EUROCUP: Gran Canaria senza fatica batte le seconde linee di Brindisi

EUROCUP: Gran Canaria senza fatica batte le seconde linee di Brindisi

Commenta per primo!

L’Enel Brindisi perde l’ennesima partita in Eurocup, una partita probabilmente già segnata dall’inizio. Nel primo quarto con le seconde linee in campo, Brindisi è in difficoltà e subisce il dominio assoluto della squadra spagnola, un Milosevic in cerca di riscatto però non demerita. Nel secondo quarto Bucchi concede spazio anche a De Gennaro e, nonostante l’evidente differenza di forze in campo, gli spagnoli non riescono a prendere il largo. Il terzo quarto è a tre facce, un inizio inarrestabile di Brindisi che si spegne presto per poi subire il -22 e ridare segni di vita nel finale. Nell’ultimo quarto scorrono i titoli di coda, il Gran Canaria è stato sempre in controllo del match, non appena i pugliesi cercavano di riportarsi sotto, in un nulla, aumentando l’intensità difensiva, riuscivano ad aumentare la forbice del distacco, nel finale non ha infierito e l’Enel ha limitato i danno ed è uscita dal campo sotto gli applausi dei suoi sostenitori, tutti in piedi.

Per Brindisi il migliore è stato Harris con 20 punti e 23 di valutazione, ma ottimi segnali sono arrivati anche da Milosevic (10 punti e 13 di valutazione) e il solito Gagic (12 punti e 18 di valutazione), ormai divenuto una certezza. Poco ha potuto l’Enel, senza Reynolds e Scott e sopratutto con Bucchi che ha dovuto concedere un pò di riposo anche ai giocatori titolari, contro una squadra nettamente più forte, più fisica e che ha padroneggiato al rimbalzo.

Nelle file del Gran Canaria, come nella partita di andata, ottimo il solito Salin, un cecchino, ma bene anche Baez e Omic.

 

CRONACA

Primo quarto: Bucchi considerando le assenze e gli acciaccati, da spazio alle seconde linee, Marzaioli e Milosevic nello starting five. Un pessimo avvio per la squadra pugliese che soffre la differenza fisica e Marzaioli pressato, perde diversi palloni che si tramutano in punti subiti, 6-16 a 5’37”. L’Enel cerca di non far scappare il Gran Canaria, con Harris in campo Brindisi sembra giocare e difendere meglio, dopo un palla recuperata in difesa, si invola in transizione e segna due punti, 10-18 a 6’30”. Brindisi è poso fortunata e imprecisa, dall’altra parte gli spagnoli non si fermano, dopo un fallo tecnico fischiato a Bucchi e due tiri liberi messi a segno, 12-25 alla fine del primo quarto.

Secondo quarto: Milosevic prende iniziativa e fa bene, coach Bucchi gli concede un pò di riposo ed esce tra gli applausi, dopo un tiro libero segnato dagli spagnoli, 14-28 al 12′, Brindisi subisce al rimbalzo. Bucchi da spazio anche a De Gennaro, l’Enel cerca di limitare i danni, ma il Gran Canaria non ne vuole sapere e dopo una tripla si porta sul 22-38 a 15′. Brindisi non tira con buone percentuali e l’inesperienza di De Gennaro (in campo insieme a Marzaioli) è causa di una palla persa, dopo una tripla di Salin 28-45 a 17’30”. Banks recupera un rimbalzo difensivo, si invola da solo in transizione, subisce diversi contatti e segna il canestro, Marzaioli sbaglia la tripla sulla sirena della fine del quarto, 46-33.

Terzo quarto: Parte bene la squadra pugliese che rientra dagli spogliatoi con il giusto atteggiamento, e  riesce a portarsi anche sul -9, ma dopo una fiammata dei bianco-blu, una palla sanguinosa persa da Banks ed una tripla di Salin, Brindisi torna alla dura realtà, 44-62 a 25’45”.  Palla recuperata in avanti e tiro da tre di Harris, alley-oop Banks-Kadji, e dopo la seconda bomba di Harris, mini break di Brindisi, 54-68 alla fine del quarto, Brindisi si riavvicina quindi, dopo essere arrivata ad un massimo svantaggio di 22 punti.

Quarto quarto: Harris è il migliore dell’Enel e suona la carica, Brindisi a tratti sembra poter impensierire il Gran Canaria, che in realtà è in controllo e accellera e allunga quando vuole, 57-72 dopo un canestro sbagliato da Milosevic a 32’10”. Niente da fare per Brindisi che ormai ha mollato, un pò si fa sentire la stanchezza, un pò la rassegnazione e gli spagnoli segnano il massimo vantaggio, 59-83 a 35’20”. Quando ormai il match è chiuso i pugliesi negli ultimi due minuti riescono a segnare un parzialie di 9-0 e la partita termina con il punteggio di 71-88.

MVP Basketinside.com: Salin (21 punti 20 di valutazione, 5/8 da tre punti)

BRINDISI – GRAN CANARIA 71-88

Parziali: 12-25, 46-33. 54-68

Brindisi: Banks 8, Cournooh 4, Harris 20, Milosevic 10, Pacifico, Gagic 12, De Gennaro 3, Zerini 2, Marzaioli 7, Kadji 5. All. Bucchi

Gran Canaria: Pangos 10, Oliver 3, Savane 6, Newley 6, Salin 21, Baez 14, Pasekniks 2, Pauli 2, Rabaseda 7, Omic 17, Galdikas. All. Quintana

S.Herceg (Cro), M.Juras (Ser), J.C.Collin (Fra)

Fotogallery a cura di Vito Massagli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy