EuroLeague: il Maccabi scappa nel secondo tempo e sbanca il Pireo

EuroLeague: il Maccabi scappa nel secondo tempo e sbanca il Pireo

Importante successo esterno per il Maccabi Tel Aviv sul campo dell’Olympiakos.

Commenta per primo!

Il Maccabi Tel Aviv coglie un importantissimo successo esterno sul campo dell’Olympiakos grazie a un secondo tempo in cui gli israeliani hanno letteralmente surclassato gli avversari. Il primo tentativo di allungo è arrivato sulò finire del secondo quarto, ma la vera e propria fuga è arrivata a inizio terzo quarto quando gli ospiti hanno trovato la doppia cifra di vantaggio e non la hanno più lasciata fino al tentativo nel finale dell’Olympiakos di cambiare il corso della partita.

LA CRONACA – L’avvio di partita è caratterizzato dai quattro punti di Printezis che prova a essere il mattatore di un primo tentativo di fuga dell’Olympiakos , tentativo che naufraga subito. Il tentativo di fuga degli israeliani, invece, arriva con la tripla di Smith che le due triple di Smith che valgono il +7 Maccabi sul 12-5. L’Olympiakos interrompe il parziale avversario, ma è sempre il Maccabi a tenere la partita in pugno e a trovare la doppia cifra di vantaggio sul 17-7. Spanoulis, come al solito, prova a prendersi sulle spalle la sua squadra, ma Goudelock colpisce ancoradall’arco dei 6,75 m, tenendo il vantaggio dei suoi in doppia cifra e tenendo alte le percentuali al tiro pesante del Maccabi. La fase finale del primo quarto è caratterizzata dalla crescita della formazione di casa che, complice anche qualche sbavatura difensiva degli avversari, riduce sensibilmente il suo svantaggio chiudendo i primi dieci minuti sotto di soli quattro punti sul 24-20 in favore del Maccabi.

Un bel movimento in post di Hunter porta al primo canestro del secondo tempo, ma il definitivo rientro dell’Olympiakos tarda ad arrivare. In questa fase di partita gli attacchi puniscono spesso e volentieri le incertezze delle difese e il punteggio inizia a salire velocemente, mentre lo scarto non varia di molto. La principale arma offensiva del Maccabi resta il tiro da tre punti, mentre l’Olympiakos va spesso sotto canestro trovando impreparata la difesa avversaria. Verso la fine del secondo quarto il Maccabi alza l’intensità nella propria metà campo e, con un parziale di 4-0, trova il +8 sul 42-34. Dopo il timeout voluto dalla panchina greca, si assiste da ambo i lati del campo a molti errori che contribuiscono a fissare il punteggio alla fine del primo tempo sul 44-37 in favore del Maccabi.

La schiacciata di Weems apre le marcature del secondo tempo, dando il via al 7-0 di parziale ospite che porta a ben quattordici le lunghezze di distanza tra le due formazioni. La tripla di Mantzaris smuove il punteggio dell’Olympiakos, ma il Maccabi, nonostante qualche errore di troppo che gli impedisce di chiudere definitivamente la partita, sembra avere la situazione sotto controllo. Il piazzato di Rudo porta gli israeliani a +17 (57-40) e spinge la panchina greca a chiedere timeout. Al rientro in campo l’Olympiakos prova a non far definitivamente scappare via gli avversari e, complice anche qualche imprecisione del Maccabi, ci riescono, anche se lo scarto resta comunque molto alto. Alla fine del terzo quarto il Maccabi conduce per 65-49.

In avvio di quarto periodo di gioco Goudelock subisce un fallo antisportivo che consente al Maccabi di portarsi a +19 (67-49). I padroni di casa, in una maniera o nell’altra, riescono a evitare che lo scarto tra loro e gli avversari superi la soglia psicologica dei venti lunghezze, ma il tempo scorre e i punti da recuperare restano troppi. Papapetrou porta i suoi a -12 (71-59) dando l’idea al pubblico di casa di poter rientrare. In questa fase l’Olympiakos arriva troppo facilmente al canestro e la partita resta ancora in discussione. Spanoulis dalla lunetta porta a nove le lunghezze di distacco tra le due squadre. Il Maccabi si mostra abbastanza in confusione nel finale di partita e la tripla in transizione di Green vale il -8 (78-70) Olympiakos a 38’’ dalla sirena, ma ai greci non riesce la rimonta e il Maccabi vince per 80-73.

OLYMPIAKOS 73-80 MACCABI TEL AVIV (20-24; 37-44; 49-65)

Olympiakos: Lojeski 15, Spanoulis 14, Green 10

Maccabi Tel Aviv: Seeley 19, Iverson 14, Weems 12, Goudelock 12

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy