EUROCUP: Trento prevale sul Karsiyaka, ma che brividi nel finale

EUROCUP: Trento prevale sul Karsiyaka, ma che brividi nel finale

L’Aquila guadagna i due punti contro i campioni di Turchia in carica, nonostante i rischi corsi sul finale del match. Buone le prestazioni degli italiani.

sporalemi.com.tr
sporalemi.com.tr

Al PalaTrento la Dolomiti Energia ottiene la sua terza vittoria nella fase delle Last 32 di Eurocup. I ragazzi di coach Buscaglia hanno avuto quasi sempre in mano il controllo della situazione, tenendo a debita distanza i turchi del Pinar Karsiyaka per buona parte del match, rispondendo ai tentativi di rimonta degli uomini di coach Sarika, nonostante i rischi corsi nel finale, con i campioni di Turchia che hanno messo in seria discussione l’economia dell’incontro. In una serata in cui sono mancati i soliti contributi degli americani, è stata buona la prova del gruppo tricolore targato Dolomiti Energia, con Flaccadori, Baldi Rossi, Pascolo e Forray che hanno raggiunto la doppia cifra.

QUINTETTI

Trento: Forray, Flaccadori, Sutton, Pascolo, Wright.

Pinar Karsiyaka: Wright, Iverson, Altintig, Gabriel, Sipahi.

CRONACA

Eccellente avvio di gara da parte dell’Aquila, che piazza subito un parziale di 10-3 nei primi due minuti di gioco, grazie ad un buon Toto Forray. Dall’altra parte il Karsiyaka si affida al lavoro sotto le plance di Colton Iverson, autore dei primi cinque punti rosso-verdi. La Dolomiti Energia continua ad imporre il proprio gioco e prova a chiudere i conti sin dalla metà del primo periodo, quando sul 19-5 costringono coach Sarika a chiamare il primo timeout del match. Ma al rientro in campo la musica non cambia, con l’attacco del Pinar che appare macchinoso, mentre Trento continua a mantenere il controllo della situazione, portandosi sul 22-6. A tre minuti dal termine gli ospiti si svegliano e piazzano un 9-0 di parziale che li porta sul -8. Il primo quarto si chiude sul 26-18 a favore dell’Aquila Trento.

Primi tre minuti del secondo quarto all’insegna dell’imprecisione e delle palle perse sia da una parte che dall’altra. Trento ritrova la doppia cifra di vantaggio grazie ai canestri di Baldi Rossi. Il ritmo del match rimane basso anche a causa delle frequenti interruzioni dovute ai falli e alle molte infrazioni commesse. Due triple messe a segno dal giovane Flaccadori e uno splendido assist dietro la schiena di Pascolo per il layup di Wright permettono il nuovo allungo targato Dolomiti Energia. Si va negli spogliatoi per l’intervallo lungo col punteggio che sorride agli uomini di coach Buscaglia: 44-32.

Un canestro di Pascolo, e quindi il nuovo +14, inaugura il secondo tempo, ma arriva puntuale la replica di Gabriel e Gonlum. Il Pinar prova ad alzare il ritmo in attacco e ci riesce, tanto da costringere Trento ad esaurire il bonus dopo soli due minuti, oltre a rientrare in partita, portandosi sul -6. Trento allunga nuovamente grazie alle giocate di Flaccadori e Pascolo, oltre ai primi due punti messi a referto da Dominique Sutton. La tripla di Wright vale il ritorno alla singola di svantaggio per i campioni di Turchia in carica. Si va all’ultimo mini-intervallo sul 62-51.

La formazione ospite rientra nuovamente in partita e si avvicina ai padroni di casa, riducendo a cinque le lunghezze di svantaggio. Gli uomini di coach Buscaglia accusano un breve momento di difficoltà, ma riescono a reagire con la schiacciata di Baldi Rossi. Toto Forray riporta il match nei giusti binari, piazzando il mini-break di 4-0 che vale l’ennesimo +12. L’Aquila non riesce ad infliggere il colpo di grazia e gli ospiti rientrano pericolosamente in partita, portandosi ad un solo possesso di svantaggio ad un minuto dalla fine, ma Forray mantiene la lucidità nel viaggio in lunetta che costringe gli ospiti alla resa: vince l’Aquila Trento 76-72.

MVP BasketInside: Andrés “Toto” Forray (16 pts, 6 rb, 5 ast, 26 val.)

DOLOMITI ENERGIA TRENTO – PINAR KARSIYAKA 76-72 (26-18; 18-14; 18-19; 14-21)

TRENTO: Poeta, Sanders, Pascolo 17, Baldi Rossi 17, Forray 16, Lofberg n.e., Flaccadori 14, Sutton 4, Lockett, Lechthaler n.e., Wright 8. Coach: Buscaglia.

PINAR KARSIYAKA: Wright 23, Iverson 11, Baygul, Guven n.e., Altintig 1, Koc n.e., Jones 6, Gonlum 6, Gabriel 6, Carter 13, Sipahi 2, Senturk 4. Coach: Sarika.

Arbitri: Cortes, Fritz, Obrknezevic

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy