EUROCUP, ottavi di finale: Alba-Bayern finisce in parità. Travolgenti Nizhny e Gran Canaria

EUROCUP, ottavi di finale: Alba-Bayern finisce in parità. Travolgenti Nizhny e Gran Canaria

Nell’andata degli ottavi di Eurocup spicca il pareggio a quota 82 nel derby tedesco tra Alba Berlino e Bayern Monaco. Il Nizhny ha un piede e mezzo ai quarti dopo il 102-76 contro lo Zenit, mentre il Pinar Karsiyaka conquista il primo round del derby turco contro il Galatasaray. Vittorie esterne per Gran Canaria, UNICS Kazan e Oldenburg

Commenta per primo!
somosbasket.com

Nizhny Novgorod – Zenit San Pietroburgo 102-76- (27-12; 56-34; 73-50)

Grandissima partita per il Nizhny Novgorod, il quale ha con la vittoria sullo Zenit San Pietroburgo per 102-76. Vittoria del Nizhny che ora da poche speranze allo Zenit di qualificarsi nonostante manchi ancora la gara di ritorno a San Pietroburgo. Partita che ha visto una grandissima partenza per il Nizhny nel primo quarto, il quale guidato dai canestri di Rudd, si porta sul 27-12 al 10′. Quarto successivo che vede ancora il dominio dei padroni di casa, che allungano sul 56-34 con protagonisti Strebkov e Antonov, di fatto chiudendo la partita. Al ritorno dagli spogliatoi la storia non cambia, con il dominio del Nizhny, capace di allungare sul 73-50 al 30′, ma nell’ultimo quarto, i canestri di Dodwell e Antipov riportano lo Zenit sul 96-76 al 38′. Nonostante il buon parziale di 15-26 dell’ultimo quarto, lo Zenit non riesce a diminuire lo svantaggio. Per gli ospiti si salvano i soli Dodwell e Toolson, mentre per il Nizhny ottime le prestazioni di Rudd (28 pti e 8 rim) e Antonov (10/10 dalla lunetta).

Nizhny Novgorod: Rudd 28 + 8rim, Strebkov 21, Antonov 16
Zenit San Pietroburgo: Dodwell 15, Toolson 14, Vikhrov 11

Pinar Karsiyaka Izmir – Galatasaray Istanbul 67-64 (20-15; 38-27; 51-45)

Partita combattuta nel derby turco tra il Pinar e Galatasaray, dove la formazione di Izmir riesce a portarsi a casa la vittoria per 67-64. Gara che ha visto una buona partenza da parte del Pinar grazie ai canestri nel pitturato di Iverson e Gabriel, permettendo così ai padroni di casa di chiudere il primo quarto sul +5 (20-15). Non si fa attendere la risposta del Galatasaray, che riduce lo svantaggio don McCollum sul -2, ma ancora Gabriel e le triple di Carter portano il Pinar Karsiyaka sul 38-27 all’intervallo. Seconda metà di gara che cambia protagonista, dove McCollum e Schilb portano il Galatasaray sul -6 al 30′ (51-46, per poi centrare il -2 al 39′ grazie al canestro di Lasme. Pinar che è però glaciale dalla lunetta, facendo 2/2 ai liberi, mentre il Galatasaray sbaglia la tripla del possibile overtime, consegnando così la vittoria al Pinar. Per il Galatasaray bene McCollum con una doppia-doppia da 21 punti e 13 rimbalzi nonostante lo 0/6 da 3, mentre per il Pinar buone le prestazioni di Iverson (16 pti + 10 rim) e Gabriel (13).

Pinar Karsiyaka Izmir: Iverson 16, Gabriel 13, Carter 8
Galatasaray Istanbul: McCollum 21 + 13rim, Schilb 12, Lasme 11

Stelmet Zielona Gora – Unics Kazan 69-72 (21-13, 14-17,14-25) 

Suda più camicie del dovuto l’Unics Kazan per strappare una vittoria in terra polacca. La resistenza strenua dello Zielona s’accascia, però, di fronte ai 19 di Langford, mattatore di serata.

Zielona: Ponitka 21, Moldoveanu 10, Borovnjak 9+7 rbs

Kazan: Langford 19, Colom 17, Williams 15

Alba Berlino – Bayern Monaco 82-82 (22-19, 25-22, 15-18)

 

Finisce con un inusuale pareggio da tramandare agli almanacchi il derby di Germania tra Alba e Bayern. Per i bavaresi sugli scudi Savanovic con 15 punti e 7 rimbalzi. I capitolini si difendono con 24 del top scorer di serata Kikanovic.

Berlino: Kikanovic 24, Taylor 18, Milosavljevic 17

Monaco: Savanovic 15+ 7 rbs

 

 

 

Limoges CSP – Gran Canaria 65-82 (11-22; 29-37; 44-62)

Il Gran Canaria sbanca il Palais des Sports de Beaublanc e mette quasi l’ipoteca sul passaggio ai quarti di finale. La squadra spagnola vince 65-82 contro un Limoges troppo rinunciatario sin dal primo quarto chiuso sul +11 dagli ospiti. Il secondo quarto non migliora le cose per i campioni di Francia che non riescono a pungere e rimangono con la doppia cifra di svantaggio anche dopo 20′ (29-37). Al rientro dagli spogliatoi gli spagnoli addirittura allungano con una grande prestazione di Sasu Salin e arrivano fino al +19, 36-55, massimo vantaggio nella sfida. L’ultimo quarto serve solo per limare un po’ il punteggio con il Limoges che vince l’ultimo parziale ma rimane sotto di 17 punti e mette a repentaglio la qualificazione. In Spagna servirà più di un impresa agli spagnoli per passare il turno.

Limoges: Boungou-Colo 13; Westermann 13; Zerbo 9

Gran Canaria: Salin 18; Seeley 16; Newley 15

Strasburgo IG Basket – EWE Basket Oldenburg 76-78 (19-21; 41-46; 57-61)

Vince di misura l’Oldenburg in casa dello Strasburgo. Va quindi ai tedeschi il primo match di questi ottavi di finale dopo il risicato 76-78 con cui la squadra di Drijencic ha espugnato la Rhénus Sport Arena di Strasburgo. Il match è equilibrato sin dai primi minuti con la squadra ospite che chiude avanti 19-21 i primi dieci minuti di fara. Al 15′ l’Oldenburg allunga fino al 30-38 (massimo vantaggio nella sfida) ma lo Strasburgo reagisce e riesce a chiudere sotto di 5 punti alla pausa lunga. Nel terzo parziale sono ancora i padroni di casa a recuperare, mette il naso avanti ma si presenta alle porte degli ultimi 10′ ancora in svantaggio di 4 punti. L’ultimo parziale vede l’Oldenburg continuare a soffrire ma lo Strasburgo non trova lo strappo per rimontare lo svantaggio e perde la gara 76-78, lasciando comunque tutto aperto in vista della gara di rimonta in terra tedesca.

Strasburgo: Beaubois 17; Lacombe 14; Campbell 9

Oldenburg: Paulding 24; Aleksandrov 13; Qvale 13

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy