Bertomeu sentenzia: “Il Palau Blaugrana è il peggior palazzetto d’Europa”

Bertomeu sentenzia: “Il Palau Blaugrana è il peggior palazzetto d’Europa”

Il numero uno dell’Eurolega ha espresso il suo desiderio di vedere il Barcelona in un palasport diverso.

di La Redazione

Intervenuto ieri al programma Tu Dirás di RAC1 in vista della prima giornata della nuova stagione di Eurolega, l’amministratore delegato Jordi Bertomeu ha espresso il suo desiderio di vedere il Barcelona giocare in un altro palazzetto: “C’è la necessità che la squadra catalana lasci il Palau Blaugrana che ha molti limiti e non permette di sfruttare a pieno le opportunità che una partita di Eurolega è in grado di offrire”, ha detto.

Il Palau Blaugrana è stato costruito nel 1971 e all’epoca era uno dei palazzetti più all’avanguardia d’Europa, ma sono passati quasi 50 anni e il suo tempo l’ha fatto, nonostante i numerosi ammodernamenti prodotti negli anni. Già qualche anno fa c’era il progetto di costruire un palasport nuovo, ma alla fine il Barcelona sembra aver deciso di ampliare seriamente il Palau Blaugrana fino ad un massimo di 12mila posti. “Se il Barça facesse 10 o 15mila a partita non avrebbe bisogno di essere sostenuto dai proventi del calcio: è la logica della sostenibilità in cui credo fermamente”, ha continuato Bertomeu.

Riguardo alla stagione di Eurolega appena iniziata, ha voluto ribadire il concetto portato avanti negli anni scorsi: “Dobbiamo lavorare sui dettagli affinché i tifosi si godano un grande evento. Inoltre dobbiamo uniformare sia gli elementi del gioco, sia le decisioni arbitrali per evitare di fare ogni anno una rivoluzione”, ha affermato, prima di concludere tirando una stoccata alla FIBA: “Non ci saranno conflitti finché la Federazione deciderà unilateralmente. Abbiamo suggerito delle alternative valide per poter giocare sia con le Nazionali, sia con la nostra Eurolega ma la FIBA non ha voluto saperne”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy