ACB, 1° giornata: Barca all’ultimo respiro. Bene Malaga, Saragoza corsara a Bilbao mentre Scariolo stecca alla prima

ACB, 1° giornata: Barca all’ultimo respiro. Bene Malaga, Saragoza corsara a Bilbao mentre Scariolo stecca alla prima

Commenta per primo!
en.wikipedia.org

Oltre alla Serie A di basket questo weekend ha preso il via anche il campionato spagnolo e anche nell’ACB in questa prima giornata non sono mancate le sorprese, come la vittoria di Saragozza in casa di Bilbao e quella di Gran Canaria sul campo del Laboral.
Partendo proprio dalla sconfitta del Laboral Kutxa occorre sottolineare come la squadra di Sergio Scariolo abbia mostrato tutti i suoi limiti sin dalla battute iniziali della partita e il punteggio finale di 96-99 in favore degli ospiti è in parte bugiardo. Infatti i canarini si sono trovati a controllare il match sin dalle battute iniziali (9-18 al 7’) e guidati da un eccellente Nacho Martin (22), dopo aver toccato il +16 nel corso del secondo quarto, sono andati all’intervallo lungo con 11 lunghezze di vantaggio (36-47).Nel terzo quarto il Labor Kutxa ha provato a reagire, riuscendo anche a portarsi in vantaggio (53-51 al 29’), ma la formazione di coach Pedro Martinez non ha accusato il colpo ed è rimasta in partita fino alla fine. A decidere l’incontro però non è bastato il quarto periodo, peraltro molto concitato, con un antisportivo fischiato a Gran Canaria sul +1 e con 30 secondi da giocare, ma è occorso l’overtime che si è deciso grazie ai tiri liberi realizzati negli ultimi secondi di gioco da Hansbrough, che hanno fissato il punteggio sul 96-99 finale.
E’ stata una vittoria in volata anche quella ottenuta dal CB Canarias contro il Rio Natura Monbus, in cui i padroni di casa, dopo aver dominato per tre quarti, hanno letteralmente gettato al vento 20 punti di vantaggio nell’ultimo periodo (69-49 al 32’). La partita del Rio Natura, impalpabile fino ad inizio ultimo quarto, è cambia nei minuti finali, dove riuscendo a piazzare un 13-0 di parziale si è portato fino al -1 (74-73) nel corso dei secondi finali, prima che il gioco dei falli sistematici fissasse il punteggio sul 76-74 in favore del CB Canarias.
Invece la seconda sorpresa di giornata come detto è rappresentata dalla sconfitta del Bilbao Basket per mano del CAI Zaragoza, con il punteggio 77-86. La partita giocata alla Bilbao Arena de Miribilla è stata a senso unico e la chiave della vittoria esterna del Zaragoza, trainata da un ottimo Shermadini (20 punti per l’ex canturino),  è da ricercare nella solida prova difensiva offerta dalla squadra di Josè Luis Abòs. Bilbao non ha mai dato l’impressione d’essere in partita, nonostante il timido tentativo di rimonta provato nel corso del terzo quarto e culminato nel 59 pari di metà periodo per mano di Mumbrù (18), e non trovando contromisure all’ottimo attacco dei bianco-rossi ha ceduto definitivamente nel quarto periodo.
La vittoria dell’Unicaja Malaga contro l’Asefa Estudiantes non ha fatto certo notizia e la partita è stata virtualmente vinta già nel corso del primo quarto, chiuso sul punteggio di 24-6 in favore dei bianco-verdi. L’Unicaja ha potuto contare sull’ottima prova di Granger (19) e dopo aver toccato addirittura i 30 punti di vantaggio nel corso del secondo periodo (42-12) si è limitata a controllare il punteggio fissandolo poi sul 97-78 finale. Di questa partita la nota importante da sottolineare è l’esordio tra i professionisti del giovane Domantas Sabonis, figlio del leggendario Arvydas, in forza a Malaga ed autore di 6 punti.
A differenza dell’Unicaja invece Barcellona ha dovuto faticare contro Valencia per portare a casa i primi due stagionali, vincendo con il minimo scarto possibile, con il punteggio di 76-75. Quella giocata al Palau Blaugrana è stata una partita a due facce: Valencia è partita forte e trainata da Rafa Martìnez (17) è andata all’intervallo sul punteggio di 34-45 in suo favore, mentre Barcellona affidandosi a Papanikolau (14) e Navarro (9)  e aumentando il livello difensivo nel terzo periodo grazie ad un parziale di 8-0 è riuscita a rientrare in partita (42-45 al 22’). Da questo momento in poi l’equilibrio ha caratterizzato il match (68-67 al 36’), che si è deciso solamente nei secondi finali, con Valencia che ha avuto addirittura il tiro della vittoria nelle mani di Doellman.
Per quanto riguarda invece le altre partite di questa prima giornata, che si chiuderà domani con la sfida tra Real Madrid e Valladolid, sono da registrare la facile vittoria dell’UCAM Murcia contro Fuenlabrada, ottenuta con il punteggio di 93-73 in una partita senza storia dominata dall’inizio alla fine dai padroni di casa, sospinti da Davis (19) e Tille (15), e quella de La Bruja de Oro contro la FIATC Joventut per 90-78. Dopo i primi due quarti equilibrati (44-40 al 20’) i padroni di casa sono riusciti ad allungare nel terzo quarto (57-40 al 25’) scavando un solco divenuto insormontabile per la formazione di Badalona. La Bruja priva di Asselin ha potuto contare sulla prestazione da urlo del giovane Larsen, di soli 18 e al suo esordio nell’ACB, autore di 21 punti, 13 rimbalzi e 37 di valutazione (!), autentico trascinatore dei suoi.
Concludendo il quadro delle partite di ieri registriamo la vittoria per 76-71 del neopromosso Guipuzoka Basket contro il Cajasol, in una partita molto equilibrata che ha anche visto anche il Cajasol condurre per 52-56 nel corso del terzo periodo. La sfida si è decisa solamente nelle battute finali, dove i padroni di casa grazie a Doblas (18) ed ad una sontuosa difesa  sono riusciti a rimettere la testa avanti a centrare la vittoria.

LABORAL kUTXA 96 – 99  HERBALIFE GRAN CANARIA

Kutxa: Heurtel (9), Jelinek, San Emeterio (18), Nocioni (13), Pleiss (10), Hodge (9), Hamilton (23), Causeur (8), Clark (3) e Kelati (3).
Herbalife Gran Canaria: Fine (6), Beira (9), Newley (5) Baez (13) e Re (2), Oliver (17), Martin (22), Hansbrough (15), O’Leary (10).

CB CANARIAS 76 – 74 RIO NATURA MONBUS

CB Canarias: Uriz (4), Richotti (14), Blanco (18), Sekulic (23), Sikma (-), Gutiérrez (6), Biviá (6), Heras (3), Rodríguez (-) y Fajardo (2).
Rio Natura Monbus: Pumprla (2), Dewar (5), Xanthopoulos (4), Muscala (16), Minnerath (11), Delas (7), Scott (11), García Stobart (-), Junyent (4), Corbacho (6) y Freire (8).

BILBAO BASKET 77-86 CAI ZAGABRIA

Bilbao Basket: Raúl López (5), Pilepic (5), Mumbrú (18), Hervelle (12) y Kavaliuskas (14), Grimau (8), Sergio Sánchez (-), Gabriel (12) y Carmichael (3).
CAI Zaragoza: Llompart (-), Roll (11), Pere Tomás (7), Sanikidze (11) y Shermadini (20), Tabu (5), Stefansson (6), Rudez (9), Jones (17), Norel (), Fontet (-) y Marín (-).

UNICAJA MALAGA 97-78 ASEFA ESTUDIANTES

UnicajaCalloway (7), Dragic (13), Suárez (7), Caner-Medley (10), Fran Vázquez (6), Conde (-), Sabonis (6), Vidal (5), Granger (19), Kuzminskas (8), Hettsheimeir (5) y Stimac (11).
Asefa Estudiantes: Colom (9), Kuric (16), Rabaseda (8), Marko Banic (8), Ivanov (4), Fran Guerra (-), Jaime Fernández (10), Vicedo (-), Juan Alberto Hernangómez (-) y Miso (23).

BARCELLONA 76-75 VALENCIA

Barcelona: Huertas (5), Abrines (6), Papanikolaou (14), Lampe (12), Tomic (4), Dorsey (9), Sada (2), Navarro (9), Todorovic (-), Hezonja (3), Nachbar (12) y Pullen (-).
Valencia Basket: Van Rossom (3), Sato (6), Lishchuk (9), Rafa Martínez (17), Aguilar (1), Triguero (2), Doellman (25), Dubljevic (12) y Lafayette (-).

UCAM MURCIA 93-73 FUENLABRADA

UCAM Club Baloncesto Murcia: San Miguel (12), Jordi Grimau (-), Davis (19), Antelo (13) y Tillie (15), Servera (-), Wood (14), Orupke (-), Lima (17) y Berni Rodríguez (3).
Baloncesto Fuenlabrada: Cabezas (16), Mejeris (8), Feldeine (2), Panko (11) y Arnold (11), Dani Pérez (5), Montañez (7), Vega (3), Adrián Laso (2) y Paunic (8).

LA BRUIXA D’OR 90-78 FIATC JOVENTUT

La Bruixa d’Or:Waters (6), Arco (17), Monroe (8), Kouguere (11), Arteaga (4), Giannopoulos (-), Larsen (21), Creus (2), Eriksson (15), Kody (4) y Hernández (2).
FIAT C Joventut: Vives (12), Joseph (22), Kirksay (19), Shurna (-), Miralles (11), Savané (3), Llovet (7), Cochran (3), Ventura (1), Barrera (-) y Suárez (-).

GIPUZKOA BASKET 76-71 CAJASOL

Gipuzkoa Basket: Neto (5), Robinson (10), Winchester (15), Ramsdell (4), Doblas (18), Salgado (8), Hunley (9), Cortabarria (5), Motos, Olaizola (2), Huskic
Cajasol: Satoransky (13), Williams (16), Sastre (3), Mata (6), Hernángómez (5), Bamforth (14), Radicevic, Porzingis, Burjanadze (2), Franch (5), Balvin (7).

CLASSIFIA

1) UCAM Murcia CB 2
2) Unicaja 2
3) La Bruixa d’Or 2
4) CAI Zaragoza 2
5) Gipuzkoa 2
6) G. Canaria 2
7) CB Canarias 2
8) Barcellona 2
9) Valencia 0
10) Rio Natura 0
11) Laboral Kutxa 0
12) Cajasol 0
13) Bilbao 0
14) FIAT Juventut 0
15) Estudiantes 0
16) Fuenlabrada 0
17) Real Madrid 0*
18) Valencia 0*

* una partita in meno

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy