EUROCUP: Una Trento tutto cuore e polmoni schianta Milano

EUROCUP: Una Trento tutto cuore e polmoni schianta Milano

Poeta e Pascolo trascinano Trento alla vittoria. Con 10 punti di vantaggio i bianconeri possono amministrare il ritorno.

Dopo una partita combattutissima la Dolomiti Energia riesce a portarsi a casa una vittoria importantissima e di misura. Nel ritorno di Mercoledì a Milano Gentile e compagni dovranno riuscire a recuperare i dieci punti che li separano dai bianconeri. Le premesse per un’altra partita spettacolare ci sono tutte, starà alle squadre cercare di arrivare mentalmente e fisicamente pronte per una partita che vale una stagione.

PRIMO QUARTO: Palla due vinta da Trento e gran schiacciata di Wright che inchioda (2-0). Cerella risponde subito ai bianconeri con una gran tripla dall’angolo (2-3). Due rimbalzi consecutivi di Lechtahaler regalano a Sutton il gioco da tre punti e Trento si trova sul +2 (5-3). Ingenuità difensiva di Lockett che commette fallo su Gentile al di fuori dei 6,75 (7-7). McLean viene pescato sotto canestro col contagiri da Gentile ed inchioda in testa a Pascolo (9-11). Partita molto divertente in queste prime battute di gara con gli attacchi di entrambe le compagini molto prolifici (13-14). Ad un minuto dalla fine del primo quarto Peppe Poeta da casa sua straccia la retina riportando i suoi ad una lunghezza di svantaggio dai biancorossi (18-19). E’ ancora Poeta show,  coraggioso a prendersi l’ultimo canestro sparando da tre punti, facendo esplodere il Palatrento (21-19).

SECONDO QUARTO: Davide Pascolo firma i primi due punti del suo personalissimo score, a cui risponde immediatamente Sanders in schiacciata (25-24). Sanders lascia sul posto Pascolo in post portando Milano in vantaggio di 4 punti (26-30). Alley-oop di McLean devastante ed in un attimo gli ospiti si trovano a condurre di 6 lunghezze (28-34). Wright ruba palla a Cerella e segna riportando i suoi in partita, time out precauzionale di Repesa e punteggio che recita 30-34 per la squadra lombarda. Ancora attacco nelle mani delle Dolomiti Energia ed è Lockett questa volta ad infilare la tripla del pareggio (36-36). Blackout dei bianconeri che perdono banalmente due palle in attacco offrendo a Milano la possibilità di allungare in finale di quarto (38-41). Ottimo rimbalzo difensivo di Pascolo che svetta sopra tutti e lancia la fuga di Poeta che da solo in campo aperto non deve far altro che buttarla dentro (40-41). Sorpasso Dolomiti Energia sul finale grazie ad un’invenzione di Pascolo dall’angolo (45-41).

TERZO QUARTO: Lafayette mette subito a referto tre punti per gli ospiti a cui risponde immediatamente Lockett (47-44). Pareggio di Kalnietis su assist di Gentile (47-47). Pascolo prende l’ennesimo rimbalzo in attacco della sua partita e segna in faccia a Kalnietis (52-49). Allungo di Trento quando Wright ruba palla a Cinciarini e passa a Sutton che inchioda costringendo coach Repesa a fermare il gioco (54-59). Gentile e i suoi non escono bene dal time-out, Lockett si prende la responsabilità di una tripla che pesa tantissimo e la mette (58-51). Difesa impenetrabile ed organizzatissima di Trento che costringe Milano a non andare a canestro per ben tre azioni. I ragazzi di coach Buscaglia trasformano in oro tutto quello che toccano e si portano sul 66-51. Kalnietis interrompe il digiuno degli ospiti riaccorciando le distanze in vista dell’ultimo quarto (66-53).

QUARTO QUARTO: L’Ea7 realizza il canestro del -9 con McLean (66-57). Macvan viene costretto al fallo da Poeta che realizza entrambi i liberi e rimanda Trento in doppia cifra (68-57). Entrambe le squadre appaiono molto stanche. Lafayette sblocca il momento no degli attacchi infilando una tripla da distanza assiderale (72-65). Momento importante della partita, Cerella commette il suo quarto fallo su Wright. Il trascinatore della Dolomiti Energia realizza un libero su 2 (73-65). Lockett è costretto ad uscire per falli, Kalnietis fa due su due dalla lunetta e gli ospiti ora sono a sole sei lunghezze di svantaggio (73-67). Ancora palla in mano a Milano, Cinciarini non perdona e ora i biancorossi si trovano sotto di soli 3 punti (73-70). Poeta ridà luce alle speranze di Trento di aggiudicarsi il match con un gioco da 3 importantissimo che vede i padroni di casa condurre di 6 (76-70). E’ letteralmente Poeta show che spara dagli spalti e realizza altri tre punti (81-73). Ultimi 30 secondi di gara, tiro sbagliato di Poeta, Pascolo prende il rimbalzo in attacco e segna (83-73). Trento vince, il Palatrento è una bolgia.

TRENTO-MILANO: (21-19, 24-22, 21-12, 17-20) 83-73

MVP: Davide Pascolo

TRENTO:  Poeta 20, Sanders 4, Pascolo 19, Baldi Rossi 0, Forray 0, Loefberg 0, Flaccadori 0, Bellan 0, Sutton 12, Lockett 12, Lechthaler 3, Wright 13, Berggren 0, All. Buscaglia

MILANO: McLean 12, Lafayette 9, Gentile 9, Kalnietis 16, Cerella 3, Macvan 14, Magro 0, Cinciarini 4, Sanders 6, Barac 0, All, Repesa

Fotogallery a cura di Lucia Bortolotti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy