EUROCHALLENGE, FINAL FOUR: l’eroico TJ Campbell sulla sirena consegna al Nanterre il trofeo

EUROCHALLENGE, FINAL FOUR: l’eroico TJ Campbell sulla sirena consegna al Nanterre il trofeo

Il JSF Nanterre ha vinto l’Eurochallenge 2014-2015 al termine di una finale pazzesca decisa dall’incredibile buzzerbeater di TJ Campbell che ha letteralmente gelato l’Hayri Gur Arena di Trebisonda.
Prima frazione molto equilibrata, ricca di sorpassi e controsorpassi; 17-19 il punteggio dopo i primi 10 minuti di gioco. Nel secondo periodo i francesi piazzano il primo break portandosi sul +6 al minuto 13:49 e poco dopo sul +7 grazie ai tiri liberi di Gomis; le squadre vanno a riposo sul 28-37 firmato dalla schiacciata dell’atletico Jaiteh. Al rientro sul parquet, i padroni di casa spinti da Hardy e Stipanovic provano a rientrare in gara, ma il Nanterre di Shuler e Nzeulie sembra proprio non volerne sapere: 36-48 al minuto 24:44. Il Trabzonspor, consapevole della grandissima occasione di vincere il titolo davanti agli occhi dei propri tifosi non molla l’osso, e con un parziale di 9-2 riesce a tornare a stretto contatto con gli avversari, congelando il tabellone sul 47-53 di fine terzo periodo. Negli ultimi 10 e decisivi minuti per la consegna del trofeo inizia  lo spettacolo: i turchi sospinti dai punti e dalla tenacia di un ottimo Velickovic riescono a pattare la gara a quota 56 quando sul cronometro mancano 5 minuti; dopo il sorpasso dei casalinghi, Weems riesce a ricondurre i suoi sul +2, vantaggio che verrà poi ricolmato dalla schiacciata di Ivanov (59-59 a 3 minuti dalla fine); per due minuti le squadre non segnano più schiacciate dalla pressione degli ultimi importantissimi possessi. La tripla di Weems ad un minuto dal termine porta il Nanterre sul +3, ma l’ex Barcellona e Bologna, già protagonista delle semifinali, Dwight Hardy si conferma “clutch”, realizzando prima due tiri liberi e dopo un jumper dalla media per il 63-62 a 12 secondi sul cronometro. Timeout per i locali, e da qui la storia la conoscete: TJ Campbell prima sbaglia la tripla, ma il decisivo rimbalzo ovvensivo di Passave-Ducteil con annesso assist al già citato compagno permettono alla squadra transalpina di portarsi in vantaggio allo scadere del tempo regolamentare, consegnandole il primo titolo europeo della propria storia. MVP della sfida non può non essere il decisivo Campbell, autore tra l’altro di 15 punti. E’ stato invece nominato MVP delle intere Final Four Jamal Shuler.
Nella finalina per il terzo posto l’Energia Rovinari si è imposta sul Fraport Skyliners con il risultato di 83-80: 18 punti per Watson, 16 a testa per Troupe e Darby.

Trabzonspor Medical Park 63 – 64 JSF Nanterre

Trabzonspor Medical Park: Hardy 16, Velickovic 13, Stipanovic 10
JSF Nanterre: Campbell 15, Nzeulie 14, Shuler 10

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy