EUROCUP, FINALE: Il Khimki annienta Gran Canaria anche al ritorno e si aggiudica l’Eurocup

EUROCUP, FINALE: Il Khimki annienta Gran Canaria anche al ritorno e si aggiudica l’Eurocup

Commenta per primo!
www.europapress.es

 

Khimki Mosca – Gran Canaria 83-64 (27-18, 45-30, 68-46)

 

Si gioca al Basketball Centre di Mosca, la finale di ritorno dell’edizione 2014/15 di Eurocup; si scontrano Khimki e Gran Canaria, dopo il 66-91 d’andata. Si gioca in un clima (naturalmente) amichevole, con i padroni di casa ad un passo dall’alzare per la seconda volta nella sua storia questo trofeo, dopo il successo del 2012. La partita, come quella d’andata è a senso unico, 83-64 il finale, con la mentalità che è quella della classica festa di sport. L’MVP è Tyrese Rice, nonchè il primo giocatore a vincere prima un’Eurolega e l’anno dopo l’Eurocup, con 16 punti in 20 minuti scarsi d’impiego. Eccellente prova tra le fila degli spagnoli per Tavares, seguito molto dagli Atlanta Hawks, che dà un’altra grande prova del suo talento. Il Khimki è campione, come nel 2012, ma complimenti anche ad una grande squadra come Gran Canaria.

 

CRONACA: 

Sono i liberi di Davis che aprono questa finale di ritorno di Eurocup. Prima magia del match di Rice, che tiene alto il feeling con le finals, 5-0 di parziale, interrotto poi dalla schiacciata di Tavares. Non ci sta il Khimki a giocare sugli scudi, nonostante il sostanzioso vantaggio della gara d’andata, rotazioni perfette e allungo sul +7 grazie al layup di Augustin. O’Leary con un movimento da centro vero in post, prova a raggiungere i russi, Koponen però, entra e riallontana Gran Canaria, 27-18 dopo i primi 10′. La musica non cambia nella seconda frazione di gara, subito mini-parziale russo di 4-0, firmato Augustin-Davis. Si iscrive al match anche Baez, 33-22 dopo 16′. Si aprono ancora da tre però i padroni di casa, e ci pensano ancora Koponen e Rice dall’arco, a cacciare via Gran Canaria, 45-30 all’intervallo lungo. Parte nel modo giusto Gran Canaria, con la tripla di Kuric ed il libero di Tavares. Dall’altra parte sono il piazzato di Rice ed il layup di Ilnitskiy che aumentano il vantaggio russo. Tavares ai liberi, decisamente il migliore dei suoi, non basta, quando dall’altra parte arrivano i sedicesimi punti per Augustin e Rice. Viaggio in lunetta per Koponen, che trova il +18 dei suoi (64-46 al 28′). Gli ultimi punti prima dell’ultimo riposo sono del solito Augustin, 68-46 a 10′ dall’ultima sirena dell’Eurocup 2014/15. Newley apre l’ultima frazione di gara, Koponen e Pateev rispondono. Piazzato di Tavares dai 5′, che dopo i liberi trova il 15° punto del suo match, inutile dire che è lui il migliore degli spagnoli. Tirano i remi in barca gli uomini di coach Reneses, sul -42 complessivo. Gli ultimi minuti di gara sono soltanto una formalità, Popovic mette il punto esclamativo sul match, e la tredicesima edizione dell’Eurocup la mette con merito in bacheca il Khimki Mosca.

 

Khimki: Augustin 18, Rice 16, Davis 16

Gran Canaria: Tavares 17, Newley 12, Kuric 8

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy