BCL, Gruppo C, 6° giornata – Venezia al fotofinish supera Bayreuth

BCL, Gruppo C, 6° giornata – Venezia al fotofinish supera Bayreuth

Una tripla di Orelik allo scadere regala la vittoria alla Reyer, che supera i tedeschi dopo una partita complicata: primato consolidato nel Gruppo C.

Commenta per primo!

REYER VENEZIA-MEDI BAYREUTH 70-67

Sfida al vertice nel girone C della Basketball Champions League, con Venezia che arriva da 3 vittorie consecutive e vuole consolidare il primato nel girone. Bayreuth si presenta al Taliercio con la volontà di reagire alle ultime scottanti sconfitte e il desiderio di agganciare la Reyer in vetta.

Partenza fulminante dei padroni di casa, che toccano il +16 (18-2) dopo pochi minuti, dando l’impressione di poter agilmente controllare il match. I tedeschi però reagiscono con forza grazie ad Amaize, rientrando fino al -2 a inizio secondo quarto, salvo poi subire una nuova fiammata veneziana che porta il primo tempo a chiudersi sul 41-30. Nella ripresa la sfida resta in sostanziale equilibrio, con Bayreuth che risale e resta attaccato nel punteggio, arrivando all’ultimo quarto con solo 5 lunghezze da recuperare. L’ultima frazione vede la Reyer sciupare più volte la possibilità di chiudere la sfida, con Bayreuth che ne approfitta, tornando a contatto. Si arriva ad un finale punto a punto, con Cox che segna il canestro del 67-67 a 6 secondi dal termine. Sull’ultimo possesso Orelik segna la bomba della vittoria che fa impazzire il Taliercio e regala i due punti alla Reyer: la sfida termina sul 70-67 e Venezia resta in vetta nel suo gruppo.

Una vittoria importante per gli orogranata, in una partita che si era complicata eccessivamente nel finale, e col concreto rischio addirittura di perderla. Sarebbe stata una beffa, e aver scampato l’overtime è stato sicuramente positivo per gli uomini di De Raffaele, apparsi un po’ sulle gambe nel finale. L’ha decisa Orelik con una grande giocata, però vogliamo sottolineare l’importante contributo dato da Biligha (12 punti in 16 minuti), oltre al solito tuttofare Peric (7 punti, 8 rimbalzi e 4 assist). Venezia è stata brava a limitare, anzi annullare completamente il principale attaccante di Bayreuth, York: solo 11 minuti di impiego per lui, con 0/4 dal campo. Nei tedeschi ottima prova di Amaize, top scorer del match a quota 22 (10/14 da 2) e vero leader della squadra nei momenti più difficili della sfida.

Ora la Champions League si ferma per l’impegno delle nazionali, e Venezia tornerà in campo il 6 dicembre nella delicata e difficile trasferta di Madrid, contro l’Estudiantes.

Quintetto VENEZIA: Haynes, Jenkins, Johnson, Peric, Watt

Quintetto BAYREUTH: Doreth, York, Linhart, Brooks, Seiferth

Partenza contratta per entrambe le squadre, con Venezia che segna il primo canestro con Watt, seguito un paio di errori su entrambi i lati del campo. Si torna a segnare addirittura dopo 3 minuti, a testimonianza delle “mani fredde” per i giocatori in campo. I tedeschi sbagliano canestri facili e prima Haynes, quindi Jenkins piazzano due triple che portano i campioni d’Italia sul 10-0, costringendo il coach avversario al primo timeout del match. Bayreuth sembra essere in grande difficoltà e non trova la via del canestro fino al quinto minuto, quando Amaize appoggia al vetro i primi punti dei suoi. Per la Reyer l’unico aspetto negativo è rappresentato dai due falli commessi da Peric, che costringono De Raffaele a richiamarlo in panchina. Al suo posto entra Orelik, che al primo pallone toccato segna la bomba del 18-2. Gli ospiti cercano di reagire alzando il pressing a tutto campo sui portatori di palla veneziani, che però gestiscono bene il possesso. Bayreuth si tiene in partita solo grazie ad un ottimo Amaize, che ha segnato tutti i 7 punti dei tedeschi fino a questo momento. Si entra negli ultimi 3 minuti della prima frazione sul 23-7 e Venezia in totale controllo della gara. Arriva una prima reazione degli ospiti, con un importante break di 10-0, che riporta così la partita in equilibrio (23-17) al termine del primo quarto di gioco.

Pronti, via e altro mini-break degli ospiti che arrivano fino al -2, ma vengono rispediti subito indietro dal solito chirurgico Orelik dalla lunga distanza (26-21). Ora l’intensità in campo è salita, e non poco, e le squadre fanno più fatica a segnare con continuità. La difesa di Venezia sale di livello anche grazie alla generosità e alla grinta di un prezioso Biligha. Bayreuth si sblocca da oltre l’arco con l’ex di turno Linhart, che realizza le prime due triple dei suoi, accorciando nuovamente il divario sul 31-28. Per i tedeschi al momento completamente assente York, miglior realizzatore in media dei suoi, e ancora fermo a 0. Bramos torna a far respirare Venezia segnando i suoi primi 3 punti e portando il vantaggio dei veneziani a 6 punti. L’inerzia del match sembra ora essere tornata dalla parte degli orogranata, che provano ad approfittarne, guidati anche dall’esperienza di capitan Ress. Si segna col contagocce, finchè Peric inventa l’assist per l’appoggio di Cerella, che sigla così il 38-28. Le squadre vanno all’intervallo col divario praticamente inalterato: 41-30.

Le squadre rientrano dagli spogliatoi e ci pensa il solito Amaize a scuotere i suoi, segnando il suo 15esimo punto. Bayreuth cerca di aggredire in difesa e aumentare i contatti, ma Venezia non si scompone e mantiene la lucidità offensiva con un’ottima circolazione di palla. 4 punti in fila di Brooks ridanno fiducia agli ospiti, che arrivano al -8 (47-39) dopo quasi 5 minuti di gioco. Dopo un discreto avvio la Reyer sembra essersi improvvisamente spente, e Cox ne approfitta segnando la tripla che obbliga De Raffaele al timeout. La zona messa in campo dagli orogranata viene bucata da Seiferth, ma ci pensa Johnson a ristabilire le distanze dalla lunga distanza (52-44). La fisicità dei tedeschi si fa sentire, mettendo in difficoltà Venezia e costringendola a soluzioni difficili e forzate. Con due minuti rimasti sul cronometro Seiferth riporta i bavaresi sul -4, realizzando il suo ottavo punto personale. Il terzo periodo si chiude sul 56-51, con una super stoppata di Biligha che non impedisce ai tedeschi di segnare sulla carambola successiva.

Gli ultimi 10 minuti si aprono con un bel piazzato di Biligha, che dimostra tutti i suoi progressi nel tiro dai 5 metri. Ancora Biligha si rende protagonista dell’azione più spettacolare del match, inchiodando al ferro l’alley-oop di De Nicolao. L’azzurro è il protagonista di questo avvio, arrivando presto in doppia cifra e portando i suoi sul +7. Bayreuth però non molla, anzi si rialza e torna nuovamente vicinissimo sul 64-61, con ancora 5 minuti da giocare. De Raffaele chiama timeout, ma i suoi al rientro sciupano due possessi delicati, dando ai tedeschi la possibilità di un ulteriore avvicinamento. In difesa però non si passa grazie a un super Watt, e Johnson punisce segnando una bomba pesantissima. Si entra negli ultimi due minuti e Seiferth mantiene vive le speranze dei suoi, segnando il 67-65. La Reyer sbaglia ancora, ma Bayreuth non ne approfitta. Azioni confuse su entrambi i lati, con tanti errori che potebbero costare cari alle squadre. Seiferth sbaglia clamorosamente il tap-in del possibile pareggio con una trentina di secondi sul cronometro. Venezia ha la palla della vittoria ma sbaglia, regalando agli ospiti la chance di giocarsi l’ultimo possesso con 13″ da giocare (67-65). Cox si prende la responsabilità e segna il pareggio, con soli 6″ rimasti. De Raffaele chiama timeout per disegnare l’ultima azione: Orelik riceve il pallone, finta il tiro e poi scocca la bomba che regala la vittoria ai suoi. Punteggio finale 70-67 e vittoria importante per proseguire il cammino europeo.

Tabellino Venezia: Haynes 5, Peric 7, Johnson 8, Bramos 3, De Nicolao 1, Jenkins 6, Orelik 12, Bolpin, Ress 3, Biligha 12, Cerella 2, Watt 11

Tabellino Bayreuth: Robinson 5, Cox 5, Linhart 8, Doreth 0, Seiferth 14, McCrea 0, Wachalski 7, Amaize 22, Brooks 6, York 0

PARZIALI: 23-17, 17-13, 15-21, 14-16

PARZIALI PROGRESSIVI: 23-17, 41-30, 56-51, 70-67

BASKETINSIDE MVP: Orelik (12 punti, 3 assist, 2 rimbalzi)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy