Valencia, caccia grossa per tornare competitivi

Valencia, caccia grossa per tornare competitivi

Commenta per primo!

Sono giorni di colloqui e sondaggi in casa Valencia. In un paio di interviste rilasciate a media locali, il direttore sportivo della casa Valenciana, Toni Muedra, ha dato più di un indizio sulle strategie di mercato del club. Si parte da quelle che dovrebbero essere le conferme nel roster da mettere a disposizione di coach Perasovic che sta aspettando le mosse della società per capire se esercitare la clausula di uscita dal contratto che lo lega al club mediterraneo. In cabina di regia, dato per quasi sicuro partente San Miguel, la società proverà a trattenere Markovic offrendogli un rinnovo annuale a cifre maggiorate rispetto alla scorsa stagione. In caso di addio anche del serbo (piace a Malaga) la società ha già avviato i contatti con Sam Van Rossom, play belga di 27 anni in forza a Saragozza dal 2010 e già visto in Italia a Pesaro. Nelle idee dei lagunari c’è però la volontà di affidare il ruolo da starter all’americano Chris Quinn, che rappresenterebbe un ritorno dopo il mese scarso giocato a Valencia a inizio stagione. Molti lo ricorderanno nelle non felicissime esperienze a Miami o San Antonio, ma “nel periodo passato da noi è riuscito a guadagnarsi la simpatia dei tifosi con le sue prestazioni sul campo (9pt. 4,4ass. ndr)” dice Muedra, che continua “E’ chiaro che si tratti di un giocatore dal cachè molto elevato per i nostri standard, però nel mercato ci possono essere momenti in cui non arrivano offerte importanti e questo, con un pizzico di fortuna, potrebbe facilitare la trattativa.”

Il Valencia è anche attivo per quanto riguarda i ruoli di ala piccola e guardia. E’ di ieri la notizia della firma di un triennale da parte di Vladimir Lucic, ala serba classe 89 in arrivo dal Partizan, squadra in cui è cresciuto dalle giovanili fino a rivestire il ruolo di capitano. Si tratta di un colpo importante per il club che si porta in casa uno dei giovani più interessanti d’Europa, vista la durata del contratto e le cifre fatte registrare nella scorsa campagna di Eurolega chiusa a 13.5 pt e 4,6 reb di media. A lui la società ha intenzione di affiancare, nel ruolo di guardia, un giocatore di assoluto valore per formare una front line in grado di reggere il confronto con le squadre più attrezzate della Liga. Alla domanda se uno di questi nomi possa essere quello di Joe Ingles, Muedra risponde: “Di sicuro è un nome che ci interessa e che abbiamo seguito anche in passato, ma oggi il mercato è molto allargato e su un giocatore che piace a noi ci possono essere altre sei squadre, non abbiamo fretta e valuteremo le opportunità. Quello che cerchiamo è un profilo di giocatore con un certo fisico e un certo spessore tecnico.” A Muedra viene poi fatto il nome di San Emeterio che il Baskonia pare abbia offerto, tra le altre, anche al Valencia. “Confermo che abbiamo avuto un colloquio con loro” afferma il d.s. “ma non abbiamo ancora preso decisioni in questo senso, come credo valga per le altre grandi della ACB interessate al giocatore. Non posso dire di più”.

Probabilmente il club sta aspettando i movimenti delle altre società della ACB che dispongono di un budget maggiore spendibile sul mercato. Le loro scelte farebbero partire così un effetto domino che, a Valencia sperano, potrebbe coincidere con l’arrivo in laguna di almeno uno di questi nomi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy