Maccabi Tel Aviv, si pensa in grande: Tyus e Jasikevicius nel mirino

Maccabi Tel Aviv, si pensa in grande: Tyus e Jasikevicius nel mirino

Il ponte che collega il Maccabi al nostro paese è più che mai trafficato anche in questa sessione di mercato. Dopo il passaggio la scorsa stagione di Hickman in uscita da Pesaro, e Shermadini da Cantù, i gialli di Tel Aviv si apprestano a pescare ancora dalla Brianza uno dei maggiori protagonisti dei playoff appena archiviati. Alex Tyus è infatti a un passo dal siglare un accordo triennale a 900.000€ con il Maccabi, ma solo dopo che il club israeliano avrà bonificato i 50.000€ richiesti da Cantù per uscire dal biennale che aveva in essere con il lungo americano. Tyus, letteralmente esploso durante le due serie playoff con Sassari e Roma chiuse in doppia doppia di media punti e rimbalzi, andrà a sostituire lo slot lasciato libero da Lior Eliyahu la cui destinazione sarà turca (ancora da verificare se sponda Fenerbache o Galatasaray). Nessun problema però dal punto di vista dei comunitari poiché Tyus è in possesso del doppio passaporto Americano Israeliano. Per il lungo nativo di Abilene quindi si prospetta un ritorno nel campionato della stella di Davide dopo la militanza nel Maccabi Ashod nella stagione 2011/2012.

Attenzione però, perché questo potrebbe non essere l’unico colpo a effetto del club di David Blatt. Il Maccabi vuole fortemente ritornare al vertice continentale e starebbe pensando a mettere sotto contratto il quasi trentottenne Sarunas Jasikevicius, leader di quel Maccabi dominatore assoluto di Eurolega nelle stagioni 2003/2004 – 2004/2005, al quale verrebbe demandato il compito di essere il punto di riferimento carismatico e d’esperienza dello spogliatoio nonché l’uomo a cui affidare i possessi decisivi quando la posta in gioco si alzerà.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy