Bassani e Petrucci a Pick and Roll. Il dirigente EL: “Allibiti” ma il n.1 FIP: “Regole chiare, spero in passi indietro”

Bassani e Petrucci a Pick and Roll. Il dirigente EL: “Allibiti” ma il n.1 FIP: “Regole chiare, spero in passi indietro”

La guerra tra Eurolega e Fiba e i possibili scenari, la formula della nuova Eurolega che avrà settimane doppie, al centro dell’ultima puntata di Pick and Roll, il programma condotto da Gherardo Resta con Alberto Bucci in onda ogni sabato alle 17 su San Marino Rtv.

Commenta per primo!
Il Dirigente di Eurolega (Chief TV e New Media) Andrea Bassani (in diretta) e il Presidente della FIP Gianni Petrucci (con un’intervista registrata qualche giorno fa) sono intervenuti poco fa a Pick and Roll il programma condotto da Gherardo Resta con Alberto Bucci in onda ogni sabato alle 17 su San Marino Rtv canale 520 Sky.
La guerra tra Eurolega e Fiba e i possibili scenari, la formula della nuova Eurolega che avrà settimane doppie.
Estratto delle dichiarazioni di Bassani:
 
“La mia reazione a quanto sta accadendo nelle ultime ore è di stupore, shock, siamo allibiti, è vero che le minacce e le sanzioni non riguardano i club di Euroleague, ma non vi è dubbio che sono notizie terrificanti che faranno malissimo alla pallacanestro in generale e chi le ha prese dovrebbe avere il dovere del verbo sviluppare, crescere, costruire, invece si pensa solo a minacciare, penalizzare, distruggere. Come amante del basket sono un po’ terrorizzato”
“Come si può pensare di fare il bene della pallacanestro se si toglie il meglio della pallacanestro”
 
“A livello legale le 3 squadre italiane Reggio Emilia, Trento, Sassari che hanno fatto da apripista creando un effetto domino sono state da noi coccolate come doveva essere per essersi esposte per prime”
“Le nostre squadre non hanno nessuna perplessità nel rimanere, non ci aspettiamo nessun passo indietro e stiamo lavorando per una ulteriore coesione tra quelle che parteciperanno all’Eurocup”
“La nuova Eurolega inizierà sempre a metà ottobre e chiuderà antro il 20 maggio. La compressione del calendario avverrà con 5 settimane (5 volte) tra ottobre e marzo con l’eccezione di febbraio dove ci sono le coppe nazionali, in cui verranno disputate “settimane doppie” con una squadra come ad es. Milano che viaggia in Grecia e gioca il martedì con il Panathinaikos e il giovedì o venerdì con l’olympiakos”
 
 
Sulle dichiarazioni di Petrucci riportate qui sotto:
“Sul fatto che le italiane non siano state minacciate avrei da ridire qualcosina, nelle riunioni di Lega a Roma e altrove sia Fip che Coni non sono state molto morbide nei confronti delle 3 mettendo di mezzo il pericolo di perdere il pre-olimpioco e addirittura il pericolo di perdere le Olimpiadi di Roma 2024 e mi sembra un po’ eccessivo”
Dichiarazioni Petrucci:
Sull’adesione della Spagna ad Eurolega

“Non credo che le nostre squadre siano condizionate da quello che fanno le altre nazioni, le regole sono chiare, io mi auguro che ritornino sui loro passi e lo facciano senza minacce, dispiace a me dispiace al Presidente del Coni ma non c’entra nulla la questione delle Olimpiadi, si tratta del rispetto delle regole, abbiamo ripreso rapporti conta commissione  della Lega, sono fiducioso”.

Se Reggio Emilia, Sassari e Trento resteranno con Eurolega voi siete pronti a sanzionarle?
“Non è di mia competenza, ci sono degli organi che dovranno giudicare, io non faccio minacce io dico che ci sono delle regole e la Federazione agisce sulle leggi”.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy