BBL, 5^ Giornata: Pokerissimo Bayern! Vincono tutte le grandi.

BBL, 5^ Giornata: Pokerissimo Bayern! Vincono tutte le grandi.

Commenta per primo!

Quinta giornata avara di sorprese in Bundes. Il Bayern conferma la sua leadership vincendo agilmente contro una Francoforte remissiva e che si è presentata alla Bayern Arena come una vittima sacrificale. Dopo 15 minuti la partita era già indirizzata  grazie alle accelerazioni di Delaney, che per una giornata ha fatto l’alter ego di Djedovic, mostrando anche una buona distribuzione di palla con 5 assist. Coach Pesic ha potuto così dare largo spazio alla panchina che ha dato risposte confortanti in vista delle rotazioni europee. Da sottolineare, la trasformazione che sta subendo Bryant. L’MVP delle ultime due edizioni chiuse in doppia doppia punti e rimbalzi, sta mostrando grande umiltà e intelligenza tattica fuori dal comune, passando dall’essere il perno di una formazione (come Ulm l’anno scorso) a uomo d’area imprescindibile per gli equilibri dei Bavaresi a discapito di un ridimensionamento dei propri numeri.  Per Francoforte casella del calendario da segnare con una croce rossa, dimenticare e pensare alla prossima, con la conferma che Rautins sarà imprescindibile per la corsa playoff.
Passo indietro di Hagen che, complici percentuali dal campo rivedibili e 16 palle perse, mostra la faccia peggiore della propria medaglia e si inchina a una Bonn che si limita a fare il compitino, con McLean e Brooks che spietatamente sfruttano e convertono gli errori degli avversari. Per le Fenici la conferma è un Gordon in grande spolvero, ma questo giro è mancato tutto il resto.
Vittorie esterne per le finaliste della scorsa stagione. Il Bamberg, ancora privo di Vlickovic, è un diesel e i 12 punti di scarto finali sono il frutto di un costante lavoro ai fianchi di una Bremerhaven che ci crede fino alla fine salvo mancare nei momenti decisivi, dove qualche incertezza in cabina di regia mostra ancora il gap tra una buona e una grande squadra. Oldenburg, trascinata dai suoi veterani Paulding e Smeulders, vince in rimonta contro una Bayreuth che si spegne sul più bello. Gli ultimi 10 minuti si aprono con un parziale di 14-2, quando Oldenburg chiude l’area mostrando quella difesa fisica che da due anni a questa parte è l’arma in della squadra di coach Machowski. La partita della settimana resta però Vechta – Artland. La matricola della Bundes mostra i denti contro la sorpresa di questo inizio stagione. Ne scaturisce un partita vibrante con gli attacchi assoluti protagonisti. Primo tempo a favore dei dragoni. Ripresa al cardiopalma, in una partita giocata sempre punto a punto e decisa, come spesso accade in questi casi, da due possessi letteralmente sprecati da Williams (fin li il migliore dei suoi) e convertiti spietatamente da un Thomas capace di un 8/8 da 2. Finale amaro per Rasta, ma la strada per salvarsi è quella giusta. Nelle zone basse della classifica, ancora sconfitte per Wurzburg e Braunschweing. Se i secondi vendono cara la pelle contro Ludwigsburg con un Visser da 23 punti, è ingiustificabile l’atteggiamento dei primi che, sebbene privo di assi da 20 punti a partita, non sopperisce neppure con il carattere, contro una Berlino ancora arrugginita, complici le due gare da recuperare, e che in più di una occasione mostra il fianco. S. Olivier, già da molti accreditata come una delle possibili retrocedenti, non sta facendo nulla per smentire queste voci e dopo 5 giornate la casella vittorie è ancora ferma al palo. La sensazione è che prima che gli uomini giusti, manchi totalmente una identità di squadra, e in queste condizioni di solito il primo a pagare è l’allenatore.

Bayern Munchen – Fraport 97:65 (32-14, 17-15, 18-24, 30-12)
Bayern: Delaney 15 + 5 ass, Schaffartzik 15
Fraport: Voigtmann 13, Rautins 12

Bonn – Phoenix Hagen 105:86 (26-20, 25-22, 22-22, 32-22)
Bonn: McLean 24, Brooks 22
Hagen: Gordon 23 + 9 reb, Nikita 21

Bayreuth – Oldenburg 65:78 (20-18, 14-15, 21-20, 10-25)
Bayreuth: Burrell 16, Hamilton 12 + 9r + 6a
Oldenburg: Paulding & Smeulders 17

Bremerhaven – Brose Bamberg 74:86 (23-27, 17-19, 18-25, 16-15)
Bremerhaven: Adams 20, Juskevicius 16
Brose: Gavel 16, Wright 15

S. Olivier – Alba Berlin 67:75 (16-20, 13-19, 24-21, 14-15)
S. Olivier: Harris 15
Alba: Logan 16 + 6r + 5a

Vechta – Artland 101:102 (23-27, 25-30, 30-25, 23-20)
Vechta: MäDRICH 24 + 8 reb, Williams 19
Artland: Thomas 28, Holston 14 + 7 ass

Trier – Tubingen 79:71 (24-29, 21-13, 19-12, 15-17)
Trier: Chikoko 23
Tubingen: Harris 17, Lischka 16

Mittledeutscher – Ulm 66:98 (14-11, 18-28, 17-27, 17-32)
Mittledeutscher: Parker 15
Ulm: Theis & Sosa 13

Ludwigsburg – Braunschweing 79:77 (25-24, 22-13, 16-21, 16-19)
Ludwigsburg: Echenique 15 + 12 reb
Braunschweing: Visser 23

CLASSIFICA dopo 5 giornate

  1. Bayern 10
  2. Oldenburg 8
  3. Bonn 8
  4. Dragons 8
  5. Braunschweing 6
  6. Ludwigsburg 6
  7. Hagen 6
  8. Bamberg  6
  9. Ulm 6
  10. Fraport 4
  11. Bayreuth 4
  12. Alba* 4
  13. Trier 4
  14. Mittledeutscher 2
  15. Rasta 2
  16. Tubingen 2
  17. Bremerhaven 0
  18. S.Olivier 0

*Due partite in meno

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy