Euro News Inside: Othello Hunter al Real Madrid (che insegue anche Claver), Delaney primo obiettivo Darussafaka?

Altro cocktail con succosi rumors sul basket europeo.

Commenta per primo!

Non è ancora ufficiale, ma c’è già la dichiarazione d’amore di Othello Hunter al Real Madrid. Il 30enne, fresco di titolo con l’Olympiacos greca, ha confessato il suo futuro in blanco: “Non voglio mentire. Questo è quello che farò, anche se ora voglio godermi ciò che abbiamo realizzato con l’Olympiacos, che è stato qualcosa di magico. Genitori liberiani americani, dunque cotonou, Hunter ha giocato le ultime due stagioni al Pireo, nell’ultima 8.2 punti e 5.8 rimbalzi di media in Esake greca, 9,4 ppg e 6 rpg in Eurolega. Esperienze anche in Ucraina, Italia (con Siena) e Cina, Hunter torna in Liga Endesa, dove vi aveva già militato con la maglia di Valladolid all’inizio della stagione 2012-13. Il Real Madrid inoltre avrebbe già un preaccordo di due anni più uno con Victor Claver. Vero anche che i diritti sul giocatore in Spagna sono del Valencia Basket, ma il club blanco sembra disporso a sborsare il buy-out di qualche centinaio di migliaia di euro che riguarda l’ex Kuban, oggetto di attenzioni da parte di club russi e turchi. Arrivata da pochi minuti l’ufficialità di coach David Blatt, il Dogus Darussafaka pensa già al primo super botto di mercato, forte di un budget faraonico che si aggirerebbe attorno ai 30 milioni di euro. Il primo nome sarebbe da urlo: si tratterebbe infatti di Malcolm Delaney, folletto del Lokomotiv Kuban, capace di trascinare il club russo fino alle Final Four di Eurolega (16,3 ppg in 32′ al 40,2% da 3, l’85,1% ai liberi con 3,4 rpg e 5,5 apg in Eurolega; 12,8 ppg in 28′ con l’89,9% ai liberi, 3,9 rpg e 4,3 apg in VTB League). Le sue qualità però non sarebbero passate inosservate nè ai Brooklyn Nets, nè agli Houston Rockets, che già avrebbero avviato i primi sondaggi. Ci sono poi diverse alternative di lusso in Europa, su tutte il Barcellona, per quanto la priorità del giocatore sia andare oltreoceano, e non sarebbe facile per un top team aspettare la firma fino ai mesi di luglio e agosto. In extremis Delaney potrebbe optare per la CBA cinese, che lo aspetterebbe a braccia aperte con un contratto pluriennale, multimilionario, e corredato di clausole per tornare in Europa o NBA qualora se ne prospetti l’occasione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy