EUROCUP: troppa Valencia per la Reyer! Ai ragazzi di coach Recalcati non riesce l’impresa alla Fonteta

EUROCUP: troppa Valencia per la Reyer! Ai ragazzi di coach Recalcati non riesce l’impresa alla Fonteta

VALENCIA 88-59 VENEZIA (23-16; 40-32; 61-45)

Non riesce all’Umana Venezia l’impresa di battere una delle favorite al successo finale tra le mura amiche. I lagunari hanno tenuto botta per un tempo rispondendo alla meglio alle folate dei padroni di casa che, all’inizio del terzo quarto, mettono la freccia e chiudono di fatto la partita. Per la squadra di Recalcati una sconfitta annunciata che però non pregiudica assolutamente il passggio al prossimo turno di Eurocup che è ancora decisamente alla portata.

LA CRONACA – Partono meglio i padroni di casa con le loro individualità riescono a bucare la zona dei lagunari abbastanza frequentemente per prendere la testa del match. A tenere in corsa la Reyer è il solo Peric che tiene i suoi sotto i due possessi pieni di svantaggio. Recalcati si gioca la carta Viggiano da numero quattro, cosa che porta relativamente risultati e così gli iberici trovano il +7 sul 17-10. Venezia rientra parzialmente grazie all’atletismo di Viggiano, ma l’ingresso in campo di Dubljevic crea qualche problema alla difesa lagunare. Alla fine del primo quarto Valencia conduce per 23-16.

Phil Goss apre il secondo quarto con una tripla. Venezia difende abbastanza bene, ma l’attacco è troppo legato alla verve dell’ex play playmaker di Roma e, nonostante la già citata discreta difesa dei lagunari, Valencia ha troppe soluzioni offensive e così gli spagnoli trovano il massimo vantaggio sul +8 (31-23). Dopo il timeout voluto da Recalcati, la difesa dell’Umana, unita ai punti di Owens e Goss permettono agli ospiti di mettere a segno un parziale di 4-0, ma non è per nulla facile la rimonta dei lagunari. In questa fase la partita non offre lo spettacolo del primo quarto e ciò avvantaggia la squadra sulla carta meno attrezzata, ovvero, la Reyer. Van Rossom ed San Emeterio in un amen realizzano un parziale di 5-0 che porta il punteggio sul 38-29 in favore dei padroni di casa, costringendo Recalcati ad un timeout. Negli ultimi secondi di quarto Van Rossom lancia in contropiede Hamilton che regala per la prima volta in partita la doppia cifra di vantaggio a Valencia che però deve subire una tripla quasi impossibile di Jackson che fissa il punteggio all’intervallo sul 40-32.

Hamilton e Sikma propiziano il velocissimo 7-0 di parziale di Valencia con il quale si apre il terzo quarto di gioco. Sono ancora Goss e Peric a scuotere Venezia, particolar modo Goss che si prende molte responsabilità in attacco. Valencia riporta il suo vantaggio a +14 (55-41) con il solito Hamilton e, complici le difficoltà offensive della Reyer, i padroni di casa arrivano a sfiorare il ventello di vantaggio. Alla fine del terzo periodo di gioco Valencia conduce per 61-45.

In avvio del quarto di chiusura Valencia supera i venti punti di vantaggio sul 66-45 mandando a referto anche Stefannsson. A questo punto la partita ha già preso una strada ben delineata, ma Venezia non si lascia andare e prova, non riuscendoci, a limitare il più possibile lo scarto, infatti, il Valencia gioca sul velluto ed arriva fino al +31 sull’88-57. Alla fine trionfa il Valencia per 88-59.

 

MVP Basketinside: Hamilton (12 pt e 17 di valutazione)

VALENCIA: Stefannsson 2, Trias 2,  Van Rossom 8, Sato 4, Lucic 11, Dubljevic 15, Vives 2, Martinez 16 San Emeterio 2, Shurna 6, Hamilton 12, Sikma 8. Coach Pedro Martinez

VENEZIA: Peric 8, Goss 14, Bramos, Tonut, Jackson 6, Green 2, Ruzzier 8, Owens 4,  Ortner 6, Viggiano 11. Coach Carlo Recalcati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy