EUROCUP: Kulig e Hardy si abbattono su Trento

EUROCUP: Kulig e Hardy si abbattono su Trento

TRABZONSPOR MEDICAL PARK – DOLOMITI ENERGIA TRENTO 92 – 70 (22-17, 23-14, 20-17, 27-22)

Trento incappa in una pesante sconfitta nella seconda giornata delle Last 32 di Eurocup sul campo del Trabzonspor. La squadra di Buscaglia, sempre in svantaggio ad eccezione dei primi minuti di gioco, paga una serata decisamente negativa di molti dei suoi uomini migliori: decisive per i turchi le grandi prove di Hardy, autore di 22 punti, e di Kulig, capace di mettere a segno 20 punti e di chiudere con 22 di valutazione.

L’inizio di gara vede la squadra di Buscaglia provare a mettere in campo il proprio talento: è Wright in particolare a cominciare con decisione, tanto che i suoi 6 punti permettono agli ospiti di essere in vantaggio 14-10 dopo 5 minuti. I canestri di Hardy riportano avanti i padroni di casa: il primo quarto si chiude con i turchi in in vantaggio per 22-17. Le triple di Kulig permettono al Trabzonspor di dilatare ulteriormente il margine, con Trento che ora si trova a -10 dopo due minuti dall’inizio della seconda frazione: le difficoltà offensive incontrate dagli ospiti obbligano Buscaglia ad interrompere il gioco, vedendo la sua squadra incapace di reagire al parziale aperto dai padroni di casa. Si arriva a metà periodo con i turchi in vantaggio di 15 lunghezze, grazie ai 24 punti in due di Hardy e Kulig, al momento incontenibili per gli ospiti. In uscita dal time-out, Trento non riesce a contenere difensivamente le iniziative del Trabzonspor, che continua a trovare canestri con grande continuità e, grazie ad una difesa molto efficace, produce un altro break che dilata ulteriormente il divario tra le due squadre. Il canestro da 3 di Sanders chiude la prima metà di gara, che vede i padroni di casa in vantaggio per 45-31.

Il terzo quarto vede nuovamente i turchi riuscire a mantenere pressochè inalterato il proprio vantaggio, con le iniziative di uno Stipanovic incontenibile al rientro dagli spogliatoi. Trento riesce a trovare alcune buone soluzioni da parte dei suoi giocatori di maggior talento, ma l’intensità difensiva non permette ancora di ridurre il margine di svantaggio. Le giocate di grande qualità di Kulig consentono ai padroni di casa di avere un’ottima fluidità offensiva: negli ultimi minuti della frazione, il Trabzonspor arriva a toccare anche 21 punti di vantaggio, prima che il canestro di Pascolo chiuda i primi 30 minuti di gioco sul punteggio di 65-48. L’ultima frazione inizia come garbage time, con la possibilità, almeno per quanto riguarda i padroni di casa, di dar spazio anche a chi ha giocato meno, perché Trento non ha la forza di rientrare in partita. Le due squadre trovano buone soluzioni ed i giocatori possono migliorare le loro statistiche: il Trabzonspor ottiene un successo meritato, con la gara che non è quasi mai stata in discussione, visto che Trento non ha avuto la forza di reagire al primo break dei turchi nel secondo quarto. Finisce 92-70. Per i padroni di casa, molto bene Hardy (22), Kulig (20) e Stipanovic (16), mentre per Trento l’unico a salvarsi è Pascolo (17).

TABELLINI:

TRABZONSPOR MEDICAL PARK: Thompson 7, Sanli 2, Candan 10, Hardy 23, Kitchen 5, Demirel 5, Saruhan n.e., Yildirim n.e., Basturk n.e., Gulaslan 4, Stipanovic 16, Kulig 20

DOLOMITI ENERGIA TRENTO: Poeta 5, Sanders 9, Pascolo 17, Baldi Rossi 9, Forray 5, Lofberg 5, Flaccadori, Sutton 8, Lockett 3, Lechtaler, Wright 9

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy