EUROCUP: Salin e Kuric a suon di triple annientano una brutta Brindisi

EUROCUP: Salin e Kuric a suon di triple annientano una brutta Brindisi

Commenta per primo!

Nel terzo match di Eurocup l’Enel Brindisi cade a Gran Canaria, in una partita che l’ha vista sempre rincorrere gli spagnoli, squadra decisamente di un’altra caratura rispetto ai pugliesi, per lo meno quelli visti quest’oggi. Il Gran Canaria ha ben attaccato la difesa spesso in velocità, e messo dentro tantissime triple, Brindisi, ancora priva del suo leader Reynolds, è sembrata ancora non in perfette condizioni atletiche, poche idee nella fase offensive e sulle gambe in difesa, sopratutto quando c’era da ritornare velocemente in difesa.

Nel primo quarto dopo un inizio apparentemente equilibrato, con difese da un lato e dall’altro da registrare, la squadra di Bucchi inizia ad andare in affanno in fase di manovra offensiva, sbaglia e perde tanti palloni, dal canto suo la squadra spagnola non ne sbaglia una e Brindisi non fa molto per metterla in difficoltà concedendo troppi tiri facili. Nel secondo quarto dopo un massimo vantaggio di 20 punti della squadra spagnola, dove Bucchi schiera anche Marzaioli e Cardillo, Brindisi pian piano inizia a prendere fiducia, gli spagnoli vanno in difficoltà a difesa schierata e l’Enel inizia a giocare meglio in attacco, ma Brindisi deve accontentarsi di un -15. Nel terzo e quarto il crollo dei pugliesi, Bucchi concede spazio anche a Marzaioli, l’Enel non c’è, sbaglia e Gran Canaria continua a bombardare dalla lunga distanza.

Brindisi ha dimostrato che, senza il suo leader Reynolds perde tanto in fase di impostazione di gioco e, con tante partite da giocare, un giocatore in meno nelle rotazioni si sente e tanto sulle gambe di chi poi deve giocare più minuti, o per lo meno nei momenti in cui si è costretti ad inserire Marzaioli per far rifiatare Cournooh ed Harris.

Per il Gran Canaria Salin e Kuric hanno bombardato da ogni posizione la squadra pugliese, ma ad innescarli c’è stato un’ottimo Pungos, autore di ben 8 assist e 11 punti, ed in generale, gli spagnoli sembravano correre a velocità doppia rispetto a Brindisi.

STARTING FIVE

HERBALIFE GRAN CANARIA: Pangos, Kuric, Rabaseda, Aguilar, Omic

ENEL BRINDISI: Cournooh, Banks, Cardillo, Kadji, Gagic

CRONACA

Primo quarto: Un inizio di partita dove gli attacchi hanno avuto la meglio sulle difese, non proprio impeccabili. Dopo un iniziale equilibrio con canestri da un lato e dall’altro, Brindisi inizia a sbagliare e Gran Canaria ne approfitta aumentando il suo vantaggio, dopo 5 punti consecutivi di Salin in due azioni in transizione, 26-11 a 8’30”.  Il quarto termina con due tiri liberi sbagliati di Harris e un tiro da tre sulla sirena, molto scomposto di Salin che non entra, 31-13.

Secondo quarto: Fase confusa del match, Brindisi è troppo brutta per essere vera, senza idee in fase offensiva e molle in difesa. Dopo un entrata di Pangos, lasciato sin troppo libero di tirare da Cournooh, gli spagnoli si portano sul +20, 39-19 a 15’40”. Dopo una tripla di Kadji, e un’altra azione di tre punti dei pugliesi, tiro libero + rimbalzo offensivo e canestro di Milosevic dopo il tiro libero di Banks sbagliato, l’Enel sembra aver preso fiducia, 41-29 a 17’30”. Ma ci pensa Kadji a rovinare il momento di grazia di Brindisi, dopo una schiacciata di Paulì, antisportivo commesso dal giocatore camerunese, e azione da 4 punti per gli spagnoli, 45-29 a 18′. Il quarto termina con uno 0/2 dalla lunetta degli spagnoli, e una tripla di Cournooh da metà campo sbagliata sulla sirena, 50-35.

Terzo quarto: Il ritorno dagli spogliatoi vede un inizio equilibrato, dove gli attacchi hanno la meglio sulle non perfette difese, dopo 4 punti consecutivi di Scott e la quinta tripla di Salin, 63-47 a 25’30”. Tripla di Newley dopo un azione con troppi rimbalzi offensivi concessi, palla persa di Marzaioli e due punti regalati agli spagnoli e Bucchi chiama timeout, 68-50 a 27′. Altra palla persa in malo modo da Brindisi, e dopo due tiri liberi realizzati da Newley, massimo vantaggio per Gran Canaria, 72-50 a 28′. Il quarto termina con un canestro sbagliato dagli spagnoli, 77-52.

Quarto quarto: Il quarto inizia con il Gran Canaria che continua a mettere dentro triple e canestri facili, complice anche una Brindisi ormai che ha alzato la bandiera bianca, dopo un pallone perso da Cournooh e due punti facili di Aguilar, 88-60 a 33’15”.  La partita termina 103-76, con i pugliesi che nel proseguo del quarto ormai erano con la testa alla partita di Domenica.

MVP Basketinside.com:

GRAN CANARIA – BRINDISI 103-76

Parziali: 31-13, 50-35, 77-52

Gran Canaria: Pangos 11, Oliver 7, Savane, Newley 9, Salin 20, Baez 2, Pasecnicks 4, Pauli 6, Rabaseda 5, Omic 12, Kuric 18, Aguilar 9. All. Garcia Reneses

Brindisi: Banks 8, Scott 20, Cournooh 6, Harris 5, Cardillo, Milosevic 7, Gagic 10, De Gennaro n.e., Zerini 2, Marzaioli 2, Kadji 16. All. Bucchi

Arbitri: Papapetrou, Silva, Barderaa breve i tabelini

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy