ABA, New Hopes in Adriatic League #4: I gioielli di Lubiana: Klemen Prepelic e Alen Omic

ABA, New Hopes in Adriatic League #4: I gioielli di Lubiana: Klemen Prepelic e Alen Omic

Commenta per primo!

In questo appuntamento delle future stelle della Lega Adriatica, parleremo di due giovani promesse slovene, attualmente all’Olimpija Lubiana. Stiamo parlando di Klemen Prepelic e Alen Omic, entrambi nati nel 1992 e con un probabile futuro oltreoceano.

Klemen Prepelic: Guardia di 191 cm, discreto tiratore dall’arco (31%) e buon passatore, dopo una stagione all’Helios in cui viaggiava con 14.2 punti e 3 assist a partita, Prepelic decide di continuare la sua carriera nella capitale della Slovenia, sotto la guida del coach ex Roma Saso Filipovski, dopo la parentesi estiva con la nazionale Slovena. Già adocchiato nell’estate da scout NBA, Prepelic incomincia la sua stagione con la casacca di Lubiana viaggiando a 13 punti di media nelle prime 4 partite della stagione di Lega Adriatica. Incominciando anche la stagione d’Eurolega, le cifre di Prepelic si abbassano notevolmente, dove segna 8 punti di media, per poi piazzarne 26 nella partita contro il Cibona Zagabria nella undicesima giornata. Dopo questa partita, la stagione del giovane sloveno ha vissuto alti e bassi, ma chiude la stagione di Lega Adriatica con una buonissima prestazione contro i montenegrini del Buducnost, segnando 20 punti e mettendo a referto 6 assist, tutto per un 30 di valutazione. Prepelic ha chiuso con buoni risultati la stagione in Lega Adraitica con 11.5 punti, 4 assist, 4 rimbalzi e 2 palle rubate di media a partita, mentre la sua stagione in Eurolega si è chiusa con l’uscita di Lubiana al primo turno, ma nonostante tutto, Prepelic ha chiuso l’annata europea con 9 punti di media e 3 assist.

Alen Omic: Centro di 217 cm, buon rimbalzista e difensore, è alla sua prima stagione a Lubiana dopo essere stato acquistato dallo Zlatorg, dove viaggiava in Lega Adriatica con 9.5 punti, 6.2 rimbalzi e quasi 1 stoppata a partita. Omic inizia la sua stagione giocando 14 minuti di media e segnando 8 punti di media fino alla nona giornata, dove incomincia ad avere la fiducia dei Coach Filipovski., tanto da farlo giocare nei momenti decisivi anche in Eurolega. Subito dopo il rendimento di Omic è calato, così come i suoi minuti in campo concessi da Filipovski. Dalla nona alla sedicesima giornata Omic gioca 6 minuti di media, segnando in totale 20 punti in 7 partite. Con la partenza di Baynes, diretto a San Antonio, Omic conquista il posto da titolare ai danni di Perkovic, e il suo minutaggio è aumentato, così come i punti segnati: in 16 minuti di media il lungo sloveno segna 13 punti di media e cattura 6.7 rimbalzi di media. Nella trasferta vinta in Ungheria contro il Szolnoki alla ventunesima giornata, Omic ha messo a referto il suo career high stagionale, segnando 17 punti, 9 rimbalzi e 2 stoppate per un 26 di valutazione. Omic ha chiuso la stagione in Lega Adriatica con 7.5 punti, 5 rimbalzi e 1 stoppata di media, mentre la stagione europea ha visto Omic segnare 5 punti e 3.8 rimbalzi di media a partita. Come per Prepelic, molti scout NBA sono venuti nella capitale slovena per visionare le abilità cestistiche di Omic durante la stagione.

sportmania.si

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy