e, dopo una furiosa contesa a rimbalzo, la palla esce. Per gli arbitri è rimessa Casale, ma Lasi chiama un timeout. Dopo aver consultato l’instant replay, gli arbitri assegnano la rimessa a Imola. Con sedici secondi da giocare, Whiting va in lunetta per il 72-77. Hickman segna da tre e, dopo il quinto fallo di Malaventura, Whiting fa 1/2 con sette secondi sul cronometro (75-78). Moreno commette il suo quinto fallo quando mancano due secondi e cinquanta. Hickman va in lunetta, segna il primo e sbaglia appositamente il secondo, senza tuttavia toccare il ferro. Rimessa Imola e timeout Lasi. Whiting dalla lunetta segna il primo e sbaglia il secondo, ma Taylor dalla difesa non arriva nemmeno al ferro. Imola, vincendo per 76-79, approda alla finale, dove incontrerà la Prima Veroli.

Fastweb Casale Monferrato: Malaventura 13, Gentile, Hickman 17, Nnamaka 4, Pierich 3, Taylor 18, Masciadri n.e., Chiotti 2, Fantoni 17, Ferrero 2, Della Valle n.e., Francioni n.e. Allenatore: Marco Crespi.

Aget Imola: Moreno 8, Laganà 6, Ferrara, Scagliarini n.e., Masoni 7, Prato n.e., Ringstrom 10, Bruttini 18, Whiting 19, Amici 11. Allenatore: Maurizio Lasi.

MVP Basketinside di giornata: Keydren Clark (Umana Venezia)/Trent Whiting (Aget Imola).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy