BCL, gruppo C – Reyer beffata sulla sirena

BCL, gruppo C – Reyer beffata sulla sirena

I lagunari giocano una partita molto tirata che alla fine è l ‘ Estudiantes a portare a casa dopo un finale da thriller

Commenta per primo!

Trasferta spagnola per la Reyer Venezia. I lagunari, primi nel girone, affrontano una squadra dall’ andamento altalenante fino a questo momento (3W- 3L) . Gli spagnoli hanno però dimostrato di poter vincere contro chiunque. Fuori per infortunio Michael Bramos mentre risulta a referto dopo tanto tempo Stefano Tonut. Partenza difficile, soprattutto a livello difensivo, per Venezia che chiude in svantaggio il primo quarto. Nel secondo periodo Orelik e Peric prendono per mano la squadra e la portano fino al 33-40 dell’ intervallo lungo. Nel terzo quarto la Reyer prova ad allungare ancora ma gli spagnoli non mollano e chiudono in parità sul 56-56. L’ultimo quarto è sempre punto a punto. L’ultimo minuto che inizia in parità è da cardiopalma. Quando a 3″ dalla fine Johnson firma il +2 sembra fatta, ma Landesberg non è d’ accordo e sul fil di sirena mette la bomba che manda tutti a casa. Vincono gli spagnoli 81-80.

Menzione speciale per Stefano Tonut che oggi dopo mesi di agonia e un delicato intervento alla schiena è tornato in campo.

LA PARTITA:

Parte meglio l’ Estudiantes nel primo quarto. Gli iberici si affidano a Brown e Landensberg. La Reyer risponde con De  Nicolao e un buonissimo Watt sotto le plance. Al 5′ è 15-8. Dopo aver toccato il massimo svantaggio Venezia si sveglia e Haynes e Cerella propiziano il parziale di 5-10 con cui si chiude la prima frazione. Al 10′ è 20-18.

Partenza ad handicap della Reyer nel secondo quarto.  Dopo tre minuti a secco (24-18 al 3′) i lagunari trovano la bomba di Orelik. Da quel momento si sveglia Peric ( 10 punti nel quarto) che porta i lagunari dal -3 al +6, suggellato da un altra bomba di Orelik. Al 7′ è 30-36. Il quarto si chiude 33-40.

Rimonta degli spagnoli in avvio di terzo periodo. Al 3′ Savane impatta sul 40-40. La Reyer non ci sta e si riporta sul 40-46 con una tripla di Haynes. Ormai però l’ Estudiantes è attaccato e Cvetkovic al 5′ firma il 48-48. La Reyer prova di nuovo a scappare ( 50-56 al 7′). Gli spagnolo serrano le fila sul finale di quarto e chiudono sul 56-56.

Inizio forte per la Reyer, che con Haynes, Orelik e Watt si porta sul 59-63 al 2′. L’ Estudiantes non ci sta e Brizuela e Brown firmano il sorpasso (64-63 al 4′). Venezia allunga di nuovo ( 64-68 al 5′) ma gli spagnoli per l’ennesima volta rientrano con tre liberi in fila di Brizuela ( 68-68 al 6′). Negli ultimi minuti ogni possesso si fa vitale e le squadre arrivano al 9′ sul 73-73. Orelik firma il +3 con un’ altra tripla. Poi due liberi per parte. Si arriva a 16″ dalla fine sul 75-78. Brizuela però impatta. 78-78. Nell’ ultimo possesso con 3″ sul cronometro Johnson firma due punti che sembrano chiuderla. 78-80. Sembra finita ma Landesberg gela la Reyer con la bomba sulla sirena. Finisce 81-80.

TABELLINO:

MOVISTAR ESTUDIANTES- UMANA REYER VENEZIA 81-80 (20-18, 33-40, 56-56)

MOVISTAR ESTUDIANTES:

Cvetkovic 7, Vicedo, Cook 6  Sutton 15, Caner-Medley, Hakanson 2, Brizuela 14, Landesberg 11, Sola, Savane 2, Brown 21, Arteaga 3. All. Maldonado.

UMANA REYER VENEZIA:

Haynes 8, Peric 13, Johnson 9, Tonut, De Nicolao 8, Green 1, Orelik 15, Bolpin, Ress, Biligha 8,Cerella 2, Watt 16.All. De Raffaele.

MVP BASKETINSIDE: Alec Brown ( 21 punti, 5 rimbalzi, 1 assist)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy