EL Playoffs, G1: Llull trascina il Real Madrid in gara 1 sul Darussafaka

EL Playoffs, G1: Llull trascina il Real Madrid in gara 1 sul Darussafaka

Alti e bassi per la squadra allenata da Pablo Laso. Primo tempo brutto, ripresa nettamente migliore grazie a Llull e Ayon.

REAL MADRID – DARUSSAFAKA DOGUS 83-75 (16-24, 20-13, 25-16, 22-22)

Gara 1 tra la prima classificata in Regular Season, ovvero il Real Madrid, contro il Darussafaka di David Blatt qualificatosi ottavo proprio all’ultima giornata. Madrileni che iniziano con Llull, Taylor, Maciulis, Ayon e Randolph mentre il Darussafaka parte con Wilbekin, Clyburn, Wanamaker, Harangody e Zizic.

Ottimo inizio per gli ospiti, firmato Clyburn e Harangody. Il Darussafaka cerca di gestire il ritmo, mentre il Real Madrid prova a correre e tenere alti i ritmi. Brad Wanamaker è molto positivo in attacco, sempre sotto controllo con buone scelte offensive. Nonostante un positivo Ayon, il Real Madrid non riesce a trovare soluzioni facili in attacco e soffre in difesa contro un buonissimo Darussafaka che scappa sul +8 al termine del primo quarto.

Il secondo quarto inizia con la difficoltà a trovare la via del canestro per entrambe le formazioni. Llull e Doncic non incidono come sempre e il Madrid ne risente parecchio. La profonda panchina del Real Madrid è un’arma in più per Coach Laso, che in questo trova risposte positive da Othello Hunter sotto canestro. Nel finale di secondo quarto si sveglia finalmente Sergio Llull per i padroni di casa, che con due super bombe in precario equilibrio regala al Real Madrid il -1 al termine del secondo quarto, rendendo così la partita più equilibrata che mai.

Il terzo quarto parte sotto il segno di Sergio Llull e soprattutto Gustavo Ayon. Il messicano è protagonista di un parziale che riporta avanti il Real Madrid dopo un primo tempo di sofferenza per i Blancos. Il Real Madrid prova a scappare, ma il Darussafaka non molla la presa e rimane a contatto. Randolph è protagonista nel bene e nel male per i madrileni, con molte palle perse ma anche con una continua presenza in area, capace di creare punti dal palleggio come pochi lunghi in Europa. Il quarto termina con i padroni di casa avanti di otto lunghezze.

Wilbekin apre il quarto con una tripla, ma Thompkins risponde subito con la stessa medaglia. I turchi di David Blatt non riescono ad attaccare in modo fluido come il primo tempo, merito anche della difesa del Madrid che sale di livello oltre a percentuali più alte da 3 punti nella metà campo offensiva. Con la tripla di Jaycee Carroll, i padroni di casa toccano il massimo vantaggio sul +12. Quando la partita sembra essere in cassaforte per gli spagnoli, il Darussafaka reagisce con grande orgoglio. Prima Anderson, poi Wanamaker, riportano gli ospiti fino al -3. Nel finale il Real Madrid si aggrappa a Sergio Llull, il quale attacca con prepotenza la zona del Darussafaka, congelando così un’importantissima vittoria per il Real Madrid in questa gara 1 dei Quarti di Finale.

1-0 Real Madrid, ma il Darussafaka è vivo e fra due giorni tornerà in campo con l’intenzione di fare il colpaccio in casa dei grandi favoriti alla vittoria finale.

BasketInside MVP: Sergio Llull – Il Real Madrid gioca con troppi alti e bassi in questa partita, quindi ha bisogno del miglior Sergio Llull per avere la meglio dei turchi del Darussafaka. 23 punti, 3 su 6 da 3 punti, 8 su 9 ai liberi e 6 assist per il 23 Madrileno, autentico leader di questa squadra.

Real Madrid: Randolph 9, Draper 3, Fernandez 4, Doncic 4, Maciulis 3, Reyes, Ayon 14, Carroll 6, Hunter 9, Llull 23, Thompkins 5, Taylor 3.

Darussafaka Dogus: Wilbekin 8, Batuk, Wanamaker 21, Clyburn 15, Moerman, Aldemir 0, Anderson 8, Zizic 5, Bertans 7, Harangody 11, Slaughter 0.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy