BSL, 14° giornata: Scivolone Fenerbahce! Efes ne approfitta ed accorcia le distanze.

BSL, 14° giornata: Scivolone Fenerbahce! Efes ne approfitta ed accorcia le distanze.

I gialloblu cadono incredibilmente contro il Banvit penultimo in classifica raccogliendo la seconda sconfitta nel giro di tre settimane in campionato. L’Anadolu non si fa pregare due volte e ne approfitta vincendo il derby contro Istanbul BB, Glatasaray che risale la china, ora è quarto!

di Marco Novello

“La caduta degli dei”, con questo titolo cinematografico potremo riassumere quello che è stato quest’ultimo turno di BSL dove il Fenerbahce perde clamorosamente, dopo un supplementare, contro il Banvit; dietro non si fanno di certo pregare con Efes e Tofas che accorciano dalla vetta. Cominciamo quindi il nostro recap dai campioni in carica che come già detto lasciano due punti importanti sul campo del Banvit che fino ad oggi stava vivendo una stagione del tutto anonima bazzicando nei bassifondi della classifica. Sfida che sin dall’inizio è in mano ai padroni di casa che chiudono avanti di due possessi il primo quarto di gioco (15-11); nel secondo periodo ci si aspetterebbe la classica reazione dei ragazzi di Obradovic, ma gli arancioverdi non danno alcuna possibilità di replica ai più quotati avversari. A dirla tutta Neal e compagni incrementano il proprio vantaggio sino a portarlo in doppia cifra; sono i punti di uno scatenato Melli tengono in piedi gli ospiti in un quarto in cui si è segnato col contagocce (27-20). Finalmente in avvio di ripresa il Fenerbahce riesce ad imporre il proprio basket, Mohammed, Melli e Lauvergne trascinano i gialloblu sino al +6; ma il Banvit riesce ad arginare le folate offensive degli ospite oltre che contenere i danni. Gli ultimi dieci minuti dovevano decretare l’ennesima vittoria dei campioni in carica; invece i padroni di casa riescono a piazzare un mortifero parziale di 14-2 che ribalta inerzia e vantaggio coi ragazzi di Filipovski che ora hanno in mano le redini del match. il Banvit sembra potersi portare a casa il match, ma ancora una volta sono Melli e Datome a togliere le castagne dal fuoco alla truppa di Obradovic impattando il risultato a quota 64 e con 36″ ancora da giocare. Morgan, quasi sulla sirena dei 24″, mette a segno il canestro che parrebbe essere quello della vittoria, ma Lauvergne, su assist del solito Datome, manda la contesa all’overtime (66-66). I supplementari sono tutti ad appannaggio dei padroni di casa, eccezion fatta per l’unico vantaggio ospite firmato dal lungo reggiano sul 72 a 73 dopo aver firmato in solitaria un parziale di 6 a 0. Le fatiche cominciano a farsi sentire sul fisico dei ragazzi di Obradovic che ora vedono gli inseguitori sempre più vicini e sempre pronti ad insidiare la prima posizione dei campioni in carica. MVP di serata è stato indubbiamente Morgan autore di 20 punti ed 8 rimbalzi con un ottimo 9/13 dal campo; per i padroni di casa si segnala pure l’ex Benetton Treviso e San Antonio Spurs Gary Neal autore di una prova da 17 punti e 50% al tiro. Per i viaggianti non bastano le ottime prove del duo italiano Melli-Datome col primo che porta alla causa gialloblu ben 22 punti conditi da 6 rimbalzi, mentre il secondo, nonostante le polveri bagnate al tiro, scrive a referto 10 punti, 5 rimbalzi e 5 assist. Come già detto ad approfittarne sono state le inseguitrici; l’Efes espugna senza particolari difficoltà il campo dell’Istanbul BB fanalino di coda. Il risultato non rende giustizia ai padroni di casa che per 30′ tengono in scacco i più quotati avversari per poi cedere di schianto nell’ultimo quarto. Simon a suon di bombe prende per mano l’Efes portandolo alla vittoria negli ultimi minuti; saranno 31 con 8/11 dai 6.75m per il croato ed ora la vetta della classifica dista solo una vittoria, finalmente si è trovata l’antagonista principale allo strapotere gialloblu? Cade a sorpresa il Turk Telekom, terza forza di questo campionato ad ora pieno di sorprese. La squadra capitolina cede il passo ad un rinato Darussafaka che trova in Evans, doppia doppia da 20 punti e 13 rimbalzi, ed Eric le principali bocche da fuoco che di fatto rendono inutile la serata di grazia di Landesberg. Infine concludiamo con il Galatasaray che continua col suo momento magico; i giallorossi finalmente sono in pianta tra le prime quattro del campionato, piazzamento certificato dopo la vittoria ottenuta ai danni del Buyukcekmece. Di seguito il recap di giornata.

Besiktas-Sakarya 77-65

Besiktas: Rich 22, Buva 18
Sakarya: Wilbekin 15, Etou 13

Galatasaray-Buyukcekmece 93-85

Galatasaray: Hayes 27+11 rimbalzi, Auguste 18
Buyukcekmece: Williams 24+14 rimbalzi

Istanbul BB-Anadolu Efes 80-93

Istanbul BB: Babic 19, Holloway 17
Anadolu Efes: Simon 31, Micic 14+11 assist

Afyon-Gaziantep 71-73 dts

Afyon; Ozer 19, Calloway 15
Gaziantep: Jekiri 20+11 rimbalzi, Vasiliauskas 16

Pinar Karsiyaka-Bahcesehir Koleji 103-77

Pinar Karsiyaka: Marei 32+11 rimbalzi, Henry 18
Bahcesehir Koleji: Harris 27, Rautins 13

Banvit-Fenerbahce 83-78 dts

Banvit: Morgan 20, Neal 17
Fenerbahce: Melli 22, Muhammed 16

Darussafaka-Turk Telekom 94-87

Darussafaka: Evans 20+13 rimbalzi, Eric 14
Turk Telekom: Landesberg 26, Stimac 14

Classifica 14° giornata

Fenerbahce 11-2
Anadolu Efes 10-3
Turk Telekom 9-4
Galatasaray 8-5
Tofas 8-5
Besiktas 8-5
Gaziantep 7-6
Darussafaka 6-7
Bahcesehir Koleji 6-7
Pinar Karsiyaka 6-8
Buyukcekmece 5-8
Banvit 4-9
Afyon 4-9
Istanbul BB 2-11

Credits photo: Anadolu Efes

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy