ABA, Top Five: I protagonisti della stagione

ABA, Top Five: I protagonisti della stagione

Commenta per primo!

Finito il campionato che ha visto vincitore per la sesta volta il Partizan di Belgrado, vediamo in questa Top Five chi sono stati i protagonisti di questa stagione di Lega Adriatica.

5- Gecevski Todor: Il centro 35enne del MZT Skopje, alla prima esperienza in Lega Adriatica, non ha per niente sfigurato, mettendo in mostra le proprie abilità di realizzatore. Chiude la stagione con 14.3 punti di media, 55% dal campo, 82% ai liberi e 17 di valutazione, conquistando con la squadra macedone al 7 posto, che gli permetterà di partecipare alla prossima Eurochallange. Memorabili le sue prestazioni contro il Zadar (25 punti, 34 di valutazione) e Lubiana (26 punti, 39 di valutazione), che gli hanno permesso di essere uno dei centri più dominanti del campionato.

4- Igor Rakocevic: Il Capitano della Stella Rossa ha finito la stagione come miglior secondo capocannoniere della Lega Adriatica con 15.5 punti di media segnati, 85% ai liberi e 14.8 di valutazione. Leader indiscusso della squadra dentro e fuori dal campo, a 35 anni è riuscito a portare la propria squadra alla conquista dell’Eurolega e per la prima volta a conquistare l’accesso alla finale. Di sicuro vedremo Rakocevic in Eurolega l’anno prossimo, poichè vil giocatore ha deciso di chiudere la propria carriera con la Stella Rossa. Un grande gesto di attaccamento alla maglia che lo ha lanciato nella sua incredibile carriera.

3- L’incredibile stagione dell’Igokea: Nonostante la squadra bosniaca non sia riuscita a vincere il titolo, la capolista merita il gradino più basso del podio. Se ad inizio della stagione nemmeno il presidente della squadra si sarebbe aspettato una possibile partecipazione alla Final4, già a metà stagione le aspettative sono cambiate. La squadra, che rientrava a partecipare alla competizione dopo 1 anno di assenza, giornata dopo giornata è riuscita a consolidare la prima posizione, dando così delle speranze ai tifosi dell’Igokea di poter provare a vicnere il titolo e a qualificarsi per la prima volta nella loro storia all’Eurolega. Purtroppo per l’Igokea il sogno di vincere il titolo si è fermato alle semifinali, ma potranno sempre provare a raggiungere l’Eurolega partecipando ai gironi di qualificazione,

2- Aleksandar Capin: Il capitano del Radnicki ha appena concluso la sua miglior stagione in Lega Adriatica. Il playmaker sloveno, con passaporto serbo, ha ricevuto il premio di MVP e capocannoniere della stagione, chiudendo la stagione con 17.8 punti di media, con il 42% da 3 e con 20.9 di valutazione, portando cosi la propria squadra ad una storica partecipazione alla Final4, conclusasi con la sconfitta nei secondi finali contro la Stella Rossa di Rakocevic.

1- L’impresa del Partizan: Sembra strano, ma la vittoria finale del Partizan non era cosi scontata come gli anni precedenti. In una stagione in cui l’Eurolega non è andata come si sperava, e la qualificazione alla Final4 di Lega Adriatica è arrivata all’ultima giornata, in pochi avrebbero scommesso nella vittoria dei “bianco-neri” alla Final4. Squadra giovanissima, guidata in regia dal giovane francese Leo Westermann e dall’ala lettone David Bertans (miglior tiratore da 3 del campionato, con il 45%), che è riuscita a portare a casa il sesto titolo battendo in semifinale la capolista Igokea e in finale la favorita Stella Rossa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy