Cento di queste stagioni: Nando De Colo

In occasione del suo compleanno riviviamo insieme la fantastica stagione di Nando De Colo.

La stagione appena conclusasi è stata indubbiamente la più importante della carriera di Nando De Colo, uno dei rappresentanti della generazione di fenomeni francesi che ha riportato la Nazionale d’oltralpe ai vertici del basket europeo.

Finalmente, dopo quattro Final Four deludenti e tantissimi investimenti, il CSKA ha finalmente portato a casa l’Eurolega al termine di una finale estremamente emozionante con il Fenerbahce in cui il neo-ventinovenne nativo di Sainte-Catherine ha fatto registrare  22 pt con 7 assist.

Che i moscoviti sarebbero arrivati lontano si è capito fin dalle prime battute di questa Eurolega: infatti, la formazione di coach Itoudis ha dimostrato subito un ottimo equilibrio tra le tante stelle presenti nel proprio roster e, a differenza delle annate precedenti in cui era stato Milos Teodosic a trascinare il CSKA,  si è subito messo in mostra un De Colo in grado do oscurare la stella del playmaker serbo.

La cavalcata russa verso le Final Four ha davvero incontrato pochissimi ostacoli: infatti, nella prima fase i ragazzi di Itoudis hanno chiuso il gruppo D con 9 vittorie e una sola sconfitta (contro Malaga il 13 novembre) grazie a un De Colo in grado di far registrare 18,1 pt di media con 4,9 assist. La miglior partita è stata sicuramente la trasferta tedesca contro il Bamberg che ha visto il Nazionale francese realizzare una doppia-doppia con 27 pt e 11 assist che hanno propiziato il successo per 100-88 del CSKA.

Nel corso delle Top 16 il livello di gioco di De Colo sale vertiginosamente e i punti di media diventano 21 mentre il numero degli assist resta invariato, a dimostrazione della centralità di questo giocatore nel gioco della squadra che domina il gruppo F delle Top 16 con 10 vittorie e 4 sconfitte. La prestazione più importante è stata a Barcellona con 30 pt e 3 assist.

Ai playoff è stata l’orgogliosa Stella Rossa a fare da vittima sacrificale della corazzata russa che travolge con un secco 3-0 la squadra avversaria con un De Colo autore di 20 pt in gara 3 nella bolgia del palazzetto serbo.

A ventinove anni è arrivata finalmente la consacrazione per un campione dai mezzi atletici e tecnici davvero straordinari. Certamente giocare in una squadra così ricca di talento lo ha aiutato e il rinnovo per altri tre anni con i campioni d’Europa lo lancia verso una seconda parte di carriera che senza ombra di dubbio sarà caratterizzata da grandi successi.

Tanti auguri Nando!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy