EuroCup 2a Giornata – La Germani non decolla, con Andorra arriva il secondo ko

EuroCup 2a Giornata – La Germani non decolla, con Andorra arriva il secondo ko

Brescia deve rimandare la prima vittoria stagionale. Ora la strada nel girone è in salita.

di Fabio Rusconi

Non decolla la stagione della Germani Basket Brescia. Proprio nel giorno in cui la Leonessa è decollata sul primo aereo europeo della sua storia, la squadra di Andrea Diana coglie ad Andorra la seconda sconfitta stagionale in EuroCup, la quarta in altrettante partite disputate. Chiavi del match la insufficiente prova difensiva e a rimbalzo della Germani (79.4% 2pt per Andorra), oltre che le fatiche offensive della Leonessa nel secondo tempo, dove Brescia ha retto solo grazie all’enorme quantità di tiri liberi segnati durante il terzo quarto (35/40 totali per Brescia, sui 71 concessi a livello complessivo a fronte di ben 71 falli) e alle proprie seconde linee, cedendo però la palma della vittoria alla Morabanc. Meritato il successo per i locali, meritevoli di non aver compiuto grossi sbandamenti nell’arco dei 40 minuti, giocando diligentemente il proprio basket.

Si alza la palla a due e Brescia vede partire il proprio match in maniera storta. Shurna griffa il primo parziale del match (7-0 al 2′) che costringe Diana a chiamare subito il timeout per interrompere l’inerzia. Brescia reagisce in uscita dalla pausa ma Shurna è scatenato e Andorra mantiene il distacco (16-10 al 6′). La Germani deve rinunciare prematuramente a Hamilton per problemi di falli e fa fatica a ricucire il gap creatosi ad inizio sfida, riuscendoci solo in parte a fine primo quarto, chiudendo a -4 sul 23-19. In soccorso della Germani arriva la panchina e la difesa a zona, che scompagina le carte offensive di Andorra: ottimo l’impatto da subentrati di Sacchetti e Moss, mentre Laquintana e Ceron non forzano nulla in attacco. L’ex Pesaro in particolare è caldissimo e conduce Brescia al pareggio (27-27 al 13′). L’ex Pesaro (il migliore dei suoi) segna i primi quattro tiri della sua partita e la Leonessa passa anche a condurre ma la Morabanc non molla: si viaggia dunque punto a punto nel secondo periodo, anche a causa dei molti tiri liberi tentati  e segnati da entrambe le squadre, favoriti anche da un metro arbitrale molto fiscale, ma equo da ambo le parti. Albicy e Shurna rientrano in corrispondenza dei titolari biancoblu e la pressione difensiva ospite cala: i tempi di aiuto e di cambio difensivi, infatti, non sono ancora rodatissimi, con Mika e Vitali non particolarmente attivi nella propria metà campo. Andorra ne approfitta va al riposo lungo con 4 punti di vantaggio (47-43).

Diana che propone Zerini in quintetto dal primo minuto della ripresa per provare a sistemare i problemi sotto canestri di Brescia ma la Germani non riesce a completare la sua rimonta e il campanello d’allarme difensivo che pareva risolto poco prima ritorna a suonare. Dal canto suo Andorra si affida a Stevic e Upshaw in fase realizzativa per mantenere il vantaggio e con il canestro di Jelinek va avanti di due possessi (59-55 al 24′). Ricomincia il valzer dei liberi e Brescia impatta 56-56 ma la parità dura poco: 6-0 Morablanc e Diana che deve ancora richiamare all’ordine i suoi, rei di concedere punti troppo facilmente. La tendenza non cambia nella seconda metà di terza frazione, con molti giocatori della Germani che non si applicano in difesa: la Leonessa subisce i devastanti colpi di Upshaw (25 per lui a fine terzo quarto) e termina alla penultima sirena a -8 (75-67), il massimo svantaggio fin qui. Brescia scivola subito a -10 in apertura di quarta frazione e non riesce a compensare in attacco, complice anche la stanchezza, la propria inconsistenza difensiva e a rimbalzo: Andorra trova invece fluidità quando è in possesso di palla e ritocca il massimo vantaggio a +18 al 34′ (86-68) frutto di un parziale di 19-5 a cavallo di terzo e quarto quarto (11-1 in quest’ultimo). Partita chiusa in un amen, con gli andorrani che gestiscono gli ultimi minuti di garbage time dilagando nel punteggio: il finale recita 110-91.

MORABANC ANDORRA VS GERMANI BRESCIA LEONESSA 110-91 (23-19; 47-43; 75-67)

ANDORRA: Albicy 8, Ennis 2, Vitali M. 8, Stevic 12, Shurna 17 (Diagne 3, Luz 3, Upshaw 29, Jelinek 20, Whittington 8, Campara n.e., Bartolome n.e.). All: Navarro

BRESCIA: Vitali L. 0, Allen 20, Abass 11, Hamilton 15, Mika 7 (Zerini 0, Sacchetti 12, Moss 4, Ceron 17, Laquintana 4, Beverly 1, Caroli n.e.). All: Diana

MVP BASKETINSIDE: Reggie Upshaw

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy