UFFICIALE: Batiste, al cuor non si comanda: ritorno al Panathinaikos

UFFICIALE: Batiste, al cuor non si comanda: ritorno al Panathinaikos

Il club o il coach? Mike Batiste non ha avuto dubbi: il club. Il club degli otto campionati, sei coppe nazionali e tre Euroleghe in nove stagioni passate insieme (2003-2012). Il club del cuore. Semplicemente, Panathinaikos. Chi pensava che l’arrivo del guru Zeljko Obradovic al Fenerbahce potesse convincere Mike a trascorrere un’altra stagione sul Bosforo, dopo quella deludente dello scorso anno, è rimasto deluso. Mike ha il cuore verde, non ne ha mai fatto mistero. Nemmeno la passata stagione quando, con la maglia dei turchi, è entrato per la prima volta da avversario nell’OAKA: la standing ovation del suo pubblico – impossibile definirlo ex-pubblico – ha commosso profondamente il buon Mike. E, c’è da scommetterci, ha giocato la sua parte nella scelta del giocatore.

“E’ tutto ciò che ho sempre voluto” – ha commentato il centro dagli Stati Uniti, dove si trova al momento – “Finita la scorsa stagione, ho cominciato a pensare quale maglia avrei voluto indossare il giorno del mio ritiro. Ebbene, non volevo nessun altro team che non fosse il Panathinaikos: volevo tornare ad Atene. Quando ho saputo che c’era anche l’interesse da parte del team, l’accordo per me era fatto. Non vedo l’ora di tornare!”[intervista tratta dal sito ufficiale del Panathinaikos www.paobc.gr]

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy