Cento di queste stagioni: Sergio Rodriguez

Cento di queste stagioni: Sergio Rodriguez

Oggi compie 30 anni uno dei più grandi playmaker spagnoli dell’era moderna, leader di un grande Real Madrid, protagonista principale in Spagna e in Europa. Ripercorriamo la stagione 2014-15, la stagione del Super Real Madrid vincitore di tutto.

Nel 2010, Sergio Rodriguez decide di abbandonare l’avventura americana in NBA, per tornare nella sua Madrid, che lo ha visto crescere cestisticamente tra le fila dell’Estudiantes. Questa volta “El Chacho” torna nell’altra sponda di Madrid, quella Madridista del Real Madrid. Rodriguez ha un rendimento in continuo aumento, tanto che nella stagione 2013-14 è l’MVP dell’Eurolega. Si può fare meglio dopo essere stati premiati con il premio di miglior giocatore della più importante competizione europea? Assolutamente si, e la stagione 2014-15 ne è la prova.

http://www.hispanosnba.com

La stagione parte con una vittoria nella supercoppa spagnola contro gli eterni rivali del Barcelona. Vittoria netta di oltre 20 punti che già fa capire come andrà a finire in questa stagione. Il Real Madrid man mano che prosegue la stagione migliora a vista d’occhio, giocando un basket spettacolare e decisamente pratico. Il Chacho è la guida e la luce di questa squadra, l’uomo in grado di cambiare il vento a qualsiasi partita e di mettere in ritmo qualsiasi dei suoi compagni. A Febbraio il Real Madrid vince la Copa del Rey, guarda caso, nuovamente contro il Barça. Nella seconda parte di stagione il rendimento di Sergio Rodriguez è in netta crescita, e non a caso anche quello della squadra. Sia che parta titolare, che entri dalla panchina, Rodriguez è in campo nei momenti decisivi. Pablo Laso non rinuncia mai a lui quando conta. Il Real Madrid impressiona per costanza e qualità di gioco. In Eurolega il Madrid batte l’Efes Pilsen ai quarti di finale per 3-1, guadagnandosi così l’opportunità di giocare le Final Four di fronte al proprio pubblico di Madrid. Il playmaker ex New York Knicks viaggia a 10 punti e 5 assist di media in circa 20 minuti d’impiego, minuti sempre decisivi. Nella Liga, il Real Madrid si qualifica per i playoff come prima delle classe, mentre in Eurolega affronta il Fenerbahce in una Final Four piena di pressione dopo la cocente sconfitta dello scorso anno a Milano contro il Maccabi.

http://www.ecestaticos.com

A Madrid si respira grande entusiasmo e fiducia nella squadra. Fuori dal Palacio de Los Deportes, tra una tapas e una cerveza si sente esclamare tra i tifosi “Vamos a ganar todo tìo”. In effetti è giustificata. I Blancos giocano una Final Four fantastica, il Chacho è tra i migliori playmaker della competizione e finalmente dopo 20 anni di attesa si torna ad alzare la coppa più prestigiosa a Madrid. Sulla carica dell’entusiasmo, il Real Madrid gioca dei super Playoffs in ACB, dominando nuovamente il Barça in finale, con uno schiacciante 4-0. Rodriguez vive un’annata con percentuali altissime, tira con oltre il 45% dal campo, distribuendo assist e giocate da highlights in continuazione.

Annata pazzesca per il Real Madrid. Come dicevamo in precedenza per il Chacho, si può migliorare una stagione in cui sei l’MVP di Eurolega? Si, se vinci da protagonista Supercopa, Liga, Copa del Rey e Eurolega (ai quali si aggiungerà anche il Mondiale per Club l’anno successivo). Beh, può bastare vero? Assolutamente no. Arrivano gli Europei, e la Spagna è assolutamente tra i protagonisti principali. Dopo una partenza così così, con anche una sconfitta contro la nostra Italia, la Roja accende il turbo. Nella fase ad eliminazione gioca un gran basket. Rodriguez fa parte di un grande collettivo, giocando come nel Real Madrid i momenti decisivi della partita. El Chacho gioca molto bene contro la Grecia di Spanoulis, ed è tra i protagonisti della grande vittoria ai supplementari contro la padrona di casa, Francia. Sergio è il vincitore di una sfida di altissima qualità con un certo Tony Parker, supportando un Pau Gasol stellare. La finale è un dominio spagnolo contro una Lituania che non può contrastare la potenza spagnola.

http://cuatrostatic-a.akamaihd.net

Chi ama il basket europeo, indipendentemente dalla fede cestistica, non può non apprezzare la spettacolarità e la praticità di un giocatore come Sergio Rodriguez. Visione di gioco come pochi altri in Europa, grande abilità nel mettere in ritmo i compagni e grandi percentuali al tiro. Pablo Laso e Sergio Scariolo lo considerano indispensabile nelle loro squadre, e non crediamo sia un caso. La sua barba è diventata un cult in Spagna, tanto che è anche spesso sulle copertine dei giornali di moda nazionali.

Rispondendo alla domanda iniziale, si può avere una stagione migliore dopo aver vinto il titolo di miglior giocatore dell’Eurolega e di giocatore più spettacolare in ACB?

Supercoppa, Copa del Rey, Eurolega, Liga ACB e Europeo dicono di così.

Felicidades Chacho.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy