EUROCUP: Baldi Rossi sbaglia il tiro della vittoria, Trento k.o a Lubiana

EUROCUP: Baldi Rossi sbaglia il tiro della vittoria, Trento k.o a Lubiana

Commenta per primo!
I bianconeri sbagliano con Baldi Rossi il tiro della vittoria dopo aver rimontato da -10 a cinque minuti dal termineEsordio amaro in Eurocup per la Dolomiti Energia Trentino: i ragazzi di Maurizio Buscaglia devono infatti arrendersi all’Union Olimpija Ljubljana nella gara d’apertura della propria avventura europea cedendo per 98-97 dopo una gara comandata per almeno 28′. A condannare i bianconeri nella trasferta in terra slovena, conclusasi con un tiro di Baldi Rossi per la vittoria finito sul ferro, una difesa eccessivamente porosa (98 punti concessi agli avversari guidati da Wright, 18, e Lapornik, 16), e le eccellenti percentuali al tiro da tre punti dell’Olimpija. Per contro l’Aquila Basket si consola con l’ennesima conferma della solidità della coppia Wright (22)-Pascolo (16).

La cronaca: l’Union inizia la gara trovando soluzioni dal perimetro con i lunghi Lesic e Zagorac, la Dolomiti Energia replica con i rimbalzi d’attacco e sfruttando le immense qualità di finalizzatore e passatore di Julian Wright (8-10). La pressione slovena sugli esterni fa soffrire i bianconeri, ma in un paio d’attacchi confusi i canestri di Sanders, Lockett e Wright (10 nel quarto) tengono avanti i trentini (15-16). Zagorac continua a martellare dal perimetro, Baldi Rossi gli risponde con due recuperi e una bomba (20-21). Sutton porta gli ospiti a più sei con la tripla che non ti aspetti, ma il quarto si chiude sul 22-26 con un canestro in campo aperto firmato dal talentino di casa Mesicek.

Gli sloveni iniziano con gli occhi giusti il secondo periodo e con un lay up di Zakis passano a condurre (27-26), Pascolo nel pitturato e Poeta dall’arco li ricacciano indietro (27-33). Mesicek sente la sfida con Flaccadori e gli stampa la bomba in faccia, Forray e Sanders con i recuperi difensivi tengono gli aquilotti avanti (32-37). Salendo di colpi nella propria metà campo, la Dolomiti Energia trova fiducia anche in attacco e trascinata dalla reazione di Flaccadori (4) e da Sanders (7 con la tripla) arriva fino a più otto. L’Olimpija però è sostenuta da elevatissime percentuali nel tiro da tre punti (7/10) e quando si accende anche Zach Wright in avvicinamento (10) finisce per rimettersi in scia agli aquilotti (48-52 al break lungo).

Il terzo periodo inizia nel segno di Trent Lockett: con due belle iniziative offensive l’ala ex Marquette accenna la fuga della Dolomiti Energia (51-58), che però continua a soffrire oltre misura il gioco alto-basso tra i lunghi Lesic e Zagorac (57-58). Lo sparuto pubblico di casa (duemila presenti circa, compresi la stella slovena ex NBA Marco Milic e almeno un centinaio di tifosi trentini) si accende, Lesic con furto e lay up in contropiede firma il sorpasso costringendo Buscaglia al time-out (61-60 al 24′).

Trento è in chiaro affanno offensivo, e con Luka Rupnik che improvvisamente sembra Dragic mettendo due bombe e un assist uno più bello dell’altro la gara sembra scappar via ai bianconeri (73-66). Il rientro di capitan Forray però riporta subito sulla terra il 22enne sloveno: furto con scasso e bomba dopo l’attacco a difesa schierata fissano il punteggio sul 73-71 al 30′.

La volata finale è apparecchiata: Lapornik apre il fuoco dai 6.75 per due volte in fila, Mesicek lo imita e quando un recupero di Zach Wright porta al +10 sloveno al 35′, per la Dolomiti Energia si mette male. Quando tutto sembra perduto però la difesa aquilotta cambia registro, e sostenuta dai punti e gli assist della coppia Poeta-Wright in un amen riapre l’incontro impattando col lay up di Sutton (91-91). L’energia di Dominique però, costretto a sfruttare le sue straordinarie gambe per tenere il play Wright, regala qualche libero di troppo ai padroni di casa, che dalla lunetta sprecano poco o nulla. Finisce 98-97 con Baldi Rossi a fallire il tiro per la vittoria.

UNION OLIMPIJA LJUBJANA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 98-97 (22-26, 48-52, 73-71)

UNION OLIMPIJA LJUBJANA: Z. Wright 18 (6/11, 1/2), Rupnik 7 (2/2 da 3), Hrovat 0 (0/2, 0/1), Mesicek 8 (1/4, 2/2), Nikolic 3 (1/2, 0/1), Vucetic 2 (1/1), Lapornik 16 (2/2, 4/7), Lesic 17 (5/8, 1/2), Zagorac 13 (1/2, 3/4), Mahkovic ne, Zakis 14 (5/9, 1/1). Coach: Potocnik.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Poeta 11 (2/5, 2/3), Sanders 13 (4/7, 1/2), Pascolo 16 (8/13), Baldi Rossi 3 (0/1, 1/2), Forray 3 (0/1, 1/2), Lofberg 4 (1/1), Flaccadori 6 (1/4, 0/1), Sutton 9 (2/2, 1/2), Lockett 8 (3/5, 0/1), Lechthaler 2 (1/1), J. Wright 22 (8/10, 1/1). Coach: Buscaglia.

NOTE: Tiri liberi: Ljubjana 12/19, Trentino 16/23. Tiri da due: Ljubjana 22/41, Trentino 30/50. Tiri da tre: Ljubjana 14/22, Trentino 7/14. Rimbalzi: Ljubljana 26 (Mesichek, Lesic, Z. Wright 4), Trentino 32 (J. Wright 7). Assist: Ljubljana 26 (Z. Wright 6), Trentino 26 (Sanders 4). Spettatori: 2.200 circa.

ARBITRI: Oscar Perea (Spagna), Petar Obradovic (Bosnia) e Gentian Cici (Albania)

LE ALTRE GARE DEL GIRONE A:
Dominion Bilbao – Jsf Nanterre 73-66
Telekom Bonn – Ewe Oldenburg 88-77

LA CLASSIFICA DEL GIRONE A:
Telekom Bonn 2, Jsf Nanterre 2, Olimpija Ljubljana 2, Dolomiti Energia Trentino 0, Dominion Bilbao 0, Ewe Oldeburg 0.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy