UFFICIALE: Amar’e Stoudemire all’Hapoel Gerusalemme fino al 2018: “Sono qui per vincere”

UFFICIALE: Amar’e Stoudemire all’Hapoel Gerusalemme fino al 2018: “Sono qui per vincere”

Live dalla conferenza stampa, David Pick annuncia la firma di Amar’e Stoudemire su un contratto a scadenza 2018.

Commenta per primo!

Live dalla conferenza stampa, David Pick annuncia la firma di Amar’e Stoudemire su un contratto a scadenza 2018, galvanizzando l’Hapoel Gerusalemme e i suoi tifosi. Dopo aver spiazzato l’NBA il 26 luglio scorso, annunciando il ritiro dall’NBA, il giocatore –  che nell’ultima stagione ha militato ai Miami Heat – aveva deciso di firmare un accordo di un giorno con i suoi ex New York Knicks, squadra in cui ha militato dal 2010 al 2015, per poi di annunciare ufficialmente la sua decisione. Alle spalle 14 stagioni a 18.9 punti e 7.8 rimbalzi di media, sei presenze all’All Star Game e cinque nominees negli All NBA Teams, convocazioni nello USA Team con il bronzo olimpico di Atene 2004, ma soprattutto esperienze indimenticabili tra i pro come quelle di Dallas e soprattutto Phoenix, dove, con Steve Nash, ha formato un tandem che resterà nella memoria di tanti appassionati.

Numeri, storie, risultati, eppure non basta. Ecco che il 33enne, in un evento stampa dove già promette faville, si aggrega alla truppa di Simone Pianigiani, una realtà per la quale il lungo di Lake Wales (Florida) non ha mai nascosto un legame speciale: infatti Stoudemire ha origini ebraiche e già durante il lock out del 2012 era stato accostato alla società bianco-rossa, di cui per altro possiede una piccola quota azionaria. “E’ un giorno emozionante per tutti noi – ha aggiunto il Presidente del club Ori Allon – pensiamo che con questo colpo possiamo inserirci tra i top team europei”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy