Per Mavrokefalidis niente Maccabi, Julius Jenkins al Buducnost, Pete Mickael scaricato in Argentina

Per Mavrokefalidis niente Maccabi, Julius Jenkins al Buducnost, Pete Mickael scaricato in Argentina

Commenta per primo!
mediadb.kicker.de

Sabato rovente sul mercato europeo, a partire dalla smentita ufficiale della trattativa tra Maccabi e Loukas Mavrokefalidis. A darla è lo stesso interessato, nel post-partita di AEK – Rethymnon Cretan Kings (match vinto dai giallo-neri per 86-70), la dichiarazioni è di quelle secche e lapidarie: “Sono un giocatore dell’AEK e resterò con questa maglia”. Il pivot intende quindi onorare l’1+1 siglato quest’estate con il club ateniese, chiudendo di fatto ogni spiraglio allo scenario riportato non più tardi di ieri dai colleghi ellenici del network SDNA, secondo cui il Maccabi – fresco di esclusione dall’Eurolega, e che già aveva contattato Mavrokefalidis a novembre – sarebbe stato prossimo all’ingaggiodel lungo, gradito a coach Tabak. Con l’AEK, eliminato poche ore fa ma dall’Eurocup, l’ex PAOK, Roma, Barcelona, Pana e Olympiacos ha impressionato con 24,2 punti, 9,7 rimbalzi e ben 30,7 di valutazione media con il 54% da 2 e il 42% da 3).

Altre novità ufficiali arrivano dal mercato balcanico, con la firma di Julius Jenkins da parte del Buducnost. 34enne, l’esterno ha alle spalle una lunghissima quanto vincete carriera in Germania: Norimberga (2003-05), ma soprattutto Alba Berlino (2006-11), Bamberg (2011-12) e l’Oldenburg, con cui l’anno scorso (11,2 ppg con 2,3 apg con il 41% da 3), ha conquistato la sua terza Coppa di Germania. L’esordio del due volte campione tedesco (2007 a Berlino, 2011 con il Brose Baskets), è previsto per lunedì sera, in occasione del big match contro la Stella Rossa.

Spostiamoci infine in Argentina, dove stranamente si è chiusa la porta dell’Atenas Cordoba per l’ex Barcellona, Vitoria e Murcia Pete Mickeal, ormai 37enne. Grande protagonista dell’ACB e dell’Eurolega tra il 2007 e il 2013 (tre Campionati, tre Coppe del Re e l’Eurolega 2010), Mickael aveva rimpolpato i ranghi di una formazione allo sbando, con 12 perse su 15 in Liga Nacional, relegata all’ultimo posto. Nell’ultima stagione per lui 17.3 ppg, 6.3 rpg e 1.6 apg in 32 partite con i venezuelani Bucaneros de la Guaira, il suo apporto aveva comunque offerto una scossa (tre vittorie in sette partite), grazie a 16,2 ppg e 5,2. Ciononostante la sconfitta nel derby contro l’Instituto Atletico Central con il suo -2 di valutazione avrebbe portato la dirigenza a scaricare il giocatore, i cui diritti appartengono alla sua ultima ex squadra, ma che a sua volta ha già tre stanieri: Orlando Sánchez, Juan Coronado e l’ex Virtus Bologna Shawn King.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy