EUROCUP: Bellas a fil di sirena beffa un’ottima Trento

EUROCUP: Bellas a fil di sirena beffa un’ottima Trento

La Dolomiti Energia esce sconfitta dalla trasferta in terra spagnola, beffata da un canestro di Bellas a 7 decimi dalla sirena. Discorso qualificazione rimandato al ritorno sul parquet di Trento.

CAI ZARAGOZA – DOLOMITI ENERGIA TRENTO 85 – 83 (18-28, 26-17, 24-21, 17-17)

Trento disputa una partita di grande coraggio ed energia sul campo del CAI Saragozza, uscendo sconfitta solo nel finale di questa andata degli ottavi di finale di Eurocup. Decisivo un canestro di Bellas in penetrazione a fil di sirena: l’MVP della partita è lo stesso playmaker spagnolo, autore di 14 punti, anche se numerosi giocatori della squadra di Buscaglia hanno offerto una grande prestazione.

Saragozza parte con Bellas, Tomas, Sastre, Fotu e Norel, mentre Trento sceglie Forray, Lockett, Sanders, Pascolo e Wright. L’avvio della squadra di Buscaglia è molto aggressivo, con una serie di palle rubate che però non sempre fruttano canestri in contropiede: nonostante ciò gli spagnoli trovano alcune difficoltà nel trovare buone soluzioni offensive. La grande pazienza degli ospiti permette di trovare tanti canestri anche a rimbalzo d’attacco, con seconde opportunità molto ben sfruttate: sono già 6 le palle perse degli spagnoli e Trento tocca la doppia cifra di vantaggio dopo poco più di 7 minuti di partita. Le triple di Sastre e Lockett chiudono la prima frazione che vede gli ospiti avanti con il punteggio di 28-18. Un buon momento di Jelovac all’inizio della seconda frazione riporta Saragozza maggiormente a contatto, sfruttando anche la zona difensiva che ferma un po’ l’attacco di Trento, soprattutto a causa delle basse percentuali nel tiro da fuori degli ospiti. Dopo il time-out chiamato da Buscaglia i suoi uomini tornano a segnare con maggiore continuità, con un Wright in grande spolvero ed assoluto protagonista di questo momento della partita. L’equilibrio nel divario rimane costante per alcuni minuti, con gli spagnoli che oscillano sempre tra il -8 ed il -10: Linhart con una tripla riporta il CAI a -5 a 2 minuti dall’intervallo, con Trento nuovamente costretta ad interromper il gioco per cambiare l’inerzia prima della pausa. I canestri di Pascolo e Bellas chiudono il primo tempo con Trento avanti 45-44 dopo essere stata avanti anche di 12 punti.

Il terzo periodo si apre con Saragozza che riesce a tornare in vantaggio per la prima volta dopo il 4-0 iniziale, con Trento ora in grande difficoltà nel trovare una serie di soluzioni efficaci. Nonostante il momento complicato, la squadra di Buscaglia riesce a rimanere a contatto con gli spagnoli grazie a triple a segno di Sanders. Il parziale aperto è assolutamente favorevole ai padroni di casa, che ora provano ad allungare: Wright crea un break di 4-0 in pochi secondi che riporta Trento a -4, costringendo gli spagnoli ad interrompere il gioco, vista la buona reazione degli avversari in una situazione complessa. I canestri da fuori di Benzing e di uno scatenato Wright fissano il punteggio sul 68-66 per i padroni di casa dopo 30 minuti di gioco. Poeta, con un canestro da 3 ad inizio ultimo quarto, ridà il nuovo vantaggio alla Dolomiti Energia: nei minuti successivi la squadra di Buscaglia costruisce brutte soluzioni offensive vicine allo scadere dei 24″, favorendo i contropiedi degli spagnoli capaci di riallungare, portando a 5 le lunghezze di vantaggio a 6 minuti dalla fine della gara. Ancora una volta gli ospiti sono in grado di reagire alla situazione complessa in cui si erano trovati e, grazie ai canestri di Wright e Sutton, tornano a -1 a 3 minuti dal termine. Il quinto fallo di Wright lo toglie dalla gara, mentre il CAI prova ad aumentare le distanze tra le due squadre, prima che un canestro da 3 di Sanders a 20″ dalla fine valga l’83 pari. Bellas segna il +2 a meno di 1″ dalla fine che vale la vittoria per i padroni di casa per 85-83. Per il CAI, oltre a Bellas (14) bene anche Kravtsov (14) e Sastre (12), mentre per Trento i migliori sono stati Wright (22), Pascolo (19) e Sutton (13).

TABELLINI:

CAI ZARAGOZA: Linhart 5, Henry 2, Garcia n.e., Bellas 14, Sastre 12, Tomas 9, Benzing 5, Norel 12, Fotu 2, Swing n.e., Kravtsov 14, Jelovac 10

DOLOMITI ENERGIA TRENTO: Poeta 3, Sanders 11, Pascolo 19, Forray 3, Flaccadori, Bellan n.e., Sutton 13, Lockett 12, Lechtaler, Wright 22

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy