BSL 20° giornata: L’Efes si rifà nel derby, battuto il Fenerbahce!

BSL 20° giornata: L’Efes si rifà nel derby, battuto il Fenerbahce!

I biancoblu dopo aver perso la stracittadina battono i cugini in campionato agganciandoli in vetta alla classifica; i ragazzi di Obradovic però mantengono la testa per gli scontri diretti favorevoli. Dietro il Tofas ingrana la quinta, mentre c’è il Gaziantep in forte ascesa e sorprendentemente quarto!

di Marco Novello

Dopo aver perso e male nel ventiquattresimo turno di EuroLega, l’Anadolu Efes si rifà con gli interessi nel ventesimo turno di campionato battendo i cugini del Fenerbahce ed agganciandoli in classifica. Era il piatto forte di questa giornata in BSL ed il match del Sinan Erdem Spor Salonu non ha tradito le attese; sfida caratterizzata dal basso punteggio con le difese a farla da padrone anche se l’avvio per lo meno mette in atto un copione leggermente diverso. Anderson è in serata di grazia dimostrandolo da subito nei primi dieci minuti di gioco segnando ogni pallone gli capiti per le mani; i gialloblu ospiti però non stanno a guardare rispondendo colpo su colpo grazie al duo Sloukas-Datome. I padroni di casa però verso metà frazione trovano lo spunto giusto per mettere ben due possessi di scarto portandosi sul 16-9, ma per poi chiudere avanti il primo quarto sul 20 a 15. Il secondo periodo è un inno alle difese soprattutto a quella messa in campo da Obradovic! Il Fener è letteralmente assatanato, il pitturato viene chiuso a doppia mandata, Melli e soci scalano sempre coi tempi giusti in aiuto sull’uomo libero e per la prima volta nel match l’Efes non sa trovare le giuste contromisure. Saranno difatti solo undici i punti messi a segno in questo periodo dai biancoblu; i ragazzi di Ataman comunque limitano i danni non lasciando scappare gli acerrimi rivali e trovando la parità poco prima dell’intervallo lungo (31-31). La ripresa cambia l’inerzia al match; i ragazzi di Obradovic prendono in mano le redini del gioco portandosi dapprima sul +3 (37-40) per poi raggiungere il massimo vantaggio sul +6 (40-46); i biancoblu però non cedono mentalmente rimanendo aggrappati al match incominciando poi la loro lenta ma inesorabile rimonta. Il Fener, in effetti, si illude ad inizio quarto quarto di aver chiuso il match quando il tabellone luminoso recitava il parziale di 49-59 in favore dei viaggianti; ma proprio come nel match di EuroLega i biancoblu riescono a gettare il cuore oltre l’ostacolo compiendo un’impresa letteralmente impossibile. Anderson mitraglia la retina avversaria, Micic è un’ottima spalla affiancandolo nel bucare la difesa gialloblu mentre Moerman e Dunston prendono il controllo dei tabelloni ed in men che non si dica la partita si riapre grazie ad un parziale di 12 a 4 (61-63). Riaperta la partita e con la possibilità di portare a casa l’intera posta in palio l’Efes ci crede; negli ultimi minuti gli ospiti non trovano più la via del canestro mentre i ragazzi di Ataman hanno quel guizzo giusto per rimettere la testa avanti e non voltarsi più sino alla sirena finale. Anderson chiude la sfida a quota 23 mentre il play serbo ne aggiunge 14; per gli ospiti non basta il duo Sloukas-Datome autori di 26 punti in due sui 65 totali del Fenerbahce. Dietro le due battistrada continua l’inseguimento da parte del Tofas che, tra le mura amiche, raccoglie il quinto successo consecutivo piegando pure il Darussafaka. Partita monotematica in quanto i ragazzi di Ene controllano ritmi e vantaggio per buona parte di essa; salvo poi calare in intensità nel quarto periodo; i neroverdi tentano quindi il colpaccio rimontando lo svantaggio nei minuti finali. La rimonta però toglie lucidità ai ragazzi di Ernak che cedono di schianto nella volatona finale subendo un parziale di 12 a 2 che indirizza la vittoria verso i padroni di casa. Il Tofas manda ben cinque giocatori in doppia cifra tra cui Weems risulta essere il migliore coi suoi 17 punti; per la formazione di Istanbul invece non bastano le buone prove di Brown ed Evans. Dietro il Tofas a sorpresa troviamo il Gaziantep ormai consolidatosi in quarta posizione; la formazione dell’omonima città ha approfittato del calo di forma del Turk Telekom e nello scontro diretto ha addirittura sorpassato la squadra capitolina. La sfida valevole per il quarto posto viene sempre controllata dai padroni di casa che giungono anche a mettere dieci punti di scarto nei confronti degli avversari più blasonati; nel quarto ed ultimo quarto tuttavia la maggior esperienza di giocatori come Stimac e la prolificità di Landesberg viene a galla con i viaggianti che si portano perfino sul -2. La rimonta fa dilapidare molte energie agli ospiti che nel rush finale accusano la fatica perdendo inoltre lucidità offensiva col team di Dedas che si porta a casa la vittoria sul punteggio di 85 a 79. A completare la griglia dei play-off per ora ci sono due nobili decadute del basket turco con Besiktas e Galatasaray rispettivamente settima ed ottava forza del campionato. Di seguito il recap di giornata.

Tofas-Darussafaka 80-72

Tofas: Weems 17, Arslan 14
Darussafaka: Brown 17, Evans 12

Istanbul BB-Afyon Beledeiye 75-70

Istanbul BB: Holloway 26, Ellis 16
Afyon Beledeiye: Carter 18, Culpepper 13

Anadolu Efes-Fenerbahce 67-65

Anadolu Efes: Anderson 23, Micic 14
Fenerbahce: Sloukas 14, Datome 12

Pinar Karsiyaka-Galatasaray 78-75

Pinar Karsiyaka: Marei 21, Henry 20
Galatasaray: Harrison 24, Webser 18

Besiktas-Buyukcekmece 90-84

Besiktas: Alexander 24, Buva 23+13 rimbalzi
Buyukcekmece: Hayes 33, Tiby 23

Gaziantep-Turk Telekom 85-79

Gaziantep: Tomas 15, Ogut 14
Turk Telekom: Stimac 24, Landesberg 13

Bahcesehir Koleji-Sakarya BB 87-83

Bahcesehir Koleji: White 22, Rautins 19
Sakarya BB: Pacun 21, Etou 13

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy