Eurocup, 2° giornata (Gir. A-B): vittoria facile per Ostend. Bene anche Nymburk, Zagabria e l’Ewe Basket

Eurocup, 2° giornata (Gir. A-B): vittoria facile per Ostend. Bene anche Nymburk, Zagabria e l’Ewe Basket

Commenta per primo!

Gruppo A

Artland Dragons 69-84 Telenet Ostend (12-25, 14-14, 28-28, 15-17)

È stata una vittoria facile quella ottenuta da Ostend sul campo degli Artland Dragons. La squadra finalista del QR d’Eurolega si è imposta con il punteggio 69-84 in una partita senza storia, condotta dall’inizio alla fine. Pronti via e la formazione belga piazza subito un parziale impressionante che le permette di chiudere il primo quarto sul 25-12 in suo favore, gap che poi nel corso della partita non verrà più ricucito. Il secondo quarto di gioco prosegue sui binari del precedente e le squadre vanno al riposo sul 26-39. Nel terzo e nel quarto periodo la partita non cambia: i padroni di casa provano a reagire, ma Ostend risponde colpo su colpo e si limita a controllare il vantaggio, andando all’ultimo mini-riposo sul 54-67, prima del 69-84 finale in un quarto periodo che ha avuto poco da dare alla partita. Per i belgi è da segnalare la buona prestazione di Stipanovic, autore di 20 punti.

Artland Dragons: Holston 13, Graves 11, Hill 16
Telenet Ostend: Stipanovic 20, Thompson 13, Ponitka 14

CEZ Nymburk 84-76 Cibona Zagabria (20-20, 21-15, 17-24, 36-17)

È stata una partita equilibrata quella tra il CEZ Nymburk e il Cibona Zagabria, decisa solo nell’ultimo quarto di gioco. I primi 10 minuti hanno visto le due squadre giocarsi alla pari le proprie carte (20-20 al 10’), mente nel secondo quarto sono stati i padroni di casa a tentare la prima fuga della partita, e grazie ad un parziale di 21-15 sono andati all’intervallo con 6 lunghezze di vantaggio (41-35). Nel corso del terzo quarto però la reazione degli ospiti non si è fatta attendere, e trainati da un ottimo Strawberry (18) hanno piazzato un contro parziale di 24-17 che gli ha consentito di chiudere avanti il terzo periodo, seppur di una sola lunghezza (58-59). Nell’ultimo quarta i padroni di casa però, sospinti anche dal proprio pubblico, sono riuscita a portare a casa la partita, giocando con maggio lucidità nel finale, ed imponendosi per 84-76.

CEZ Nymburk: Reynolds 13, Mahalbasic 25, Rancik 20
Cibona Zagabria: Blassingame 13, Strawberry 18, Zizic 16

Gruppo B

Elan Chalon Sur Saone 71-82 EWE Baskets Oldemburg (22-22, 17-17, 15-18, 17-25)

Ha dovuto aspettare il secondo tempo l’EWE Oldemburg, già giustiziera della Cimberio nel primo turno del QR d’Eurolega, per poter battere i padroni di casa di Chalon. Infatti quella di questa sera è stta una partita molto equilibrata: il primo periodo si è chiuso in perfetta parità (22-22), così come il secondo (39-39). Gli ospiti hanno preso il controllo del match solo nel terzo quarto, con una parziale di 18-15 (54-57 al 30’), prima di colpire definitivamente Chalon nel corso degli ultimi 10 minuti di gioco, infliggendogli un parziale di 25-17 che gli ha condotti alla vittoria finale, per 71-82.

Elan Chalon Sur Saone: Salughter 10, Aboudou 11, Brockman 20
EWE Baskets Oldemburg: Kramer 15, Paulding, Crosariol 10

Cedevita Zagabria 88-75 Belgacom Spirou Charleroi (23-21, 21-13, 22-16, 22-25)

È stata una vittoria facile quella ottenuta dal Cedevita Zagabria contro Charleroi, in una partita che ha visto dominare, ad eccezione del primo quarto, i padroni di casa. Infatti dolo il 23-21 del 10’ Zagabria ha infilato un parziale di 21-13 che le ha permesso di andare all’intervallo con 10 lunghezze di vantaggio (44-34), prima di chiudere il match nel corso del terzo periodo, in cui è dilagata fino al +16 del 30’ (66-50). L’ultimo quarto è stato così solo una formalità, ed è servito solamente a fissare il punteggio finale sull’88-75.

Cedevita Zagabria: Smith 20, Suton 13, Nurkic 17
Belgacom Spirou Charleroi: Verde 11, Maglio 14, Abukar 27

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy