EUROCUP: Venezia spaventa Valencia ma non basta, spagnoli ancora imbattuti

EUROCUP: Venezia spaventa Valencia ma non basta, spagnoli ancora imbattuti

Commenta per primo!

MESTRE (VE) – Solo il talento di Dubljevic è riuscito a fermare le speranze di Venezia che con grande orgoglio e coraggio ha rischiato di infliggere a Valencia la 1° sconfitta stagionale (18-0). Gli orogranata, già qualificati, dovranno ora difendere la 3° posizione nell’ultima giornata della prima fase in trasferta a Zaragoza.

Tutto troppo facile nei primi minuti per il Valencia dei record: dopo 3’ gli iberici conducono già 0-8. Goss prova a scuotere i suoi, ma Lucic e Stefansson lanciano gli ospiti addirittura sul +14 al 9’ (5-19). Ancora Goss ed un’inchiodata di Owens limitano il passivo sul finire del periodo: al 10’ VE 9-19 VA.

E’ un’altra Reyer quella di inizio secondo periodo: Owens e Viggiano combinano un 7-3 di parziale e coach Martinez è costretto al timeout al 12’ (16-22). Bramos colpisce da 3, replica immediata di Stefansson. Ma è ancora Bramos, dall’arco dei 6,75, a bucare la retina ospite (24-27 al 14’). La Reyer difende bene e recupera diversi palloni con Ruzzier e Ortner ma non riesce a mantenere la fluidità in attacco dei primi quattro minuti del periodo. Valencia trova ancora fortuna con Martinez e Dubljevic e torna ad un rassicurante +9 (24-33 al 19’). Bramos e Green, seppure imprecisi (2/5 dalla lunetta), assottigliano il gap sul 26-33 con il quale si va all’intervallo lungo.

Venezia non si dà per vinta e sostenuta dal suo pubblico fa capire che vuole giocarsela fino in fondo. Peric con un 2+1 porta i suoi a -2 (33-35 al 23’). Due perle di Trias ridanno sei lunghezze di distacco, ma Venezia reagisce con un perentorio 9-2 e mette la freccia per la prima volta nella partita a 1’33” dopo un canestro in contropiede di Tonut (42-41 al 29’). Un’ingenuità di Viggiano regala agli ospiti la possibilità di chiudere davanti al 30’ (44-45).

Shurna e Dubljevic confezionano un mini-break in apertura di ultimo quarto (timeout VE, 46-49 al 32’). Tripla di Tonut, poi Valencia si affida al talento di Dubljevic per riallungare sul +6 al 37’ (53-59). Una distanza che diventa insormontabile per gli orogranata che negli ultimi minuti pagano la stanchezza di una gara quasi sempre a rincorrere. Sono due liberi di Hamilton a mettere la parola “fine” all’incontro a 1’02” (55-61). Venezia esce sconfitta tra gli applausi 58-62.

 

UMANA REYER VENEZIA 58–62 VALENCIA BASKET (9-19, 26-33, 44-45)

Umana Reyer Venezia
Green 7, Goss 12, Tonut 7, Peric 13, Owens 10.
Ruzzier, Jackson, Bramos 7, Viggiano 3, Ress ne, Ortner 2. All.: Recalcati

Valencia Basket
Vives 2, Martinez 3, Lucic 8, Sikma 3, Trias 8.
Diot 2, Stefansson 7, San Emeterio 3, Sato, Shurna 5, Dubljevic 16, Hamilton 5. All.: Martinez

MVP BASKETINSIDE.COM: Bojan Dubljevic (Valencia Basket)

Note: 2646 spettatori.

Fotogallery a cura di Giacomo Martines

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy