CL, Gruppo A: Sassari cade nel finale contro il Pinar

CL, Gruppo A: Sassari cade nel finale contro il Pinar

Inizia con una sconfitta allo scadere l’avventura europea della Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella prima giornata del Gruppo A di Fiba Champions League.

Commenta per primo!

Inizia con una sconfitta allo scadere per 87-88 l’avventura europea della Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella prima giornata del Gruppo A di Fiba Champions League.

La squadra di Pasquini dopo un match giocato alla pari contro i turchi del Pinar capitola solo nel finale per mano di due liberi di Wood, implacabile dalla lunetta. Nonostante la sconfitta bruciante, più nel modo, che nel risultato, i sardi hanno giocato un match all’altezza in cui avrebbero meritato certamente di più: con Randolph assoluto protagonista con 27 punti e la buona prova corale di squadra Sassari può ripartire già da domenica con la consapevolezza di potersela giocare con tutti nel suo girone.

1° QUARTO:

Pronti via ed è subito Sassari che complici Polonara, Planinic e Randolph crea il primo parziale di 7-2. Pinar risponde con Waters, ma Sassari è brava con Stipcevic, dai 6.75, a mantenersi con un buon margine di vantaggio (12-6). A metà tempo i turchi si rifanno decisamente sotto grazie allo scatenato Water e alle bombe di Wood e Jones che regalano il sorpasso ospite sul 12-15. Pasquini chiama timeout e al rientro sul parquet sono i sardi a riprendere il pallino del gioco riavvicinandosi prepotentemente con Devecchi e Spissu bravi dai 6.75 a gelare la difesa turca. Jones allo scadere regala il definitivo vantaggio al Pinar che chiude avanti il tempo sul 18-19.

2° QUARTO:

I primi minuti del secondo periodo si giocano sul filo dell’equilibrio con Sassari sempre brava a rispondere agli attacchi turchi: Bamforth, Pierre e Randolph protagonisti in opposizione allo scatenato Ugurlu (25-28). I turchi dopo un ottimo inizio cedono il passo ai sardi che sfruttano la buona vena di Spissu e Stipcevic che con due bombe di fila firmano il sorpasso sassarese sul 33-32.

Il finale si gioca punto a punto, ma sono gli ospiti a tenere il naso avanti, anche se con un vantaggio risicato, chiudendo il tempo sul 37-39.

3°QUARTO:

Dopo l’intervallo lungo un parziale di 5-0 firmato Wood gela il PalaSerradimigni portando i turchi sul +8, Sassari non cede e risponde con Polonara e Randolph ritrovando subito il -3 (44-47). Sassari preme sull’acceleratore ritrovando smalto in attacco con Bamforth e Stipcevic che da fuori gelano i turchi riportando avanti la Dinamo (57-56). Pinar chiama timeout, ma al rientro sul parquet è ancora la compagine isolana a creare il parziale che vale il massimo vantaggio di 9 lunghezze: Randolph e Pierre sono implacabili. La risposta turca però non tarda ad arrivare, Jones, Turen e Kennedy rispondono con un controparziale di 7-0 che chiude i conti del quarto sul 65-63 per i sassaresi.

4° QUARTO:

Randolph apre il quarto periodo con la bomba che vale il nuovo +5 sassarese e il 21esimo punto personale dell’americano, Jarrod Jones non ci sta e risponde con un controparziale personale di 6-0 che rilancia sul +1 gli ospiti. Il quarto si gioca punto a punto: Stipcevic, Kennedy, Randolph e i due omonimi, Jones, tengono col fiato sospeso il pubblico sassarese. A 1.30 dalla fine Kennedy trova un fondamentale gioco da 3 punti che vale il +2 (82-84), Sassari perde una palla sanguinosa con Bamforth, Pinar non ne approfitta e Randolph risponde con un gioco da 3 punti che vale il -1 (85-86). Jones con un tap in spettacolare regala alla Dinamo il vantaggio con 4 secondi ancora da giocare, ma Devecchi con un’ingenuità commette fallo su Wood che mette a segno i liberi del nuovo +1, con 2:33 da giocare Sassari ha ancora la possibilità di vincerla, ma Polonara sbaglia la tripla della vittoria. Finisce 87-88.

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 6, Galizzi, Planinic 5, Devecchi 3, Randolph 27, Pierre 8, Jones 9, Stipcevic 13, Polonara 8, Picarelli, Tavernari. Coach Federico Pasquini

Pinar Karsiyaka: Ugurlu 9, Turen 8, Guven 2, Aygunduz 0, Waters 13, Calep 0, Wood 11, Kennedy 16, Jones J. 29, Gulaslan, Karahan, Dogan. Coach Trifunovic

Foto di Claudio Atzori

Randolph

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy