BBL, 8^ Giornata: Bayern, il primo K.O. fa malissimo! Bonn e Artland: aggancio in vetta.

BBL, 8^ Giornata: Bayern, il primo K.O. fa malissimo! Bonn e Artland: aggancio in vetta.

Commenta per primo!

Quando cadono i giganti il tonfo è sempre più forte e il ventello che l’Alba rifila a Pesic e co. riecheggia nella 8° giornata della Bundesliga e oscura in parte le buone prestazioni di Bonn e Artland che vanno a formare un terzetto al vertice proprio agganciando i bavaresi. La gara subisce una demarcazione già nel primo tempo, con i capitolini che partono a mille e i biancorossi agià sul -15 alla sirena dell’intervallo. Nella ripresa Berlino si mette in modalità “cruise control” grazie all’apporto di un Hammonds da 20 punti fino al 94:74 finale. Il Bayern dalla sua ha sicuramente qualche alibi, il doppio impegno Coppa e Campionato inizia a farsi sentire sulle gambe  e a ormai un quarto di stagione è plausibile avvertire un primo lieve calo di forma. Dall’altra parte la trasferta nella capitale era già segnata in rosso sul calendario degli appassionati proprio perché pronosticata come sfida al vertice, inoltre l’Alba in questo inizio di stagione ha avuto un cammino decisamente meno serrato dove l’asterisco in classifica segna 2 gare da recuperare. Tutto questo ha sicuramente inciso sulla prestazione dei capoclassifica che hanno mostrato minor lucidità in regia e nel trattamento della palla (17 perse) nonostante un Djedovic sempre ficcante e un Delaney in palla. A mancare questa volta è stata la panchina, vera risorsa in più dei bavaresi nelle precedenti uscite, mentre spiccano le prestazioni di Stojanovski (21 dalla panca) e di un Redding sempre più leader che mette a referto una prestazione da 17/8/5. La partita di Berlino nasconde in parte l’opaca prestazione dei campioni in carica, anche loro reduci dall’impegno di coppa, che solo sulla sirena battono a domicilio i ragazzacci di Braunschweing (altra rivelazione di inizio stagione) con la coppia Gavel-Zirbes a rimediare un’altra prestazione sottotono di Ford, sempre più lontano parente del centro devastante delle scorse stagioni. Per gli ospiti invece si confermano Florence e Visser come terminali offesivi di eccezionale qualità, questa volta è mancata solo la classica lira (o euro) per fare il milione. Come detto, a condividere la prima pizza ora si aggregano anche Artland e Bonn che agilmente riescono ad avere la meglio rispettivamente di Trier e Francoforte, ma se i primi fin dall’inizio di stagione erano partiti con le marce alte, Bonn è venuta fuori solo nelle ultimi giornate, sfornando prestazioni sempre più convincenti nelle quali spiccano un sistema votato al run and gun e la coppia Brooks-Veikalas, che per il quarto turno consecutivo mette a referto più di 30 punti. A Tubingen i padroni di casa vengono letteralmente asfaltati da una Oldenburg in palla, che per nulla risente dell’impegno di coppa chiudendo con un umiliante +36. Nelle file dei vice campioni risalta ancora la solida prestazione di un Crosariol da 14 e 3 rimbalzi in 18 min di impiego che sta dimostrando sempre più di poter dire la sua in questo roster. Per quanto riguarda la bassa classifica, brutto stop di Wurzburg che non da seguito alla vittoria (prima di stagione) di settimana scorsa, abbattuta dalle triple di Sehovic che spaccano la partita nel terzo quarto. Questo è già il terzo scontro diretto che i ragazzi di coach Schroder perdono, e per il giovane coach tedesco la panchina inizia a scottare. Infine, nell’altro spareggio salvezza Mittledeutscher aggancia a quota 4 la matricola Rasta, uscendo così dalle due piazze retrocessione, dopo una partita al cardiopalma che necessità di un overtime per assegnare la vittoria ai padroni di casa. Altra buona prestazione per Vechta che però mostra ancora i segni dell’inesperienza legata alla categoria superiore, facendosi prima raggiungere a ridosso della sirena del 4° periodo dopo aver gestito malamente gli ultimi due possessi, per poi farsi superare a 30’’ dal termine con un gioca da 2+1 di Coloiaro, autore di una “partitina” da 16/12/5.

 

Alba Berlin – Bayern Munchen 94:74 (23-19, 27-17, 15-17, 29-21)
Alba: Stojanovski 21, Hammonds 20, Redding 17 + 8r + 5a
Bayern: Delaney 19, Djedovic 14

Brose Bamberg – Braunschweing 79:77 (16-18, 16-17, 28-25, 19-17)
Brose: Gavel & Zirbes 15
Braunschweing: Florence 20, Visser 16

Phoenix Hagen – Bremerhaven 89:93 (27-24, 21-26, 21-22, 20-21)
Phoenix Hagen: Gordon 25 + 9reb, Dorris 15
Bremerhaven: Adams 28, Allen 19

Tubingen – Oldenburg 60:96 (14-18, 14-21, 18-32, 14-25)
Tubingen: Wallace 18
Oldenburg: Aleksandrov 17 + 8reb, Jenkins 16, Crosariol 14  

Artland – Trier 76:67 (18-14, 19-12, 20-21, 19-20)
Artland: Topper 15, King 10
Trier: Chikoko 15

Bayreuth – S. Olivier 90:77 (18-17, 16-18, 32-21, 24-21)
Bayreuth: Sehovic 19, Weems 16 + 8r + 5a
S. Olivier: Kleber 16

Mittledeutscher –  Vechta 87:84 (20-20, 14-9, 15-26, 26-20, 12-9)
Mittledeutscher: Scwarz 21, Coloiaro 16 + 12r + 5 ass
Vechta: Williams 19, Stuckeman 18

Ulm – Ludwigsburg 104:99 (28-28, 20-23, 22-19, 34-29)
Ulm: Sosa 19 + 6 ass, Long 16
Ludwigsburg: Stockton 17 + 11 ass, Harris 24

Fraport – Bonn 67:89 (19-20, 16-30, 7-23, 25-16)
Fraport: Klein 11, Voigtman 10
Bonn: Brooks 19, Veikalas 18

 CLASSIFICA dopo 8 giornate

  1. Bayern 14
  2. Bonn 14
  3. Dragons 14
  4. Oldenburg* 12
  5. Bamberg  12
  6. Ulm 10
  7. Alba** 8
  8. Braunschweing 8
  9. Ludwigsburg 8
  10. Hagen 6
  11. Trier 6
  12. Fraport 6
  13. Bayreuth 6
  14. Rasta 4
  15. Mittledeutscher 4
  16. Tubingen 4
  17. Bremerhaven 2
  18. S.Olivier 2

*1 gara in meno
**2 gare in meno

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy