Coppa Italia Basket in carrozzina, la finalina – Porto Torres si consola, Giulianova cede nel terzo quarto

Coppa Italia Basket in carrozzina, la finalina – Porto Torres si consola, Giulianova cede nel terzo quarto

Commenta per primo!

GSD PORTO TORRES – DECO GROUP AMICACCI GIULIANOVA 71-58 (19-14, 16-17, 20-13, 16-14)

Il GSD Porto Torres chiude al terzo posto la Final Four di Coppa Italia, disputata al PalaWhirlpool di Varese, centrando il miglior risultato di sempre in questa competizione. Nella “finalina” di questa mattina, infatti, si è imposto sulla DECO Group Amicacci Giulianova con il punteggio di 71-58, al termine di una gara che l’ha visto sulle “montagne russe” nella prima metà e trovare, poi, la giusta chiave già a partire dal terzo quarto.

Gara equilibrata nei primi minuti, poi è Giulianova a confezionare il primo mini-allungo, che la porta prima sul 10-5 e poi sul 12-7 quando mancano 2’41” al suono della prima sirena. Porto Torres reagisce e, sospinta da George Bates mette a segno un parziale di 10-0 che le consente di mettere la freccia ed arrivare sul 17-12. Il periodo si chiude poi sul 19-14.

In avvio di seconda frazione il GSD prosegue il “lavoro” iniziato nella prima e, con altri sei punti consecutivi, tocca il proprio massimo vantaggio, +11, sul 25-14 a 8’08” dall’intervallo. A questo punto, però, smette di segnare e subisce il ritorno del Giulianova, che con l’ex turritano Simon Munn ricuce tutto lo svantaggio ed impatta sul 25-25, a 4’33” dalla chiusura del quarto. Ora le due squadre danno vita ad un breve punto a punto, poi è Porto Torres a riuscire a staccarsi nuovamente, con un mini-break di 8-2. A poco più di un minuto dalla sirena il punteggio è di 35-29 per gli uomini di coach Sara Cappellini e si va poi all’intervallo lungo sul 35-31 turritano.

Il terzo quarto si apre con un parziale di 12-2 del GSD, che vola sul +13 (46-33 a 5’30” dalla terza sirena) e costringe coach De Luca a chiamare time-out. Giulianova prova a riavvicinarsi (38-46), ma viene subito ricacciata indietro dai biancoblù turritani. Al trentesimo il punteggio è di 55-44 per capitan Edwards e compagni.

Porto Torres vuole il terzo posto e chiude virtualmente la partita nei primi minuti dell’ultima frazione. 8-2 di parziale e +17 (63-46) per il GSD, che non si fa più riprendere.

 

TABELLINI:

GSD PORTO TORRES (30/55, 1/9, 8/17 T.L.) – Raimondi 8 (2/2, 1/4, 1/1 t.l.), Edwards 10 (4/10, 2/2 t.l.), Jimenez Gonzalez (0/2 t.l.), Pawelko n.e., Scott 22 (10/16, 0/5, 2/5 t.l.), Ruggeri 5 (2/6, 1/1 t.l.), Puggioni 2 (1/2), Elia n.e., Brundu n.e., Bates 21 (10/17, 1/4 t.l.), Falchi 3 (1/1, 1/2 t.l.). All. Cappellini

DECO GROUP AMICACCI GIULIANOVA (23/55, 0/5, 12/12 T.L.) – De Maggi 7 (3/6, 1/1 t.l.), Beltrame (0/1 da 2), Brown 4 (0/6, 0/2, 4/4 t.l.), Minella 2 (1/1), Gemi n.e., Marchionni 14 (5/13, 4/4 t.l.), Balcerowski 2 (0/2, 2/2 t.l.), Miceli 4 (2/4, 0/2), Labedzki n.e., Macek 10 (5/9, 0/1), Munn 15 (7/13, 1/1 t.l.). All. De Luca

LE DICHIARAZIONI DEL COACH DEL GSD PORTO TORRES, SARA CAPPELLINI

“Innanzitutto siamo contenti di aver raggiunto il miglior risultato nella storia del GSD in questa competizione. Vedendo le facce dei miei giocatori oggi in campo rimane un po’ di rimpianto per come abbiamo giocato ieri la semifinale con Roma, ma in ogni caso abbiamo ora la conferma di poter essere tra le prime tre forze del campionato. Le percentuali al tiro oggi si sono alzate, la difesa ha lavorato bene sotto canestro e abbiamo trovato un discreto lavoro di squadra in attacco. Scott e Bates hanno messo il sigillo su questa vittoria, in una partita non certo perfetta, ma che conferma comunque il nostro buon potenziale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy