BCL – La Virtus fatica tanto, ma alla fine batte Lubiana

BCL – La Virtus fatica tanto, ma alla fine batte Lubiana

Il testacoda del girone D premia la squadra bolognese.

di La Redazione

Virtus Segafredo Bologna – Petrol Olimpija Ljublijana 87-84 (13-23, 37-41, 61-64)

La Virtus cerca due punti contro l’ultima del girone D, l’Olimpija di Lubiana. Parte malissimo la squadra di casa, mentre ai giovani ospiti entra qualsiasi tiro: dal 5-8 gli sloveni segnano un parziale di 10-0 sospinti da un monumentale Begic. La Virtus torna anche a -7, ma alla fine Baldi Rossi con tre canestri evita che gli ospiti scappino: dopo 10′ il punteggio dice 13-23.

Non cambia molto nel secondo quarto, con Cournooh che entra ed infila la bomba del -9, ma poi un 5-0 chiuso dalla bomba di Badzim dà il massimo vantaggio all’Olimpija sul 22-36 al 14′. Finalmente la Virtus: 12-0 di parziale grazie a Martin e Punter, fino alla tripla del -2 di Cournooh. Begic ristabilisce due possessi di distanza con cui si va al riposo: 37-41 al 20′.

Nel terzo periodo la Virtus agguanta subito il pareggio a quota 43, poi gli ospiti scappano di nuovo a +5. Le Vu Nere si aggrappano a Kravic, che dà il primo vantaggio Virtus sul 55-54 al 27′: quando si pensava che gli sloveni potessero crollare, invece trovano nuove energie ed è Tratnik sulla sirena a riportare alla fine Lubiana ancora avanti: 61-63 al 30′.

Quarto quarto di fuoco, con continui cambi di fronte e canestri da una parte e dall’altra. Špan segna 5 punti di fila e Lubiana torna a +5, ma la Virtus c’è e com intensità difensiva recupera alcuni palloni importanti: sale poi in cattedra Pietro Aradori che con 7 punti consecutivi recupera lo svantaggio e porta avanti i suoi sul 77-75 al 34′. Lubiana fa fatica a trovare tiri facili e Baldi Rossi punisce dall’altra parte dando il massimo vantaggio Virtus al 36′ sul 82-74. Begic non molla e segna 4 punti di fila per tenere lì i suoi, ad un solo possesso di distanza a 2′ dal termine. Aradori la mette la tripla del +6 a poco più di un minuto dalla fine che sembra quella decisiva, ma la Virtus non la chiude e una bomba di Lopornik a 12″ dalla sirena riapre completamente i giochi sul 85-84: Taylor segna un libero, Samanic perde malamente palla grazie alla difesa di M’Baye e poi Aradori dalla lunetta chiude la partita. Finisce 87-84 per la Virtus Segafredo Bologna!

Bologna: Aradori 17, M’Baye 9, Taylor 13, Punter 8, Qvale 1, Martin 6, Baldi Rossi 11, Kravic 14 (9 rimbalzi), Cournooh 8, Pajola, Cappelletti NE, Camara NE

Lubiana: Lapornik 12, Begic 19 (12 rimbalzi), Samanic 12, Sanon 6, Lazic 2, Span 14, Badzim 6, Rebec 2, Simonovic 7, Tratnik 4, Kastrati, Radulovic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy