Davide sconfigge Golia: il Limoges conquista la Supercoppa di Francia

Davide sconfigge Golia: il Limoges conquista la Supercoppa di Francia

Il coup de thè?tre è servito: il Limoges ha sovvertito ogni pronostico (anche quello di Basketinside!) e ha battuto al fotofinish lo Chalon, mettento così in bacheca la Supercoppa di Francia 2012. Alla fine, nelle fila dei Campioni di Francia, si sono fatte sentire le pesanti assenze sotto le plance. Durante i primi 10′ è lo Chalon a dettare i ritmi, e Schilb appare subito immarcabile. L’ala americana segna, cattura rimbalzi e fa girar palla in maniera intelligente. Limoges non si lascia prendere dal panico, alza l’intensità difensiva e grazie a Bavcic e Wanamaker – entrambi hanno un passato nel nostro campionato – si riporta sotto. All’intervallo il tabellone recita +3 per Chalon. Nella terza frazione parte un intenso punto a punto, con Schilb e Tchicamboud che rispondono alle cannonate di TY Walker e Mipoka (nominato MVP dell’incontro). Sotto canestro Bavcic è un vero e proprio fattore. L’espertissimo coach Yannakis predica calma e chiede ordine ai suoi. Nell’ultimo quarto nessuna delle due squadre sembra intenzionata a prendere il largo in maniera decisiva e la pressione la fa da padrona. I campioni d’Oltralpe accusano un po’ di stanchezza e il fatto di avere la panchina corta inizia a  pesare sulle gambe della banda di mister Beugnot. Il 5-0 griffato Tsamis-Walker fa schizzare Limoges sull’illusorio +5 (70-65). Wanamaker e compagni cominciano a credere seriamente nell’impresa. Lang e Tchicamboud, però, non mollano e riportano il CSP alla realtà, impattando di nuovo il match (70-70). Il secondo fallo provocato da Tchicamboud innesca un’estenuante processione verso linea della carità, interrotta soltanto dal tiro dalla lunga distanza mandato a bersaglio da Denmon che, a pochi secondi dall’ultima sirena, mette paura a Limoges (76-77). Sul ribaltamento di fronte, Gomis si guadagna un fallo e fa uno su due ai liberi, consegnando nelle mani di Lang il tiro della possibile vittoria: la tripla del transalpino si stampa sul ferro e permette alla neopromossa Limoges di alzare al cielo la prima Supercoppa della sua storia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy