ACB, Real Madrid: esordio sul velluto, Valladolid travolto 87-53

ACB, Real Madrid: esordio sul velluto, Valladolid travolto 87-53

Commenta per primo!
cadenaser.com

C’era grande attesa per l’esordio del Real Madrid in campionato, gli uomini di Laso avevano incantato in supercoppa ma portano su di sé l’interrogativo sull’influenza del jet lag dopo il viaggio in Cina che li ha visti imporsi sui padroni di casa dei Beijing Ducks.

Valladolid, priva di Luther Head, indisponibile all’ultimo momento per motivi personali, ha costruito la propria squadra negli ultimi istanti del precampionato e giunge senza preparazione.

Alle 20.15 ecco l’antipasto del match, la coppa dell’ultimo campionato e la supercoppa fanno il loro ingresso per essere mostrate alla tifoseria.

Applausi a scena aperta per i campioni,  Llull e Reyes alzano le due coppe, Laso opta per il neo arrivato Bourousis nel pitturato, con lui Rudy Fernández, Llull, Diez e Mirotic. Casas responde con Wilhjammson, Suka Umu, Wright, Johnson e Sinanovic.

Prima palla per gli ospiti che manovrano e trovano il canestro con Suka Umu, Llull risponde trovando Bourousis in post basso, movimiento perfetto del greco e canestro.
Valladolid ci prova e trova la tripla ma la risposta é una bomba ancora di Bourousis.
Ancora una magia del pivot greco permette al real di rispondere a Johnson ma gli uomini di Laso si mostrano disattenti in difesa permettendo a Valladolid, entrata con il giusto piglio, di riportarsi avanti (7-9).
Il primo vantaggio dei padroni di casa lo firma Llull con due liberi, poi Rudy Fernández s’inventa due canestri uno piú bello dell’altro per accennare la prima fuga (14-9 al 6′).
Wilhjalmsson si mostra pregevole nella gestione del pallone e regala dettagli di ottima qualitá, tuttavia Valladolid é sfortunata e fallisce l’aggancio venendo punita nuovamente da Rudy (17-12). Laso opta per un play puro, Draper, e dá i primi minuti a Mejri Salah, Casas opta per l’ex Scafati Porta, l’argentino si presenta ispirando la manovra ma é sfortunato al tiro.
Salah invece regala ai suoi tifosi un tap in vincente ed una stoppatona, due liberi di Llull fanno registrare il 7-0 di parziale che la poca precisione degli ospiti unita ad una certa dose di sfortuna di Valladolid contribuiscono a far aumentare, prima con i primi due punti di capitan Reyes poi ancora con Llull ed un buzzer beater di Carroll che il pubblico fatica ancora a credere di essere riuscito a vedere, movimento fulmineo ed appoggio per un 26-12 al 10′ che non fa giustizia ad una Valladolid che non ha per niente sfigurato.

Dentro Sergio Rodríguez ma l’inizio é quantomeno titubante, solo la mira sbilenca di Wilhjalmsson impedisce il parziale, ci pensa peró il play ex Portland a suonare la sveglia.
Due liberi di Hartopoulos fermano la striscia di minuti, 4, passati senza segnare dagli ospiti, Slaughter invece buggera tutta la difesa gialloviola e trova un canestro rovesciato che costringe Casas al time out sul punteggio di 32-16.
Troppo molli gli ospiti a rimbalzo, il Real ne approfitta sistemáticamente con extrapossessi come quello che porta a canestro Rodríguez; Valladolid intanto spreca malamente due possessi di seguito mostrando di essersi totalmente offuscata.
Il Real tocca il massimo vantaggio a quota +23 (41-18 al 18′), poi Sinanovic trova il ventesimo punto degli ospiti quando manca 1’29 all’intervallo. Wright prova a dare continuitá ma sbaglia i tiri liberi che potrebbero fruttare il mini parziale di 6-0, un libero di Rudy chiude il primo tempo sul 44-22.

Secondo quarto a senso unico, Valladolid praticamente inesistente che al 20′ ha una valutazione complessiva di -3, totalmente sopraffatta dalla caratura superiore del Real, gli ospiti non sembrano capirsi tra loro e cercano soluzioni spesso troppo forzate o a volte inconcepibili e perdono palle in maniera ingenua favorendo il gioco avversario. Tra i padroni di casa unica nota poco felice é Mejri Salah, apparso ancora poco integrato nel gioco e spesso troppo irruento.

Sono di Wilhjalmsson i primi 3 punti del secondo tempo che riportano Valladolid sotto il ventello ma Bourousis batte Haritopoulos in post basso e Mirotic segna in schiacciata il  48-25.
Ancora buio pesto per l’attacco ospite, Suka Umu sbaglia una penetrazione facile poi commette il terzo fallo. Sprazzi di qualitá frustrati sull’asse Rodríguez-Rudy Fernández, il play che tanto ci ha fatto patire in Slovenia trova peró l’assist per Díez che regala il massimo vantaggio a quota +25 (52-27) provocando un altro time out di Casas. Pressing sulla rimessa del Real, Valladolid riesce ad uscirne forzando un’infrazione di piede ma fatica a liberare l’esterno in uscita dai blocchi e solo un’iniziativa personale di Vasilopoulos trova la retina.
Mirotic é il primo giocatore a toccare la doppia cifra prima di lasciare il posto a Salah, poi Sergio Rodríguez trova 5 punti di fila per riportare i suoi al massimo vantaggio.
Ancora assist extralusso di Sergio Rodríguez, Diez ringrazia e segna facile, ma é sempre “El Chacho” a trovare la bomba del +28, Carroll chiude il quarto sul 66-36 dopo aver preso il suo stesso rimbalzo.

Mancava solo Draper all’appello, bomba del +35 dopo che Carroll aveva trovato i primi due punti del quarto periodo, altro parziale di 10-0 che viene interrotto da Vasilopoulos.
Un Mejri Salah piú intonato trova lo schiaccione a due mani che conclude un contropiede fulmineo su assist di Carrol, Draper firma da 3 il nuovo massimo vantaggio (+38) al 35′ poi Valladolid pasticcia un pó trovando la rimessa in maniera fortunosa, ma sbaglia ancora l’attacco statico concedendo il contropiede e schiaccione a Rudy Fernández, +40 con l’immagine emblematica di Haritopoulos e Vasilopoulos che si pestano i piedi a vicenda nell’area avversaria. Altro parziale di 11-0 e rotazioni continue di Laso che giostra le rotazioni in vista della sfida contro il Baskonia della prossima giornata.
Da una giocata rocambolesca nasce il punto numero 10 di Haritopoulos, Johnson da sotto trova due punti facili poi Porta riporta a 37 le lunghezze di distanza firmando un mini parziale di 7-0.
Johnson allunga questo break con una bomba, suo dodicesimo punto ma Llull trova la sua prima tripla della serata dall’angolo.
Ancora Johnson trova 3 punti, é il canestro che chiude il match, finisce 87-53 con il Real che ha toccato anche il +44 contro una squadra totalmente assente dopo 10 minuti nemmeno malvagi all’inizio.

I migliori: Rodríguez, Bourousis, Mirotic
Top scorer:
Real Madrid: Rudy Fernández 13
Valladolid: Johnson 15

Tabellino

Real Madrid 
Llull 8, Rudy Fernandez 13, Diez 4, Mirotic 10, Bourousis 9 – Starting five.
Draper 6, Reyes 6, S. Rodriguez 12, Carroll 6, Darden 3, Slaughter 4, Mejri Salah 6.

Rimbalzi: Mejri Salah 10
Assist: S. Rodriguez 4

CB Valladolid
Wilhjalmsson 3, Sinanovic 4, Johnson 15, Suka-Umu 7, Wright 4 – Starting five.
Porta 3, Haritopoulos 10, Izquierdo, Vasilopoulos 5, Martinez 2.

Rimbalzi: Sinanovic 5
Assist: Porta, Vasilopoulos, Wilhjalmsson 2.

 

SALA STAMPA

Casas (CB Valladolid): “Abbiamo dato tutto quello che in questo momento potevamo dare, la preparazione é ovviamente precaria e contro un’avversario come il Real Madrid non potevamo fare di piú. L’assenza di Head? Come avete potuto leggere si é trattato di motivi personali.

Laso (Real Madrid): “Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi per la prima vittoria della stagione, abbiamo cominciato forte e siamo riusciti a scappare quasi subito potendo gestire le rotazioni in modo da far giocare tutti per un tempo simile e tutti hanno apportato qualcosa stasera.
Il peso del viaggio? La squadra sta bene, bisognerá far entrare in forma chi ha avuto un’estate piú faticosa per l’Eurobasket e sará quella la mia funzione. Gli arrivi? Piú che guardare ai nuovi mi piace valutare chi resta”.

Ioannis Bourousis: “É importante aver vinto questa prima partita in campionato, anche se sapevamo delle condizioni degli avversari ma é comunque una vittoria che serve per cominciare con il piede giusto. La mia prestazione? Preferisco parlare della squadra piuttosto che di me stesso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy