Cantù, che disastro! Col Khimki è un massacro totale

Cantù, che disastro! Col Khimki è un massacro totale

Finisce nel peggiore dei modi la trasferta di Mosca per la Mapooro Cantù. Sconfitta prevedibile viste le tante, troppe, assenze con cui la squadra di coach Trinchieri ha raggiunto la Russia. Il margine però è di quelli troppo pesanti, con un meno ventiquattro a parlare chiaro. Cantù dura solo dieci minuti, quelli iniziali, quando Markoishvili si prende la squadra sulle spalle disputando un primo quarto monumentale. Poi è uscita tutta la forza dei padroni di casa, che hanno spaccato in due la gara nel secondo quarto con un parziale di 21-7. Nella ripresa poi non c’è stata più partita, con la squadra di coach Kurtinaitis che ha legittimato e aumentato il proprio vantaggio, mentre i brianzoli concludevano la loro pessima giornata con un palese 3/17 dalla lunga distanza e un 98 a 52 complessivo di valutazione. Unica nota positiva i primi venti minuti europei del giovane Abass che si è così tolto la soddisfazione di segnare anche due punti.

Khimki: Planinic-Rivers-Monya–Augustine-Loncar
Cantù: Tabu-Markoishvili- Brooks-Leunen-Cusin

MARKOISHVILI ON FIRE- Portano la firma di Leunen i primi tre punti di giornata, ma la risposta del Khimki è immediata e sospinta dal duo Loncar-Planinic piazza subito un break di 7-0. A metter fine al digiuno offensivo è il bel canestro firmato da Cusin, ma è Markoishvili a salire in cattedra e con cinque punti consecutivi, la Mapooro torna avanti (9-10). Si continua così sull’onda dell’equilibrio, con il georgiano che continua a far male mentre i russi replicano con le conclusioni vincenti dalla lunga distanza di Rivers e Monya, ma gli ospiti si rifanno sotto e nel finale di tempo trovano anche il sorpasso grazie a Tyus e al solito Markoishvili, con il numero nove bianco blu che sale in doppia cifra personale mentre i primi dieci minuti si chiudono sul 23-24.

BREAK KHIMKI– Il secondo quarto si apre con con il 5-0 targato Davis-Monya che vale il più quattro alla squadra di casa (28-24) e l’immediato timeout di coach Trinchieri. In uscita dalla pausa la musica è sempre la stessa, Brooks prova a limitare i danni ma prima Davis e poi Frizdon dalla lunga distanza regalano il massimo vantaggio ai padroni di casa sul 37 a 28. Trinchieri prova a mescolare le carte, togliendo Tyus e Mazzarino e rimettendo Cusin e Leunen sul parquet, ma la sostanza è sempre la stessa con Davis che sottocanestro fa ciò che vuole e il neo entrato Vyaltsev può così trovare i primi tre punti personali portando così il margine a undici punti (42-31).

CROLLO CANTURINO- Il botta e risposta tra Markoishvili e Monya da il via alla terza frazione. Cantù però non ne ha davvero più, complice la scarsa rotazione a disposizione, e così il Khimki prova ad accelerare piazzando l’ennesimo parziale nel segno di Loncar e Frizdon, portando il passivo da recuperare per Cantù a diciannover lunghezze (52-33). Trinchieri rimette così in campo Abass, ma è il solo Tyus sui due lati del campo a provare a limitare il passivo sfornando anche una gran schiacciata e con i primi due punti del numero cinque canturino, la Mapooro ricuce fino al meno sedici (57-41). Khvostov e Davis però non ci stanno e nell’ultimo minuto trovano i punti che ricacciano sul meno diciannove la squadra di coach Trinchieri (62-43).

MARGINE PESANTE – Nell’ultima frazione Cantù prova a limitare i danni, cercando di limitare il gap ma il Khimki non concede sconti e così porta a casa due punti importanti che potrebbero già valere il passaggio del turno in questa stessa giornata. Per Cantù invece servirebbe un passo fasso del Fenerbahce, per lasciare ancora viva l’unica speranza di passaggio del turno, che ad ora pare qualcosa più grande anche di un miracolo. Punteggio finale Khimki 77 Cantù 53.

MVP BASKETINSIDE.COM: Planinic

BC KHIMKI 77- MAPOORO CANTU’ 53 (23- 24, 44- 31, 62- 43)

BC KHIMKI: Augustine 3, Fridzon 11, Vyaltsev 8, Loncar 4, Rivers 5, Monya 11, Khvostov 3, Zhukanenko, Dudu ne, Planinic 14, Davis 14, Nielsen 4. All. Kurtinaitis

MAPOORO CANTU’: Kudlacek, Awudu 2, Markoishvili 16, Leunen 11, Mazzarino, Brooks 10, Tyus 9, Tabu 2, Cusin 3. All. Trinchieri.

Arbitri: Hierrezuelo, Dozai, Vojinovic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy