EUROCUP: Milano e Trento, perché i quarti sono l’obiettivo da centrare

EUROCUP: Milano e Trento, perché i quarti sono l’obiettivo da centrare

Le squadre italiane rimaste in Eurocup hanno buone possibilità di avanzare nella competizione, con le gare di ritorno casalinghe oggi e domani. In caso di passaggio di entrambe, nei quarti di finale si assisterebbe ad un derby tutto italiano che permetterebbe ad una delle due di entrare nelle migliori 4 di Eurocup.

L’Olimpia Milano e la Dolomiti Energia Trento saranno impegnate oggi e domani nel ritorno degli ottavi di finale di Eurocup, rispettivamente contro il Banvit Bandirma ed il CAI Saragozza. I risultati ottenuti all’andata, in trasferta, pongono le due squadre italiane in una situazione favorevole in vista degli impegni casalinghi.

Trento sarà impegnata questa sera contro gli spagnoli e dovrà ribaltare il -2, firmato da un canestro di Bellas a 7 decimi dalla sirena, dell’andata: la squadra di Buscaglia, la scorsa settimana, è stata autrice di una prestazione solida e di alto livello, capace di superare gli ostacoli e le difficoltà con cui ha avuto a che fare all’andata. Ha condotto per alcuni tratti della partita, prima di subire il sorpasso di Saragozza e finire anche intorno alla doppia cifra di svantaggio: la reazione finale ed il passivo minimo con cui si è conclusa la sfida fanno ben sperare i trentini per la partita di stasera. Il livello tecnico degli avversari non è sembrato superiore a quello di Wright e compagni, che hanno pagato forse un po’ di inesperienza a questi livelli, essendo la prima partecipazione nella storia della squadra ad una competizione europea. Con la spinta del proprio pubblico, Trento potrebbe centrare l’obiettivo dei quarti di finale, garantendosi una maggiore visibilità a livello europeo: in caso di passaggio del turno, sfiderebbe la vincente della sfida tra… EA7 Emporio Armani Milano e Banvit Bandirma. Potrebbe prospettarsi un derby tutto italiano nella prossima fase della competizione.

L’Olimpia Milano parte dalla vittoria ottenuta sul campo dei turchi: il divario, +3 alla sirena finale, è stato minimo, ma la squadra di Repesa si presentava senza Alessandro Gentile, out da alcune settimane, Bruno Cerella, a riposo dopo il recupero lampo post operazione al menisco per la finale di Coppa Italia, e Oliver Lafayette. Considerando l’impossibilità di schierare in Europa Esteban Batista, tesserato oltre la scadenza per renderlo utilizzabile in Eurocup, il valore del successo della squadra di Repesa cresce ulteriormente. Il Banvit in casa aveva un record di 6-2 nella competizione prima della sfida a Milano: i due ko erano arrivati con Unics Kazan e Bayern Monaco al termine di partite tirate. Milano sembra essere ad un livello tecnico superiore rispetto agli avversari, ma non può permettersi distrazioni nel corso della gara, in programma mercoledì sera: il margine risicato con cui si è conclusa l’andata non può essere considerato sicuro, specie si arrivasse ad un finale punto a punto. L’occasione di un possibile quarto di finale con Trento potrebbe essere un ulteriore stimolo per i lombardi per cogliere il successo nella gara contro il Banvit.

L’Eurocup, con due squadre italiane così forti, potrebbe rappresentare un trampolino per rilanciare la nostra pallacanestro a livello europeo: da parecchi anni nessuna nostra rappresentante trionfa in una competizione prestigiosa (ultime vittorie in campo europeo le Eurochallenge della Virtus Bologna nel 2009 e di Reggio Emilia nel 2013). Il format dell’Eurocup prevede sfide con andata e ritorno e differenza canestri, senza una Final Four: sarà importante quindi non solo vincere, ma guardare anche allo scarto con cui lo si fa. Il possibile quarto di finale tutto italiano toglierebbe dalla corsa una delle squadre più competitive della manifestazione, ma, al tempo stesso, permetterebbe all’altra di entrare nelle migliori 4 con buone possibilità di conquistare il successo finale. Prima, però, bisogna superare gli ostacoli Saragozza e Banvit.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy