EUROCUP: Reyer, che spreco. Lo Spirou vince in rimonta

EUROCUP: Reyer, che spreco. Lo Spirou vince in rimonta

Commenta per primo!

Proximus Spirou Charleroi 86 – 83 Umana Reyer Venezia (20-24; 40-49; 61-68)

Spirou Charleroi a caccia di punti per coltivare delle speranze di qualificazione, Reyer alla ricerca della vittoria che gli consentirebbe di staccare il pass per le last 32. Davanti a 1500 spettatori alla RTL Spiroudome Arena, Spirou e Reyer si giocano un match decisivo nell’ottavo turno del girone C di Eurocup.

Starting Five

Spirou Charleroi: Hamilton; B. Baron; Heath; Schwartz; Tumba

Reyer Venezia: Peric; Goss; Bramos; Green; Owens

Cronaca: In Belgio la gara è subito piena d’intensità con Heath che apre le marcature per lo Spirou e Peric che risponde trovando i primi 2 punti anche per Venezia. La squadra veneta inizia meglio e segna solo con Owens e Peric nei primi minuti riuscendo a portarsi fino al 4-10. Billy Baron spara da tre per ridurre il gap e quando Kevin Tumba decide di mettersi in proprio realizza 7 punti in due minuti e porta avanti lo Spiou sul 14-13. Il contro-sorpasso Reyer è affidato ai liberi di Goss e ai primi due punti di Mike Green. I due liberi messi a segno da Libert chiudono il primo quarto con la Reyer avanti di quattro (20-24).

Il secondo parziale vede ancora Venezia a a dominare con Tonut e Green che nei primi 3 minuti fanno impazzire la difesa belga e mandano a +7 la Reyer costringendo  Jacques Stas a chiamare timeout. Nella seconda parte del secondo quarto Recalcati manda in campo Viggiano e l’ex Siena si presenta con due bombe dall’arco che fanno sprofondare i belgi sotto di 10. A questo punto la squadra italiana cala un po’ e B. Baron insieme a Tumba riportano lo Spirou a i punti del -9 sul 40-49, punteggio con il quale le squadre tornano negli spogliatoi per la pausa lunga.

L’apertura di terzo quarto fa registrare una moria di canestri per più di un minuto fino a quando Tumba non riesce a sbloccare il tabellino. Peric, però, è un rullo compressore e completa l’azione da 3 punti. Bramos e Owens vogliono dare un altro scossone al match e dopo 3 minuti la Reyer + avanti di 12 con Stas che chiama l’ennesimo timeout per frenare la vena offensiva dei veneziani. I belgi devono cambiare marcia se vogliono rientrare in gara e con Tumba e Jimmy Baron riescono a portarsi sul -7 a tre minuti dalla fine del terzo periodo. E’ addirittura Pumprla a ridurre ulteriormente il gap, 58-63, ma Owens riesce a mettere una toppa alla rimonta tentata dalla squadra belga. I ritmi fin qui sono stati altissimi e negli ultimi minuti del terzo quarto le squadre sono molto imprecise e non riescono a trovare la via del canestro.

A 10 minuti dal termine, quindi, la Reyer è avanti di 7, 61 -68. All’inizio dell’ultimo quarto è Ruzzier contro tutti. Il numero 11 della Reyer realizza cinque punti consecutivi e apre il match portando i suoi sul +12. Lo Spirou prova a rimanere attaccato al match e quasi dal nulla tira fuori il parziale di 7-0 chiuso dai 2 liberi di Gaudoux che rimette in carreggiata la squadra di Stas adesso sotto solo di quattro, 73-77. Venezia sbaglia ancora in fase offensiva ed i fratelli Baron inchiodano i punti del sorpasso. Sembra notte fonda per la Reyer che deve trovare un moto d’orgoglio negli ultimi minuti per rimanere aggrappata al match e trova ancora in Viggiano l’uomo decisivo. Ma Tumba segna, Venezia sbaglia e quando Gaudoux realizza il canestro del 84-81 Spirou sul cronometro ci sono soltanto 24 secondi da giocare. La Reyer ha la palla in mano ma la perde malamente, ancora una volta. Jimmy Baron va a segno e sul match cala il sipario. Finisce 86-83 per lo Spirou Charleroi che rimonta clamorosamente nell’ultimo quarto e ottiene un successo fondamentale per restare attaccato al treno qualificazione. La Reyer si mangia un vantaggio enorme e spreca il primo match ball per andare alle Last 32.

TABELLINO

Spirou: Baron J. 18; Tumba 17; Purmpla 16; Baron B. 15; Massot 9; Gaudoux 4; Boxley 3; Heath 2; Libert 2 

Reyer: Peric 17; Viggiano 15; Green 13; Goss 11; Owens 10; Tonut 6; Ruzzier 5; Bramos 5; Jackson 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy